Esoscheletro Comau Mate certificato Eaws

Pubblicato il 10 luglio 2020

Comau Mate è il primo esoscheletro sul mercato ad aver ottenuto la certificazione Eaws (Ergonomic Assessment Work-Sheet), che attesta la sua efficacia d’uso nella riduzione del “rischio di sovraccarico biomeccanico” degli arti superiori dei lavoratori che lo utilizzano per lo svolgimento dei propri compiti quotidiani, che richiedono la flesso-estensione delle braccia. Un riconoscimento assegnato secondo il sistema di valutazione promosso dalla Fondazione Ergo, ente di riferimento in Italia in materia di organizzazione e misurazione del lavoro ed ergonomia.

Questo risultato si traduce in un abbassamento medio del 30% del punteggio ergonomico della spalla in posture statiche e del 25% per i movimenti dinamici della spalla stessa, anche considerando lo spostamento di piccoli carichi. Questo traguardo permette a Comau di andare incontro a tutte quelle aziende che hanno la necessità di capire concretamente come l’utilizzo di un esoscheletro industriale come Mate possa avere un impatto sui loro metodi, diminuendo lo stress fisico dei propri addetti, aiutandoli a portare a termine i propri incarichi in modo più confortevole, il tutto con lo scopo di ridurre la possibilità che nel tempo sviluppino patologie muscolo-scheletriche.

Sviluppato da Comau in partnership con Iuvo, spin-off dell’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, e con Össur, azienda islandese leader nel settore dei dispositivi ortopedici non invasivi, Mate è un esoscheletro meccanico passivo che si distingue per la capacità di supportare spalle e braccia, assecondando il loro movimento naturale. Il suo utilizzo consente ai lavoratori di percepire un minor affaticamento fisico, migliorando la qualità globale delle loro attività.



Contenuti correlati

  • Si chiama Mate-XT il nuovo esoscheletro Comau robusto e leggero per ambienti interni ed esterni

    Comau presenta MATE-XT, una nuova versione del suo esoscheletro indossabile, che soddisfa perfettamente le specifiche esigenze di chi lavora in condizioni difficili in ambiente industriale, non industriale e all’aperto. Caratterizzato da una struttura sottile e leggera in...

  • Ironhand superpotenza sotto controllo

    A livello europeo, il lavoro ripetitivo costituisce il principale fattore di rischio. Il 74% dei lavoratori nell’UE trascorre almeno il 25% del proprio tempo lavorativo eseguendo movimenti ripetitivi del braccio o della mano. Secondo l’Istituto federale tedesco...

  • Comau Mate è il primo esoscheletro certificato Eaws (Ergonomic assessment work-sheet)

    Comau MATE è il primo esoscheletro sul mercato ad aver ottenuto la certificazione EAWS (Ergonomic Assessment Work-Sheet), che attesta la sua efficacia d’uso nella riduzione del “rischio di sovraccarico biomeccanico” degli arti superiori dei lavoratori che lo...

  • L’esoscheletro Mate di Comau ad A&T 2020

    Comau ha partecipato alla 14° edizione di A&T – Automation & Testing, la kermesse torinese dedicata all’Industria 4.0 ospitata all’Oval di Lingotto Fiere, dal 12 al 14 febbraio. Tre giorni di esposizioni e convegni per permettere alle imprese di...

  • Exoskeleton Suits: uomo e macchina diventano un unicum in Ford

    Le componenti robotiche indossabili offrono agli utenti la possibilità di sollevare e manovrare più facilmente oggetti pesanti. E ora, per la prima volta, sono stati integrati in una catena di montaggio di veicoli in movimento. Gli exoskeleton suits,...

  • Intense PC di Tiny Green PC per l’esoscheletro Robo-Mate

    Il progetto europeo Robo-Mate ha sviluppato il primo esoscheletro “full body” che agevola le operazioni di movimentazione manuale di carichi per gli operatori del settore industriale (logistica, linee di produzione o costruzione edilizia). Riducendo l’impatto del carico...

Scopri le novità scelte per te x