Il sistema di gestione alberghiera di Vimar a Palazzo Grillo di Genova

Pubblicato il 11 maggio 2018

Un’esperienza unica come quella soggiornare all’interno di un palazzo storico del 1500, riportato al suo antico splendore e dotato della più moderne tecnologie per assicurare il massimo del comfort: Palazzo Grillo, storica residenza nel cuore di Genova, offre tutto questo. Unico hotel a 4° stelle che occupa un intero palazzo nobiliare e ascritto fin dalla sua costruzione ai Rolli (lista degli edifici che potevano ospitare le alte personalità in visita di stato a Genova e ora patrimonio dell’UNESCO), Palazzo Grillo rinasce dalla collaborazione tra pubblico e privato. La struttura è infatti stata ristrutturata per uso alberghiero da Arte, società della Regione Liguria, e offerta in gestione tramite bando pubblico a soggetti privati.

Il progetto di recupero è stato reso possibile grazie ad un lavoro certosino dello studio di architettura Pinna Viardo che, oltre a dare nuova vita agli spazi interni, è riuscito nell’opera di riportare al loro antico splendore i cicli pittorici e gli ornamenti architettonici opera del famoso pittore Giovan Battista Castello, detto il Bergamasco. All’interno di Palazzo Grillo il fascino della storia incontra così i vantaggi della più sofisticata tecnologia. La struttura è infatti stata dotata del sistema di gestione alberghiera Well-contact Plus di Vimar, che assicura il controllo centralizzato di tutti gli spazi. Sviluppato sullo standard internazionale KNX, Well-contact Plus permette di effettuare il check-in e check-out nelle stanze e nelle aree comuni, programmare le card degli ospiti, prendere visione dello stato della camera (cliente in camera, non disturbare, camera da riassettare e così via), ricevere allarmi tecnici o di emergenza che indicano eventuali guasti ai dispositivi elettrici e richieste di intervento da parte del cliente: il tutto dal pc presente nella reception, che diventa una vera e propria cabina di regia.

Basta poi avvicinare la tessera ai lettori di card da esterno per aprire la serratura elettrica della propria camera. Una volta all’interno, dopo averla inserita nei lettori con tasca, le luci si attivano, la temperatura si porta al livello desiderato e la presenza dell’ospite viene prontamente segnalata alla reception. Per un soggiorno all’insegna del massimo comfort.

Negli spazi comuni come nelle camere – dove predominano colori caldi e pastello, sottolineato da linee morbide senza ridondanza – l’accesso all’energia e il controllo dell’illuminazione sono invece stati affidati a prese e comandi della serie Arké, qui nella versione Classic con finitura in alluminio color grigio lava. La geometria razionale, il profilo lineare e gli angoli netti di questa serie si spogliano da ogni decoro fine a se stesso definendo un nuovo modello di energia e integrandosi impeccabilmente nel contesto. In particolare, Arké si sposa perfettamente con l’arredo e gli ambienti interni, concepiti per soddisfare le esigenze di un viaggiatore che vive l’hotel come un’estensione del proprio spazio domestico e del proprio ambiente di lavoro. Hotel Palazzo Grillo, infatti, ospita al suo interno arredi moderni di brand internazionali, scelti per il loro stile essenziale ma accogliente. Questi si distinguono per materiali innovativi, ricerca di soluzioni funzionali e un design senza tempo. Proprio come quello di Arké.

Tra soffitti a volta, affreschi, salottini, portali in ardesia e pavimenti storici in cotto del ‘500, Arké assicura una gestione impeccabile dell’energia elettrica grazie a comandi ergonomici dai meccanismi silenziosi. Le prese di corrente e le prese dati, discretamente dislocate in punti strategici, consentono agli ospiti di soddisfare tutte le loro esigenze funzionali. In questi spazi, dove gli arredi mantengono uno stile essenziale, con particolari di design moderno e tocchi vintage che ne esaltano la bellezza, Arké si fa testimone di una ricercatezza senza sfarzo. Proprio come il nuovo concept di Palazzo Grillo.



Contenuti correlati

  • ADI accelera il progresso nella building automation e nella smart factory

    Analog Devices, Inc. ha annunciato le prime soluzioni al mondo Single-pair Power over Ethernet (SPoE) Power Sourcing Equipment (PSE) e Power Device (PD) che consentono ai clienti di aumentare il livello di intelligenza negli edifici smart, nell’automazione industriale e...

  • Edifici smart ed edifici intelligenti: quale scegliere

    Cosa significa edificio intelligente? E qual è la differenza con un edificio smart? Analog Devices spiega in cosa sono diversi e perché i secondi sono la scelta migliore Leggi l’articolo

  • Johnson Controls e Accenture: due OpenBlue Innovation Center basati su AI

    Accenture e Johnson Controls collaboreranno alla realizzazione e alla gestione di due nuovi OpenBlue Innovation Center, che supporteranno lo sviluppo di prodotti e servizi a marchio JCI per i sistemi di controllo degli edifici che utilizzano tecnologie...

  • Nuovo standard 10Base-T1L: è cambiato qualcosa?

    Vediamo in questo articolo i fondamenti del nuovo standard 10Base-T1L e i prodotti relativi, a loro volta rilevanti nella scelta dei dispositivi di connessione adatti alle varie applicazioni. Con 10Base-T1L gioca inoltre un ruolo importante la trasmissione...

  • Soluzione Ethernet a lungo raggio da Analog Devices per la digitalizzazione delle reti

    Le apparecchiature di automazione digitali e connesse consentono una gestione totale degli edifici a partire da riscaldamento, ventilazione e condizionamento dell’aria fino al comfort occupazionale. Il nuovo ADIN2111 di Analog Devices aggiunge la connettività Ethernet a lungo raggio...

  • Obiettivo sostenibilità

    La crisi internazionale che stiamo vivendo ha portato alla ribalta scenari di crisi energetica che credevamo ormai di aver relegato nel passato. Il ricordo delle ‘domeniche a piedi’ o delle targhe alterne si è affacciato nuovamente alla...

  • Edifici ‘aumentati’

    Il sistema di building automation ABB i-bus KNX ha reso il Summit Hotel di Gaeta un ‘edificio aumentato’, in grado di offrire alla propria clientela il massimo comfort Leggi l’articolo

  • ritz londra Paessler
    Paessler abilita il monitoraggio della rete IT dell’hotel Ritz di Londra

    Hotel di lusso tra i più raffinati del Regno Unito, il Ritz di Londra accoglie da ben 115 anni una clientela molto esigente e offre ai suoi ospiti un servizio di primissimo livello, all’altezza del quale deve...

  • Edifici sempre più intelligenti

    Se i sistemi di building automation vanno verso la digitalizzazione, il primo requisito è la cybersecurity Leggi l’articolo

  • Vantaggi operativi ed economici

    Tutti i dati generati dalle macchine, i parametri relativi alle utenze, le informazioni sulle condizioni ambientali e molto altro ancora riuniti sotto il supervisory control di un’unica piattaforma. È quanto ha fatto Freudenberg nel suo stabilimento piemontese...

Scopri le novità scelte per te x