CLPA rafforza il supporto al mercato italiano dell’automazione

Con la nomina di Alberto Griffini a Business Developer, CC-Link Partner Association (CLPA) sta espandendo il supporto offerto in Italia a vendor di prodotti per l'automazione e costruttori di macchine e utenti finali

Pubblicato il 3 giugno 2022

CC-Link Partner Association (CLPA) sta espandendo il supporto offerto in Italia a vendor di prodotti per l’automazione, costruttori di macchine e utenti finali. Con la nomina di Alberto Griffini a Business Developer, l’organizzazione mira a soddisfare la crescente domanda per tecnologie di rete aperte di CLPA nel Paese.

Il settore italiano dell’automazione industriale è uno dei mercati leader in Europa, con una base solida e in rapida crescita di produttori che implementano applicazioni Industry 4.0 orientate al futuro. Di conseguenza, il numero di imprese che richiede tecnologie di rete all’avanguardia per sviluppare le proprie attività e aumentare la propria competitività sta crescendo esponenzialmente. Poter fornire soluzioni che contribuiscono alla creazione di fabbriche efficienti e altamente interconnesse offre a CLPA la possibilità di supportare questo mercato.

Fondato nel 2000 e aperta la filiale europea l’anno successivo, questo consorzio è cresciuto fino a diventare una delle principali partnership per tecnologie di rete aperte mirata allo sviluppo delle comunicazioni industriali e a favorire la creazione delle Connected Industry del futuro. I suoi prodotti, in particolare le tecnologie CC-Link IE per reti industriali Ethernet Gigabit di tipo aperto e CC-Link IE TSN compatibile con TSN (Time-Sensitive Networking) sono ampiamente utilizzati in tutto il mondo come parte della base installata di CLPA a livello globale, che include oltre 30 milioni di dispositivi. Per favorire l’adozione in continua crescita delle sue soluzioni di rete, il consorzio sta investendo per essere presente a livello locale e poter supportare mercati chiave come quello italiano dell’automazione industriale.

Con una laurea specialistica in Ingegneria Elettronica presso l’Università di Pavia e oltre 25 anni di esperienza nell’automazione industriale, Alberto Griffini ha lavorato con aziende in Europa, nel Medio Oriente e in Africa (EMEA) in diversi ruoli di Product Management. Dal 2014, lavora in Mitsubishi Electric, dove ha collaborato allo sviluppo di partnership strategiche come CLPA ed e-F@ctory Alliance.
Nel suo nuovo ruolo di CLPA Business Developer, Alberto si focalizzerà sullo sviluppo di iniziative volte ad aumentare il numero di vendor che offrono prodotti compatibili. Opererà in sinergia con i fornitori di dispositivi e sistemi di automazione per contribuire all’ampliamento delle soluzioni offerte da CC-Link IE TSN, CLPA e i suoi associati.

“Sono entusiasta di contribuire alla diffusione delle tecnologie di rete leader di CLPA in Italia” ha commentato Griffini. “La mia conoscenza del mercato locale e delle sue esigenze mi consentirà di lavorare a stretto contatto con i vendor di dispositivi, supportandoli nell’implementazione di CC-Link IE TSN. Sono certo che dalla nostra collaborazione nasceranno soluzioni innovative per applicazioni Industry 4.0 in grado di supportare gli utenti finali”.

Conclude John Browett, AD di CLPA: “Siamo entusiasti di accogliere Alberto nel team CLPA e di far crescere le nostre possibilità di supportare una regione chiave. Con Alberto nel nostro gruppo, siamo nella posizione ottimale per accrescere la competitività dei nostri clienti. La sua approfondita esperienza nel settore dell’automazione industriale e la sua conoscenza del mercato italiano si integreranno perfettamente con il set di competenze del nostro team europeo”.



Contenuti correlati

  • CC-Link IE TSN: quali vantaggi offre?

    Alle soglie dell’Industria 5.0, sempre più interconnessa e guidata dai dati, le reti industriali assumono un ruolo ancora più centrale per garantire uno scambio efficiente di dati. Per supportare al meglio la convergenza OT-IT, garantendo l’interoperabilità fra asset...

  • Anteprima SPS Italia 2024: intervista a John Browett di CLPA

    Automazione Oggi intervista John Browett, general manager di CLPA – CC-Link Partner Association, che sarà presente a SPS Italia 2024 al padiglione 6, stand G030. Automazione Oggi interviews John Browett, general manager of CLPA – CC-Link Partner...

  • Anteprima SPS Italia 2024: intervista ad Alberto Griffini di CLPA

    Automazione Oggi intervista qui Alberto Griffini, business developer di CLPA – CCLink Partner Association, che sarà presente a SPS Italia 2024, pad.6, standG030. LE NOSTRE DOMANDE 1. Partiamo dell’uso di CC-Link IE TSN in Italia: 2 motivi per...

  • Turck Banner lancia i sensori di flusso FS+ per l’automazione industriale

    Turck Banner presenta i sensori di flusso FS+, progettati per ottimizzare la saldatura a punti di componenti per carrozzerie automobilistiche. Questi sensori si distinguono per la loro capacità di resistere a temperature elevate, garantendo al contempo una...

  • TSN ridefinisce la connettività industriale

    Le soluzioni CC-Link IE RSN, implementate in svariati settori industriali in tutto il mondo, migliorano la produttività e competitività degli impianti Nel panorama dinamico di Industria 4.0 una nuova interconnettività sta investendo e trasformando il mondo produttivo:...

  • Investire in automazione

    L’IT è una componente fondamentale dell’industria, e quindi anche a livello organizzativo il chief information officer ha un ruolo chiave per la crescita aziendale e l’innovazione Automazione e intelligenza artificiale sono sempre più utilizzati per identificare e...

  • Laumas accresce il livello d’innovazione per le celle di carico digitali tramite CC-Link IE

    Trasformare qualsiasi applicazione analogica in una configurazione più intelligente e interconnessa è un passo fondamentale nella digitalizzazione delle industrie di produzione e lavorazione. Le aziende che desiderano migliorare il proprio sistema di pesatura possono avvalersi del più...

  • Datalogic entra nel capitale sociale di Oversonic Robotics

    Datalogic annuncia l’ingresso con una quota minoritaria nel capitale di Oversonic Robotics Srl Società Benefit (“Oversonic Robotics”), innovativa software company, che sviluppa sistemi di cognitive computing per la robotica e che ha creato RoBee, il primo robot...

  • ProgettistaPiù 2024: Come si realizzano reti OT sostenibili nel tempo?

    Con l’avvento della digitalizzazione e dello smart manufacturing le reti OT industriali hanno acquisito un ruolo chiave, in quanto consentono ai dati raccolti in campo, sulle linee produttive, di raggiungere i livelli aziendali superiori, IT e cloud,...

  • Miramondi e Bosch Rexroth: partnership di co-engineering per i sottosistemi elettro-idraulici

    La collaborazione instauratasi tra Miramondi, impresa manifatturiera milanese specializzata nella costruzione e nella vendita di impianti, macchine ed attrezzature per la lavorazione e l’assemblaggio di componenti in lamiera per il settore Home Appliance, e Bosch Rexroth, società tra i leader nel campo delle tecnologie integrate per l’automazione industriale e della...

Scopri le novità scelte per te x