Nuova vitalità per la meccanica: lo conferma l’Osservatorio MecSpe

Un nuovo slancio nel settore della meccanica si traduce in voglia di tornare a essere protagoniste del mercato, come confermano i dati di adesione a MecSpe 2017

Pubblicato il 14 febbraio 2017

Un comparto vitale, che si è lasciato alle spalle la congiuntura: è questo il quadro delle imprese della meccanica e subfornitura italiane che emerge dall’ultima edizione dell’Osservatorio MecSpe.
Oltre 6 imprenditori su 10 (65,5%) si dicono ampiamente soddisfatti delle performance delle proprie aziende, forti di fatturati che, guardando alla chiusura del 2016, rispetto allo stesso periodo del 2015, sono stimati in crescita dal 37% e stabili dal 49,7%, e dalla sostanziale stabilità del numero dei dipendenti (per il 72,9%).

Gli ordinativi sono adeguati alle esigenze finanziarie (78,6%), la liquidità è buona per ben il 60,2%, ma soprattutto c’è un’estrema fiducia nel buon andamento del mercato, nel breve periodo, con quasi la metà delle imprese (47,9%) che prevede una crescita e il 44,8% stabilità.

In linea con l’aria che si respira, MecSpe 2017 registra oltre 1.800 espositori presenti e oltre 40.000 visitatori attesi, che animeranno i 105.000 metri quadrati di superficie espositiva dei padiglioni di Fiere di Parma, che saranno tutti occupati. Ai ‘tradizionali’ padiglione 2 (con i saloni Macchine utensili e Trattamenti e Finiture), padiglione 3 con Macchine Utensili e Subfornitura meccanica), 5 (che ospita Fabbrica Digitale, Subfornitura Elettronica, Motek Italy, Control Italy, Power Drive, Logistica), 6 (con Eurostampi e il salone Additive manufacturing) si affiancheranno, infatti, l’8 che accoglie la richiesta di partecipazione di aziende che lavorano nelle diverse aree della Subfornitura e dei Trattamenti e Finiture e il 4 che sarà cuore della mostra e sarà interamente dedicato alla Fabbrica Digitale 4.0.

Da sempre attenta a presentare alle imprese italiane i trend e l’evoluzione tecnologica del comparto, MecSpe 2017 mette al centro dell’esposizione le tematiche 4.0 dedicando loro l’intero padiglione 4, dove sarà possibile vederne la versatilità e il potenziale applicativo attraverso la realizzazione di una serie di iniziative. Fra queste l’area dedicata al reverse engineering e all’additive manufacturing, nuovi orizzonti della progettazione, dove si eseguiranno le diverse fasi di lavorazione: dalla scansione all’acquisizione dati, dalla rielaborazione delle matematiche alla realizzazione di file per produzione additiva, per arrivare alla riproduzione dell’oggetto tramite additive manufacturing. Inoltre, verrà individuato un particolare prodotto con tecnologie ad asportazione di truciolo, che sarà poi realizzato anche con tecnologie additive, esaltando gli aspetti di velocità, alleggerimento, riduzione dei tempi di assemblaggio e dei costi (per produzioni customizzate).

O ancora l’iniziativa ‘Connected manufacturing process’, dove sarà mostrata una cella di lavorazione auto-ottimizzante, che mostrerà come le macchine utensili rese ‘intelligenti’ mediante l’Internet of Things e l’integrazione di sistemi di misura e controllo, consentano attività di monitoraggio del funzionamento operativo e della gestione della commessa, fornendo allo stesso tempo informazioni per l’efficientamento dei costi aziendali.

Spazio anche alla robotica collaborativa e logistica 4.0, un’area in cui i visitatori potranno ammirare i cobot impegnati in operazioni di handling, assemblaggio e controllo qualità, interconnesse con tecnologie IoT. In particolare, il controllo dimensionale mostrerà l’intelligenza artificiale (deep learning), mentre l’assemblaggio sarà di tipo adattivo. Infine, un innovativo sistema di visione aumenterà la sicurezza e la produttività del robot tramite un evoluto sistema predittivo per estendere e migliorare la condivisione degli spazi tra uomo e robot. Per dimostrare come sia possibile che umani e cobot collaborino in sicurezza verrà realizzato un bar tecnologico dove i robot saranno al servizio dei visitatori per offrire bevande e snack.

Per mostrare i vantaggi che le tecnologie 4.0 potranno dare ai diversi settori del manifatturiero, il pad. 4 ospiterà l’Area Motorsport, comparto d’eccellenza del manifatturiero emiliano-romagnolo, dove alla parte officina, che mostrerà sei filiere dedicate alle tecnologie più innovative per le lavorazioni di precisione in ambito fresatura e tornitura, si affiancherà una parte espositiva con veicoli da competizione e particolari performanti degli stessi e un simulatore di guida basato sulla realtà virtuale ‘Oculus Rift’, gestito dal team Unipr Racing dell’Università di Parma, che permetterà al visitatore di vivere le emozioni della guida su un circuito da corsa.



Contenuti correlati

  • In Friuli Venezia Giulia e Veneto l’IT a +14%

    Cresce a doppia cifra Nordest Servizi. La società di Udine ha chiuso il 2017 con un incremento superiore al 14% dei volumi rispetto all’anno precedente. Una crescita che rafforza il cammino della società di Udine e che,...

  • A Roma premiati i vincitori del Trofeo Smart Project 2018 di Omron

    Giunto quest’anno alla sua 11ma edizione, il Trofeo Smart Project Omron nasce con l’obiettivo di avvicinare le scuole tecniche e professionali al mondo dell’automazione industriale, in accordo con le direttive ministeriali che promuovono gli interventi di valorizzazione...

  • Il manifatturiero USA, protagonista di IMTS 2018, si prevede in crescita dell’8-9%

    L’industria manifatturiera statunitense, che è il secondo mercato più grande al mondo con un volume di circa 9 miliardi di dollari, nella corsa verso IMTS 2018 (International Manufacturing Technology Show), che avrà luogo dal 10 al 15 settembre...

  • Universal Robots ad A&T – Automation&Testing

    Dal 18 al 20 aprile presso l’Oval Lingotto Fiere di Torino andrà in scena l’edizione 2018 di A&T – Automation&Testing la fiera dedicata a Industria 4.0, misure e prove, robotica, tecnologie innovative. Universal Robots sarà presente con...

  • Phoenix Contact sceglie CodeMeter di Wibu-Systems per la gestione licenze di PC Worx Engineer

    Phoenix Contact, leader di mercato a livello internazionale e pioniere nei campi dell’ingegneria elettrica, dell’elettronica e dell’automazione, e Wibu-Systems, leader mondiale nella gestione sicura del ciclo di vita delle licenze per ambienti aziendali e industriali, annunciano l’integrazione delle loro tecnologie di punta...

  • IIoT, configuratore Rittal per Edge Data Center

    L’Internet of Things sta prendendo rapidamente forma ed è evidente che le aziende stiano adattando le proprie infrastrutture IT. Gli Edge data center stanno fornendo un aiuto nell’elaborazione di grandi quantità di dati coinvolti nel processo di...

  • Il petrolio del futuro? Sono i dati

    È toccato a Franco Andrighetti, fondatore e amministratore delegato di EFA Automazione, azienda attiva nel settore dell’automazione industriale con focus specifico sulle soluzioni di connettività e comunicazione per l’integrazione di sistemi, portare tutta la propria esperienza e...

  • Il processo sopratutto: allo stand di Endress+Hauser a SPS Italia 2018

    In occasione di SPS Italia 2018 i visitatori potranno scoprire come Endress+Hauser può supportarli nell’implementazione dell’Industry 4.0. Sensori intelligenti, soluzioni e servizi e relative applicazioni concrete dimostreranno che l’azienda è “Industry 4.0 ready”. Oltre alla digitalizzazione, saranno di...

  • A SAVE Milano le esperienze dei top player delle tecnologie industriali

    Il mondo dell’industria sta cambiando, anche grazie alle novità di Industria 4.0 – oggetto tra l’altro di agevolazioni finanziarie importanti. Industria 4.0 sta risultando una delle principali leve strategiche per l’innovazione e la competitività del sistema manifatturiero,...

  • I gemelli Weerg invadono Mecspe

    Due afroamericani identici con chioma leonina e magliette rosa hanno invaso l’edizione 2018 di Mecspe. Chi erano? Se lo sono chiesti in tanti, soprattutto dopo i continui avvistamenti per i corridoi della kermesse parmense e per le...

Scopri le novità scelte per te x