A SPS Italia 2022, i prodotti e le soluzioni di Lapp

Pubblicato il 30 maggio 2022

A SPS Italia 2022 Automazione Oggi ha intervista Marco Artoli, project manager Industrial Communication di LAPP.

SPS torna in presenza. Com’è la sensazione?
M. Artoli: “È sicuramente un piacere poter tornare ad incontrare di persona i clienti. Dati i feedback positivi anche di altre fiere del settore dell’automazione, la partecipazione dei visitatori per questa decima edizione di SPS Italia è stata davvero oltre le aspettative”.

Come sono stati questi anni passati lontano dalle fiere per Lapp?
M. Artoli: “In quesi anni, la nostra priorità è stata mantenere la vicinanza con i clienti e la disponibilità di servizi a valore aggiunto. Per questo abbiamo organizzato un fitto calendario di webinar, durante i quali gli esperti LAPP, insieme anche a partner di rilievo, condividono conoscenze e best practice nell’ambito dell’automazione industriale. È proprio ai clienti che va il nostro riconoscimento per aver risposto con entusiasmo a queste iniziative e averci aiutato così a condividere, negli ultimi 2 anni e mezzo, tutte le novità LAPP, che non si è mai fermata dal punto di vista dell’innovazione”.

Cosa propone quest’anno Lapp durante SPS Italia 2022?
M. Artoli: “In continuità con le ultime edizioni, LAPP si presenta a SPS Italia 2022 con uno stand immerso nel verde per accogliere i visitatori e farli sentire a proprio agio. Una strategia perfettamente in linea con il nuovo fil-rouge della fiera: la sostenibilità industriale e delle tecnologie, a sostegno di una trasformazione digitale più consapevole. Non mancano, in tal senso, gli elementi di novità.

Presso lo stand è infatti possibile assistere alla demo del funzionamento di Etherline Guard, la predictive maintenance box di LAPP, che ha il compito di monitorare, in tempo reale, lo stato di efficienza del cavo di rete collegato al robot, realizzato da Casarini Robotica, e quindi sottoposto ad elevati stress meccanici in flesso-torsione. In questo modo, i cavi diventano sorgente di informazioni utili alla definizione della Overall Equipment Effectiveness (OEE).

I dati relativi all’usura, infatti, sono visibili in una sezione dedicata della piattaforma SmartFab di Rold, quale esempio della semplicità di integrazione di Etherline Guard con sistemi di supervisione, grazie al protocollo MQTT. Inoltre, abbiamo rinnovato anche quest’anno l’appuntamento con “L’esperto in Fiera”, per cui i clienti hanno la possibilità, previa registrazione gratuita, di riservare una sessione one-to-one con Micaela Caserza Magro, Docente dell’Università di Genova e Direttore Tecnico del GFCC, per approfondimenti sulla sicurezza delle reti industriali secondo lo standard IEC 62443, e Silvio Iannone, Senior Project Engineer UL International, che è a disposizione per rispondere a tutti i quesiti sul panorama normativo Nord Americano”.

Parliamo ora di ESG, ovvero di aspetti ambientali, sociali e di governance aziendale.
Oggi più che mai, infatti, l’attenzione del pubblico è catalizzata dai temi della sostenibilità, dell’inclusione sociale e dell’etica aziendale.

L’automazione in questo scenario può fare molto, sia per le sue soluzioni di efficientamento e ottimizzazione delle prestazioni di sistemi e impianti in un’ottica green, sia in quanto pioniere dal punto di vista della trasformazione digitale, che porta con sé innumerevoli cambiamenti anche sul modus operandi, sul lavoro, sulle relazioni sociali, sia infine per il suo ruolo di innovatore, che non può non ripercuotersi anche sulle policy di governance aziendale.

Quali soluzioni avete o state adottando in azienda per centrare gli obiettivi di sostenibilità ambientale, riduzione dei consumi, efficientamento energetico, decarbonizzazione…, in linea con l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite?
M. Artoli: “In qualità di azienda a conduzione familiare, LAPP è da sempre orientata a garantire il benessere delle generazioni future e alla conservazione del nostro pianeta.

Per LAPP infatti, il successo economico è legato alla responsabilità nei confronti dell’ambiente e della sostenibilità: per questo l’azienda considera vincolante l’Accordo di Parigi sui cambiamenti climatici e desidera contribuire attivamente all’attuazione dell’Agenda 2030, lavorando secondo i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) dell’ONU.

Non a caso, una delle recenti iniziative, la digital sustainability hackathon, ha coinvolto tutte le filiali del Gruppo, dall’Europa all’Asia, fino all’America, che per 17 ore – partecipando sulla base del proprio fuso orario – hanno lavorato insieme per condividere nuove idee di sviluppo sostenibile.

Alla luce di questa giornata sono state individuate una serie di priorità relative, in particolar modo, a 9 SDG che LAPP ritiene più vicini, in termini di governance, persone e ambiente. Questo si traduce, da un lato, nello sviluppo di soluzioni pionieristiche in anticipo sulle normative, come la gamma di pressacavi e accessori senza piombo. Dall’altro, l’impegno di LAPP si concretizza in un miglioramento dei processi, attuato attraverso: un maggior riciclo dei materiali nella produzione di cavi, la riduzione degli scarti, l’ottimizzazione della logistica per trasporti più efficienti, la riorganizzazione degli uffici e delle modalità di lavoro per i dipendenti”.

GUARDA IL VIDEO



Contenuti correlati

  • Meno consumi e più sostenibilità, con nuovi motori e azionamenti

    La sostituzione delle installazioni obsolete con nuovi motori più efficienti ed ecologici comporta importanti vantaggi per l’ambiente e lo sfruttamento delle risorse, oltre che per i costi di produzione e quindi per la competitività. Leggi l’articolo

  • Igiene innanzitutto nella movimentazione di alimenti

    Le tecnologie di movimentazione nell’industria del food hanno una necessità fondamentale: devono essere al massimo grado di igienizzazione. Interroll, un riferimento nell’ambito del motion, ha sviluppato tecnologie d’avanguardia non solo in quanto ad igiene, ma anche per...

  • Tre chiavi per il futuro

    Innovazione, digitalizzazione e sostenibilità: queste le parole chiave della strategia di IMQ per il prossimo futuro, come ha sottolineato l’AD del gruppo, Antonella Scaglia Leggi l’articolo

  • Un cablaggio 4.0

    Con la partnership tra Lapp e Alleantia si va verso un cablaggio 4.0, dove il cavo diventa protagonista, dalla progettazione alla manutenzione Leggi l’articolo

  • Cavo di rete as a service grazie alla partnership tra Lapp e Alleantia

    Lapp, protagonista nello sviluppo e produzione di soluzioni integrate nella tecnologia di connessione e cablaggio, e Alleantia, azienda specializzata nell’Industrial Internet of Things, hanno annunciato la collaborazione volta alla transizione del cavo “as a service”, grazie all’integrazione di Etherline Guard di Lapp...

  • Partnership fra Qs Group e Sew-Eurodrive per la termoformatura

    QS Group S.p.a. è un’azienda italiana con sede a Cerreto d’Esi (AN- Italia) che, grazie alla grande esperienza e il know-how acquisiti in 50 anni di attività, si posiziona fra i più importanti player mondiali nella progettazione...

  • 9 novembre, open day master di alta formazione tecnologica e sostenibilità

    D-house laboratorio urbano – luogo in cui la tecnologia incontra moda, arte e design realizzando soluzioni innovative, sostenibili e high-tech grazie alle collaborazioni con partner internazionali all’avanguardia – aprirà le porte per far conoscere il suo know-how....

  • Tra digitalizzazione, automazione e sostenibilità, i 75 anni di Lenze

    Lenze celebra quest’anno 75 anni di attività e per l’occasione ha presentato i risultati record raggiunti nell’anno fiscale 2021-2022, con una serie di eventi dedicati ai clienti e alla stampa tenutisi tra il 12 e 13 ottobre...

  • RS Italia festeggia 30 anni di attività

    Per festeggiare i suoi 30 anni di attività, RS Italia, marchio commerciale di RS Group plc, (LSE: RS1), fornitore omnicanale globale di prodotti e servizi a valore aggiunto, il 22 ottobre scorso ha organizzato la piantagione di...

  • Inizia una nuova era con Twiist, il sensore di posizione multi-variabile da Gefran

    TWIIST di Gefran si presenta con un case di acciaio particolarmente compatto che, in soli 16 mm di diametro, racchiude il cuore tecnologico del sensore, un sistema brevettato per la misura della posizione basato sull’Effetto Hall a...