Sensori ad effetto Hall su circuito integrato serie S-5716 per rilevazione bipolare/unipolare

Pubblicato il 26 marzo 2012

I sensori ad effetto Hall su circuito integrato in CMOS della serie S-5716 prodotti da Seiko Instruments sono stati progettati come sensori magnetici precisi che sfruttano l’effetto Hall per rilevare il flusso magnetico bipolare del polo Nord e del polo Sud o quello unipolare del polo Nord o del polo Sud. La rilevazione del flusso magnetico riprende la polarità della tensione di uscita dei sensori ad effetto Hall su circuito integrato. Disponibile nelle sensibilità magnetiche più comuni dell’ordine di 1,8 mT; 3 mT e 4,5 mT. La serie S-5716 rileva il flusso magnetico perpendicolare alla superficie stampata del sensore ad effetto Hall su circuito integrato. Nella versione bipolare, il cambiamento dello stato di uscita è innescato dall’approssimarsi alla superficie stampata del polo magnetico NORD o SUD. Nei modelli unipolari, il cambiamento dello stato di uscita si manifesta quando il flusso magnetico, la cui sensibilità polare è uguale a quella del sensore ad effetto Hall, si avvicina alla superficie stampata del circuito integrato.

Il sensore resta inerte se si avvicina alla polarità opposta. Consumo di corrente estremamente basso: 4 microA per il modello bipolare, 2,6 microA per il modello unipolare ad una frequenza media di campionamento pari a 20 Hz. Tempo tipico di ciclo: 50,5 ms con fase di awake della durata di 0,1 ms per il modello bipolare; 50,85 ms con fase di awake della durata di 0,05 ms per il modello unipolare. La gamma da 2,7 V a 5,5 V permette diverse esecuzioni che consentono la rilevazione dell’apertura/chiusura mediante un singolo magnete in innumerevoli applicazioni. Il modello bipolare permette addirittura di distinguere la direzione di apertura. Campo di applicazione: componenti elettronici per l’intrattenimento, dispositivi di comunicazione, elettrodomestici e macchine per l’ufficio. I sensori ad effetto Hall su circuito integrato della serie S-5716 sono disponibili in quantità industriale; è possibile ricevere un campione facendone richiesta a Seiko Instruments GmbH o all’agente di zona.

Seiko Instruments: www.seiko-instruments.de



Contenuti correlati

  • Texas Instruments: ecco il sensore di posizione 3D ad effetto Hall
    Texas Instruments: ecco il sensore di posizione 3D ad effetto Hall

    Texas Instruments alza il sipario sul sensore di posizione 3D ad effetto Hall. Con il TMAG5170, i tecnici possono ottenere alta precisione non calibrata a velocità fino a 20 kSPS per un controllo più veloce e accurato, in tempo...

  • TI presenta i primi sensori di corrente ad effetto Hall con deriva zero del settore

    Texas Instruments (TI) ha presentato i sensori di corrente ad effetto Hall con deriva zero. TMCS1100 e TMCS1101 offrono la deriva più bassa e la massima precisione su tempo e temperatura con un isolamento affidabile da 3...

  • Più sicurezza e produttività con i sensori plug&play Gefran

    Il catalogo di sensori per applicazioni mobile hydraulic di Gefran offre una gamma completa di soluzioni plug & play per la misurazione estremamente precisa di rotazione, inclinazione, posizione lineare, pressione e forza/deformazione. I prodotti Gefran si distinguono...

  • Sensore Hall programmabile per misure di corrente ad alte prestazioni

    Melexis aggiunge un altro prodotto alla linea di sensori ad effetto Hall programmabili. Studiati principalmente per l’utilizzo veicoli elettrici, veicoli ibridi e impianti ad energie rinnovabili, i dispositivi ad alta velocità della serie MLX91208 offrono tempi di...

  • Sensore Hall: aggiornato per migliorare la stabilità

    La misura della corrente elettrica in un conduttore è un’operazione critica per il buon funzionamento di molti sistemi. Le classiche tecniche di misura impiegano resistori in derivazione (shunt), trasformatori di corrente e sensori di campi magnetici. Spesso,...

  • Melexis: sensori a effetto Hall a bassa tensione

    Melexis ha reso disponibili i sensori a effetto Hall con uscita digitale MLX92212. Realizzati sfruttando un processo CMOS avanzato, questi robusti dispositivi qualificati secondo le norme AEC-Q100 offrono prestazioni adatte alle applicazioni automobilistiche ad un...

Scopri le novità scelte per te x