Melexis: sensori a effetto Hall a bassa tensione

Pubblicato il 21 febbraio 2013

Melexis ha reso disponibili i sensori a effetto Hall con uscita digitale MLX92212. Realizzati sfruttando un processo CMOS avanzato, questi robusti dispositivi qualificati secondo le norme AEC-Q100 offrono prestazioni adatte alle applicazioni automobilistiche ad un costo molto competitivo. Inoltre, assorbono una corrente operativa significativamente inferiore a quella di altri dispositivi concorrenti disponibili sul mercato.

Il modello MLX92212LSE-AAA a bassa isteresi con latch bipolare e il modello MLX92212LSE-ABA ad elevata isteresi con interruttore unipolare sono dispositivi ottimizzati per funzionare con alimentazione da 2,5 V a 5,5 V, il che li rende adatti ad essere collegati a molti microcontrollori a basso consumo utilizzati nei sistemi embedded. Sia il sensore che lo specifico microcontrollore possono pertanto condividere la stessa linea di alimentazione. Le uscite di tipo open-drain dei sensori possono essere collegate molto semplicemente ai circuiti logici di tipo TTL/CMOS. Hanno una deriva molto limitata del punto di commutazione magnetica in funzione della temperatura (fino a 150 °C) o dell’invecchiamento e possono sopportare scariche elettrostatiche fino a 8 kV. Il dispositivo MLX92212LSE-AAA è stato progettato per funzionare con magneti ad anello multipolari oppure con campi magnetici alternati. E’ molto indicato per la commutazione di motori brushless in corrente continua (BLDC), la misura di velocità e la realizzazione di encoder. I suoi utilizzi tipici in ambito automobilistico comprendono i sistemi anti pizzicamento degli alzacristalli elettrici, le serrature automatiche delle portiere e i sistemi di regolazione automatica della posizione dei sedili. Il dispositivo MLX92212LSE-ABA permette di utilizzare generici magnetici e magneti deboli o con traferri più ampi. Può essere utilizzato per realizzare semplici rilevatori di prossimità, blocchi di sicurezza per cofano e bagagliaio, o come sensore a interruzione tramite alette ferrose in applicazioni di posizionamento preciso o di temporizzazione.

Entrambi i modelli della serie MLX92212 sfruttano degli amplificatori con stabilizzazione a chopper con capacità commutate per sopprimere l’offset che generalmente si osserva nei sensori e amplificatori a effetto Hall. L’utilizzo della tecnologia CMOS rende possibili queste metodologie avanzate di trattamento del segnale. Inoltre, contribuisce a ridurre la corrente assorbita e a ridurre le dimensioni del chip (un fattore importante per minimizzare gli effetti degli stress fisici). La combinazione di tutti questi fattori rende molto più stabili le caratteristiche magnetiche e permette di progettare moduli rilevatori più precisi. I dispositivi MLX92212 vengono forniti in un contenitore standard a 3 piedini per montaggio superficialeTSOT-23 con piedinatura JEDEC privo di piombo e conforme alle direttive ROHS.

Melexis: www.melexis.com



Contenuti correlati

  • Arrow Dani edge
    Edge Computing al servizio delle persone con mobilità limitata con Arrow

    Arrow Electronics ha presentato il nuovo progetto Data Analytics & Network Innovation, noto anche come “Progetto Dani“, che contribuisce a migliorare la vita delle persone che utilizzano la sedia a rotelle e di coloro con mobilità limitata....

  • Pilz festeggia un anno record e guarda con fiducia al 2022

    Che il tema della sicurezza sia questione di DNA in Pilz lo si capisce subito, così come si percepisce quello spirito di famiglia, di comunità, che da sempre la contraddistingue nonostante una presenza ormai globale. Ancora azienda a...

  • Gefran a SPS presenta la digitalizzazione pervasiva e sostenibile

    Gefran partecipa alla decima edizione di SPS Italia, appuntamento dedicato alle tecnologie al servizio della trasformazione digitale, che torna in presenza dal 24 al 26 maggio (Padiglione 3, Stand F007). I visitatori saranno accolti in uno stand...

  • È trasparente ma…

    I sensori per oggetti trasparenti, con tecnologia UV brevettata, rilevano la presenza di fogli di plastica trasparente durante la termoformatura Leggi l’articolo

  • Cobot, più sicurezza nella collaborazione uomo-macchina

    Le innovazioni in sensori, intelligenza artificiale, machine learning migliorano la consapevolezza situazionale dei robot, consentendo loro di operare in prossimità degli operatori, senza necessità di recinzioni. Leggi l’articolo

  • Nuova serie 36 di sensori di Leuze

    La nuova serie 36 di sensori di Leuze è in grado di rilevare oggetti anche ad elevate distanze. I produttori e gli utenti di sistemi altamente automatizzati traggono vantaggio dal costo e dal design di questi prodotti. Il...

  • Mouser Electronics TE Connectivity
    Mouser Electronics distribuisce i connettori di TE Connectivity

    Mouser Electronics è un distributore globale autorizzato delle soluzioni di TE Connectivity, uno dei principali produttori a livello mondiale nei settori della connettività e dei sensori. Grazie a un assortimento di oltre 70.000 prodotti di TE disponibili...

  • La persona sempre al centro

    Nata nel 2001 come alpha riduttori srl, poi Wittenstein SpA dal 2008, la filiale italiana del Gruppo Wittenstein ha compiuto 20 anni. Il segreto? Il suo team di esperti, capaci di affiancare il cliente nella scelta della...

  • Tecnologia elettronica per lo sport

    C’è spazio per la tecnologia elettronica nel mondo sportivo durante l’allenamento delle gare, per esempio nel nuoto? Sì, gli atleti usano un cardiofrequenzimetro collegato a un computer, così in tempo reale è possibile verificare come l’atleta stia...

  • Misura di livello e prodotti a base di frutta

    Un produttore di succhi di frutta sito in Sudafrica, vicino al luogo di approvvigionamento della materia prima, si avvale di sensori Vega per controllare il processo produttivo. L’interruttore di livello VegaPoint 21 impedisce in modo affidabile la...

Scopri le novità scelte per te x