Riparte l’economia del mare, e con lei Nuova Oleodinamica Bonvicini

Pubblicato il 8 luglio 2021
nuova oleodinamica bonvicini mare

L’economia del mare sta ripartendo. In seguito a 12 mesi di stallo causati dall’incertezza derivante dalla pandemia, la cantieristica navale sta, oggi, riprendendo quota. Nuova Oleodinamica Bonvicini, storicamente e intrinsecamente legata all’economia blu, registra un forte incremento degli ordinativi.

È un 2021 dalle mille sfaccettature quello che si snoda giorno dopo giorno per l’azienda di Grumello Cremonese. La dilazione degli ordini 2020 del settore navale, concorrono alla messa a terra delle le previsioni di inizio anno prospettate della società: una crescita esponenziale dell’economia del mare dovuta alle diverse necessità degli armatori. Da un lato riprendere i progetti sospesi durante i mesi peggiori della pandemia, dall’altra dare nuova linfa alle flotte.

“Rispetto ad altri settori che stanno subendo i contraccolpi della scarsità di materia prima, il settore della cantieristica navale è in fermento. Abbiamo registrato una crescita esponenziale degli ordini in questi primi sei mesi dell’anno. Questo ci dà grande fiducia nell’ottica di un ritorno ai livelli pre-covid già nel prossimo 2022. Per la fine del 2021 si prevede la ripresa quasi integrale del settore sia in ambito militare, sia in ambito cruise. Negli ultimi mesi il mercato ha beneficiato della conclusione grosse commesse dei migliori cantieri italiani per la fornitura di navi alle marine militari del sud-est asiatico. La collaborazione con questi player è, ormai, di casa presso Nuova Oleodinamica Bonvicini, grazie all’affidabilità delle soluzioni che forniamo e alla capacità di gestione di ogni singola commessa con team di specialisti dedicati”, commenta Marco Maccagni, direttore commerciale di Nuova Oleodinamica Bonvicini.

Il settore della cantieristica navale necessita di partner in grado di fornire output sempre diversi e customizzati per ogni commessa perché ogni nave presenta delle peculiarità derivanti dalla sua funzione. Tra i punti comuni ad ogni richiesta l’affidabilità e la durabilità nel tempo del cilindro oleodinamico sono fondamentali. Dato il particolare tipo di utilizzo, queste parti meccaniche devono garantire ottime prestazioni per lunghi periodi, spesso senza subire interruzioni e senza la possibilità di eseguire una manutenzione straordinaria in breve tempo. Le soluzioni dell’azienda di Grumello Cremonese rispondono esattamente a tale necessità, ed è proprio questa la ragione per cui sono richieste in tutto il mondo dai maggiori protagonisti della cantieristica navale.



Contenuti correlati

  • Ecospray Relayr intelligenza artificiale
    L’intelligenza artificiale regola le emissioni nel marittimo

    Ecospray, società specializzata nella ricerca e sviluppo di sistemi all’avanguardia per il controllo delle emissioni di aria e gas nelle applicazioni navali e industriali, ha scelto relayr per la creazione di nuove soluzioni di desolforazione basate sull’...

  • Moog e Politecnico di Torino: una collaborazione vincente sulla ‘cresta dell’onda’

    L’Unità Motore-Pompa Elettro-Idrostatica (EPU) di Moog è protagonista nell’ambito dell’innovativo progetto ISWEC (Inertial Sea Wave Energy Converter) per la conversione energetica del moto ondoso sviluppato da Wave for Energy, spin-off del rinomato Politecnico di Torino. Una collaborazione...

  • Soluzioni basate sui sensori Sick per il riconoscimento di persone su navi

    La protezione di aree di accesso, il riconoscimento “uomo in mare”, il supporto di collegamento elettronico, il rilevamento di percorsi o il controllo di accesso autorizzato caratterizzano il portfolio di prodotti People Flow di SICK per l’impiego...

  • Tecnologia per dominare il mare

    Il GNL – Gas Naturale Liquefatto è il combustibile pulito ed economico del futuro navale. Le nuove norme sulle emissioni solforose nel Mar Baltico e nel Mare del Nord, e la loro estensione al Mediterraneo, alle coste...

  • Propulsione ibrida Siemens per gli yacht Benetti

    B.Yond 37M è il primo di tre modelli della nuova categoria di Expedition yacht Benetti a essere dotato del sistema di propulsione ibrido Siship EcoProp di Siemens, una soluzione del Centro di Competenza Globale di Siemens Marine...

  • Un software intelligente per l’analisi delle prestazioni del motore per le grandi flotte

    Dotato di un’interfaccia intuitiva, ABB Ability Tekomar Xpert for fleet fornisce un’analisi accurata delle prestazioni del motore sia a livello dell’intera flotta che della singola nave, con indicatori chiave per una panoramica immediata. Tekomar Xpert for fleet...

  • Un software intelligente per l’analisi delle prestazioni del motore per le grandi flotte

    Dotato di un’interfaccia intuitiva, ABB Ability Tekomar Xpert for fleet fornisce un’analisi accurata delle prestazioni del motore sia a livello dell’intera flotta che della singola nave, con indicatori chiave per una panoramica immediata. Tekomar Xpert for fleet...

  • Droni d’aria, di terra e di… mare!

    Droni per il controllo delle acque e per il monitoraggio delle strutture subacquee, sistemi robotici per l’esplorazione delle profondità marine e delle aree archeologiche sommerse e anche imbarcazioni senza equipaggio per il soccorso in mare o il...

  • Macchina transfer 4.0 per la lavorazione del tubo

    Telmotor ha contribuito alla realizzazione di una nuova macchina per A.M.I., impresa specializzata nella lavorazione del tubo. Frutto della collaborazione è una macchina transfer per l’assemblaggio e la saldatura di recinzioni mobili destinate al settore della cantieristica....

  • Emerson ottiene l´approvazione DNV-GL per le elettrovalvole ASCO

    Emerson ha ottenuto l’approvazione DNV-GL per le sue elettrovalvole ASCO serie 551 e 553. Ciò significa che le valvole sono conformi alle normative mondiali di prossima introduzione (Settembre 2017) per il trattamento delle acque di zavorra. Da...

Scopri le novità scelte per te x