Integrazione tra IT e OT: il nuovo ecosistema di Bosch Rexroth in mostra a SPS Italia

La piattaforma di automazione aperta ctrlX AUTOMATION, ispirata ai vantaggi degli smartphone e con app flessibili, sarà al centro dello spazio espositivo dell'azienda alla fiera di Parma

Pubblicato il 23 aprile 2022

Per rispondere alle esigenze di digitalizzazione dei processi delle aziende, l’automazione tecnologica deve adattarsi all’Information Technology con il minor sforzo possibile. L’integrazione tra IT e OT, in altre parole, deve avvenire in modo semplice. Questo può accadere solo se i sistemi d’automazione usano gli stessi standard comunicativi utilizzati nel mondo IT.

Si tratta di due mondi che tradizionalmente non si parlano e viaggiano a velocità differenti, ma è essenziale che coesistano, a maggior ragione in un contesto storico come quello attuale, in cui la difficoltà nel reperire componentistica, materiali, semiconduttori, implica una reattività sempre più importante nella pianificazione della produzione.

La chiave risiede nell’architettura, che deve essere in grado di affrontare sia i temi più rigidi e conservatori dell’automazione industriale, ma anche quelli più legati alla flessibilità, alla portabilità e alla sicurezza delle tecnologie informatiche, oltre che alla scalabilità per le varie dimensioni.

I benefici della App Technology con l’integrazione del know how proprietario
La risposta all’integrazione IT e OT sono i sistemi basati sui vantaggi della tecnologia ad app riguardo a temi come sicurezza, comunicazione tra le applicazioni, portabilità del software e user experience.

Quindi, così come quando scarico dal mio Store un App aggiornata e non devo preoccuparmi di renderla nuovamente compatibile con il mio sistema Android o iOS di riferimento, allo stesso modo devo predisporre il mio sistema industriale. L’utente è al centro di questo processo e personalizza le proprie funzionalità a seconda delle proprie esigenze.

Il grosso vantaggio di un’architettura a microservizi, inoltre, è la possibilità di integrare know how proprietario: algoritmi di intelligenza artificiale che vadano ad interfacciarsi con volumi di dati sempre maggiori rappresentano, ad esempio, il vero valore fingerprint della soluzione.

ctrlX AUTOMATION
La piattaforma ctrlX AUTOMATION di Bosch Rexroth risponde a tutte questa necessità e sarà il protagonista indiscusso dello stand di Bosch Rexroth alla prossima edizione della fiera SPS Italia, in programma a Parma dal 24 al 26 maggio. Scalabile, potente e compatto, l’ecosistema proposto da Bosch Rexroth è un vero salto generazionale, che semplifica e velocizza i processi, assicurando una maggiore produttività in un ambito che spazia dal costruttore di macchine (massimizzandone la disponibilità) alle linee di produzione di un end user (garantendone la riconfigurabilità, per una gestione flessibile della produzione).

ctrlX AUTOMATION abilita le 4 aree dello stand: factory lane, services lane, software lane ed engineering lane. In ciascuna di queste aree verranno declinate le diverse tecnologie offerte dal portafoglio Bosch Rexroth.

Oltre allo stand (Pad. 05 Stand E35), Bosch Rexroth avrà a disposizione un altro spazio, all’interno dell’area District della fiera, che verrà presidiata dai finalisti della ctrlX Developer Challenge, la competizione dedicata ai software developer che si concluderà a fine maggio.



Contenuti correlati

  • Convergenza IT/OT e Industria 4.0 con Paessler a SPS Italia 2023

    Paessler parteciperà a questo appuntamento per confrontarsi sui temi più sfidanti dell’industria di domani e illustrare le opportunità di monitoraggio offerte da PRTG e dalle altre soluzioni Paessler per le infrastrutture IT, OT e IoT. Inoltre, durante...

  • Edge e Virtuali, le caratteristiche dei controllori emergenti

    I tradizionali PLC, PAC e DCS stanno mantenendo una posizione strategica anche nell’era della trasformazione digitale. Tuttavia le tecnologie basate su Edge computing e virtualizzazione stanno portando a un livello superiore le potenzialità dei controllori industriali. Leggi...

  • Industriali, cartesiani o collaborativi? Pro e contro delle tre tipologie di robot

    Il machine tending, uno dei temi caldi del momento in ambito industriale, indica l’insieme di sistemi atti a posizionare in maniera automatica pezzi o componenti su una macchina utensile. Nelle fabbriche sono sempre più presenti impianti di...

  • Motori e drive efficienti

    Motori elettrici e azionamenti a velocità variabile sono due componenti chiave per le applicazioni ad alta efficienza energetica: il risparmio può arrivare fino al 40% Leggi l’articolo

  • Il fattore ‘competenza’

    Dalla certificazione delle competenze e delle reti, alle linee guida per lo sviluppo dei dispositivi: quanto contano competenze e formazione per le aziende in un ambiente industriale sempre più tecnologicamente complesso Leggi l’articolo

  • Dati: ‘alimento’ per macchine

    EDF Europe racconta i vantaggi della piattaforma ctrlX Automation di Bosch Rexroth aperta, flessibile e scalabile, grazie alla quale la macchina impara e fa dialogare IT e OT Leggi l’articolo

  • Abilitare la convergenza

    Esploriamo quali soluzioni di rete le aziende possono utilizzare per abilitare la convergenza IT-OT e realizzare applicazioni in linea con il concetto di Industria 4.0 Leggi l’articolo

  • L’innovazione passa per la flessibilità

    Grazie alla collaborazione con Bosch Rexroth, Synerlink, azienda del settore dei sistemi automatici per l’imballaggio per l’industria alimentare, è stata in grado di elevare al massimo livello il concetto di flessibilità Leggi l’articolo

  • La convergenza IT-OT

    TSN: a che punto siamo? Stato dell’arte ed evoluzione dello standard Leggi l’articolo

  • Dispositivi con OPC UA integrato

    Lo standard OPC UA si sta sempre più diffondendo come ‘linguaggio universale’ per l’interoperabilità delle reti dell’Industria 4.0, con diversi dispositivi gateway industriali che ormai lo supportano Leggi l’articolo

Scopri le novità scelte per te x