Macchine… che parlano

Dalla rivista:
Fieldbus & Networks

 
Pubblicato il 8 maggio 2024

Si chiama ACF 65A0 la termoformatrice per la produzione di imballaggi basata integralmente sull’utilizzo di CTRLX Automation, grazie al quale può comunicare tutti i dati di funzionamento e diagnostica

Grazie all’utilizzo della piattaforma software ideata da Bosch Rexroth, Amut Comi ha lanciato sul mercato una macchina all’avanguardia, figlia della sinergia tra due realtà dai know-how improntati all’innovazione più spinta. “Ci occupiamo della costruzione di macchine termoformatrici, principalmente per ciò che riguarda la produzione di imballaggi per alimenti, ma anche per quello che concerne il packaging industriale, con sistemi di confezionamento di prodotti industriali quali blister e valve. Non solo: forniamo macchine per la produzione di tutti quei contenitori che poi vengono utilizzati per la spedizione o per la messa in linea su sistemi automatici di montaggio di apparecchiature tecniche” illustra Alfredo Banfi, responsabile commerciale di Amut Comi, sintetizzando il raggio d’azione della società nata dalla fusione tra Amut e Comi. L’operazione ha consentito di coniugare i know-how tecnologici di due realtà di primo piano nel settore della termoformatura per articoli destinati all’imballaggio. “Facciamo macchine termoformatrici di concezione multistazione, che svolgono un processo in linea partendo da materiali termoplastici; la gran parte di questi deriva dal riutilizzo di materie plastiche già esistenti, oppure a base naturale, in maniera tale che il prodotto risulti poi compostabile o riciclabile” prosegue Banfi. La peculiarità di Amut Comi consiste nel realizzare macchine termoformatrici di diverse dimensioni, così che si adattino alle esigenze produttive dei suoi clienti. Il credo dell’azienda vigevanese è quello di customizzare il più possibile le proprie macchine, in modo tale da soddisfare anche le esigenze più particolari di ciascun committente. Banfi rende più esplicito il concetto: “Non forniamo macchine termoformatrici fini a se stesse, ma cerchiamo di integrarle con funzioni, operazioni e fasi che vengono attualmente svolte o fuori linea, o manualmente. Dotiamo i clienti di sistemi completamente automatici (o automatizzati), comprendenti soluzioni per l’etichettatura, per la marcatura (anche laser) e per l’inserimento di assorbenti del siero rilasciato da determinate categorie di alimenti. Ci sforziamo di ideare macchine capaci di gestire il prodotto a tutto tondo, finanche la sua pallettizzazione”.

Una nuova generazione di termoformatrici

L’ambizione di Amut Comi è fornire ai clienti soluzioni sempre innovative, ed è sulla base di questa vocazione che è nata la collaborazione con Bosch Rexroth, declinata con l’intento, specifica Banfi, di “arricchire le nostre macchine con nuove tecnologie che le rendano maggiormente performanti”. La spinta definitiva perché venisse imboccata la strada che ha poi portato a realizzare un’intera gamma di macchine smart, ricorda Banfi, “l’ha data l’avvento dell’Industria 4.0”. Ne è nato l’impulso a realizzare sistemi connessi, in grado di “scambiare informazioni con le macchine”, all’inizio limitatamente a dati inerenti al ciclo produttivo, poi, via via, informazioni sempre più sofisticate e complesse. “Oggi” evidenzia Banfi “i clienti chiedono soluzioni in grado di assicurare una manutenzione preventiva, predittiva ed effettiva della macchina, nonché un controllo da remoto dell’apparecchiatura il più accurato possibile”. Da ciò, da questa esigenza legata a doppio filo alla possibilità di “ricevere informazioni dai componenti che noi utilizziamo” (e anche “alla luce della nostra crescita in termini di software per il controllo”), ne è conseguita la richiesta a Bosch Rexroth di “metterci nelle condizioni di poter acquisire e gestire una serie di informazioni trasmesse dalle macchine, dati fondamentali per migliorarne l’efficienza e le prestazioni”. Vantaggi ovviamente apprezzati da coloro che le acquistano e le utilizzano.

Più ‘connessioni’ per aumentare le performance

In questo momento i prodotti di punta di Amut Comi appartengono alla serie ACF, e sono macchine multistazione che eseguono operazioni di termoformatura, taglio, impilamento e, in alcuni casi, anche imballaggio in linea. Il modello di punta della gamma è denominato ACF 650. “Amut Comi ha creato una macchina basata al 100% su ctrlX Automation, la piattaforma modulare basata su sistema operativo Linux realtime di Bosch Rexroth, che ne monitora completamente il funzionamento, dalla parte relativa al controllo, fino a quella riguardante motori e azionamenti” spiega Alessandro Cozzolino, segment manager packaging di Bosch Rexroth. “Adesso vi è l’intenzione di integrare le funzionalità di ctrlX Automation anche alla parte di HMI, a testimonianza del segno di una collaborazione tra Amut Comi e Bosch Rexroth che ha comportato risultati lusinghieri”. Cozzolino si sofferma su uno dei vantaggi più rilevanti conseguenti all’adozione integrale di ctrlX Automation sulla macchina termoformatrice ACF 650: “Al cliente viene offerta la possibilità di avere un sistema di reporting dati personalizzato, tagliato su misura in base al tipo di lavorazione effettuata e alle informazioni che davvero necessita di avere sotto mano”. Non solo: “Il possessore della macchina quasi se ne dimentica, perché avendo l’apparecchiatura queste caratteristiche di connettività molto elevate (una comunicazione molto spinta tra il controllo della macchina e l’attrezzatura ctrlX Automation di Bosch Rexroth), al cliente di Amut Comi vengono periodicamente presentate eventuali anomalie della stessa secondo una logica propositiva di servizio post-vendita. Il vantaggio consta nel ridurre al minimo il fermo macchina, e la gestione della sua componentistica e ricambistica, perché chi la fornisce è in grado di predire ciò che potrebbe provocare guai seri nel caso non si intervenisse”.

Il futuro: verso l’IoT

Riguardo alla tempistica del progetto che ha coinvolto Bosch Rexroth per la realizzazione dell’ACF 650, interviene Matteo Gentini, che in Amut Comi si occupa di impiantistica e software: “La migrazione dal vecchio controllo al nuovo non è stata per nulla traumatica. Una volta individuate le librerie, tutto è sostanzialmente ‘filato liscio’, senza problematiche di sorta. Anche grazie al sistema di controllo gestionale della macchina, molto avanzato, è stata abbastanza semplice l’introduzione delle funzionalità di ctrlX Automation, operazione che non ha comportato uno stravolgimento di quello che già c’era, bensì una sua crescita, un suo upgrade. Adesso ci piacerebbe utilizzare la piattaforma di Bosch Rexroth per integrare le tecnologie IoT”. E a questo proposito Cozzolino aggiunge: “Bosch Rexroth ha creato dashboard e grafici già pronti per l’elaborazione, che consentono di avere funzionalità legate al mondo IoT con uno sforzo minimo”.

Bosch Rexroth – www.boschrexroth.com/it/it

Scarica il pdf



Contenuti correlati

  • Automazione in crescita: le aziende industriali italiane credono nella forza dell’innovazione

    Il nuovo studio di reichelt elektronik fa luce sullo scenario attuale, sul potenziale delle tecnologie come IA, ML, big data, robotica e IoT e sul loro utilizzo nelle aziende industriali italiane. Automazione come soluzione universale per l’industria...

  • Seco presenta una nuova generazione di tecnologie IoT a Embedded World China

    SECO partecipa a Embedded World China 2024, evento di riferimento per le tecnologie embedded (12-14 giugno – Shanghai World Expo Exhibition and Convention Centre), con l’obiettivo di promuovere l’innovazione e l’eccellenza nella digitalizzazione dei prodotti e dei processi...

  • Estrarre gas, petrolio e informazioni dalla IoT

    Un’azienda innovativa nel settore delle trivelle e delle attrezzature petrolifere, Drillmec, ha utilizzato la tecnologia IIoT di PTC per sbloccare potenti informazioni. La piattaforma ThingWorx supporta una nuova generazione di servizi di assistenza e di progettazione tecnica...

  • Consolidare i dati: la chiave del successo

    Come è possibile realizzare moderne applicazioni IoT tramite un’integrazione dati sicura e centralizzata? Lo spiega Softing Per le aziende che operano a livello globale, i dati operativi consolidati sono un fattore chiave per la gestione delle macchine,...

  • Analizzare, visualizzare, prevedere

    Ottimizzare la disponibilità dell’impianto, la qualità del prodotto, l’assistenza e la manutenzione con Industrial Analytics di Weidmüller Se volete migliorare il monitoraggio delle condizioni, aumentare la produttività degli impianti o garantire la qualità dei prodotti, potete raggiungere...

  • La tecnologia industriale che porta nel futuro

    Bosch Rexroth ha da poco festeggiato i suoi 70 anni in Italia, confermandosi come una presenza fondamentale per lo sviluppo delle tecnologie di automazione idraulica e di produzione industriale. Di seguito, si ripercorre la storia di un...

  • L’efficienza energetica nell’industria

    Trend, ostacoli e fattori trainanti per l’incremento degli investimenti in efficienza energetica nell’industria. La situazione europea e quella italiana. Diventa sempre più rilevante il contributo delle tecnologie digitali. Uno studio dell’Enea segnala importanti risultati ottenuti grazie alle...

  • Dall’Edge al Cloud

    È in pieno sviluppo un progetto europeo per la messa a punto di un meta sistema operativo per gestire il ‘continuum’ dall’IoT al Cloud. Il suo principio di progettazione fa leva sulle capacità sia del Cloud sia...

  • Seco e NXP collaborano per portare Clea, una soluzione AI completa, nel settore industriale e IoT

    Seco annuncia la collaborazione con NXP Semiconductors per ampliare l’accesso alla sua soluzione software Clea ad applicazioni industriali e Internet of Things (IoT). Clea è una piattaforma avanzata di Intelligenza Artificiale as a Service (AIaaS), la cui...

  • Astarte Seco Google Cloud
    Dataset IoT, Seco rilascia il modulo Astarte di Clea come SaaS su Google Cloud

    Seco ha reso disponibile modulo Astarte di Clea su Google Cloud Marketplace. Questa integrazione permette agli utenti di Google Cloud Marketplace di accedere con facilità a un framework avanzato per l’esecuzione di operazioni basate sui dati IoT....

Scopri le novità scelte per te x