Additive manufacturing per la moda Made in Italy

EOS ha fornito ad AFHRA la tecnologia in grado di abilitare produzioni altamente personalizzate, con materiali biocompatibili e di origine rinnovabile, oltre a un solido ecosistema di consulenza, service provider e partner per supportare lo sviluppo e trasferire il know-how

Pubblicato il 1 luglio 2021

AFHRA, brand di borse artigianali dalla forte componente concettuale, ha scelto EOS, noto a livello mondiale nella fornitura di tecnologie per l’additive manufacturing, per ottenere la libertà di design e introdurre un elevato livello di personalizzazione, senza rinunciare a materiali sostenibili. Le due aziende hanno collaborato per realizzare progetti dedicati a donne di ogni età e provenienza, coniugando brand heritage, timeless attitude e femminilità.

In quanto principale fornitore di sistemi materiali processi e software nel campo del 3D Printing industriale, EOS ha fornito una tecnologia robusta in grado di abilitare produzioni di “mass customization”, materiali biocompatibili e di origine rinnovabile, con un solido ecosistema di consulenza, service provider e partner in grado di supportare lo sviluppo e trasferire il know-how.

Nello specifico, la tecnologia SLS, tra le più avanzate e affidabili nel campo della stampa 3D e della produzione additiva, utilizza un laser come fonte di energia, che fonde selettivamente il materiale plastico in polvere. Sfruttando i dati 3D di un modello CAD, il laser polimerizza il materiale plastico esattamente nelle aree predeterminate nel letto di polvere del sistema di produzione additiva. Al termine del processo di fusione, la piattaforma di costruzione viene abbassata e viene aggiunto un nuovo strato di polvere. Questo processo si ripete strato per strato fino al completamento della parte.

In questo caso si è deciso di operare con un layer da 100 um nel biocompatibile PA12 EOS PA2200 e a 120um nel più elastico e di derivazione vegetale PA11- EOS PA1101, grazie all’affidabile e preciso sistema SLS Formiga P 110 Velocis affiancato dal sistema EOS P 396, che può produrre decine di manici del tutto differenti tra loro in poche ore. Le parti sono state realizzate sia presso l’headquarter di EOS a Krailling che da 4Type, un affermato e flessibile service provider con sede in provincia di Vicenza, che fa affidamento, tra gli altri, su sistemi e materiali EOS sin dal 2020.

Di particolare rilievo anche il post-processo, poiché consente l’ibridazione metallica della parte polimerica grazie al processo di finitura e placcatura proprietaria di Polymertal LTD, società israeliana con sede ad Ahifa, che ha reso possibile una perfetta combinazione tra estetica e funzionalità stessa del manico, un processo ottimizzato espressamente per parti stampate in 3D.

Riassumendo, la competenza di player di rilievo, con il coordinamento di Daniele Caviglia, Sales Manager di EOS Italia ha reso possibile la realizzazione di un manico per borse che unisce al design e all’estetica la funzionalità completa: un tasso di personalizzazione elevatissimo sia in termini di forma che di elementi distintivi.
“Così come sta avvenendo in diversi settori industriali, l’additive manufacturing si presta a soddisfare dei requisiti chiave quali la flessibilità e la customizzazione, l’utilizzo di materiali biocompatibili, la digitalizzazione del processo e l’aspetto di sostenibilità della produzione in termini sia di materiali che di consumi energetici per unità prodotta. Tutto questo è in perfetta sintonia con l’impegno di EOS nel campo campo del sustainable manufacturing” afferma Davide Iacovelli, Regional Director EMEA, EOS.

“Un nuovo dettaglio ottenuto grazie alla tecnologia di 3D Printing, che non può essere in nessun modo realizzato con tradizionali sistemi di stampaggio, rimuove ogni vincolo alla libertà di progettazione e design. Siamo riusciti a realizzare il nostro progetto grazie al contributo di EOS la quale, grazie alla propria ricerca e sviluppo nel campo dei materiali e dei processi, è stata in grado di comprendere le dinamiche e le nostre esigenze specifiche, considerato anche il carattere di unicità del mercato italiano e del made in Italy in generale”, Monica Chiozzi, Owner, AFHRA.



Contenuti correlati

  • Scarsità di materie prime e il reshoring spingono il ricorso all’additive manufacturing

    L’additive manufacturing si sta rivelando nel primo semestre del 2021 una preziosa risorsa per la produzione. Dai dati delle vendite riscontrate da Elmec 3D da gennaio a oggi, sempre più aziende hanno investito nella stampa 3D per...

  • Materiale per parti di produzione durature realizzate con la stereolitografia

    3D Systems ha annunciato la disponibilità di Accura AMX Rigid Black, innovativa resina acrilica ad alte prestazioni. Questa resina resistente, progettata per l’uso con la tecnologia di stereolitografia (SLA) dell’azienda, è il primo materiale che consente di...

  • Su weerg.com stampe in 3D anche in Nylon PA12 rinforzato vetro

    Weerg conferma la propria vocazione all’innovazione e la volontà di diventare hub di riferimento omnicomprensivo per qualsiasi esigenza di stampa 3D e lavorazioni CNC con l’introduzione in gamma di un nuovo materiale: il Nylon PA12 rinforzato vetro....

  • cmf marelli guhring stampa 3d
    Stampa 3D in metallo di utensili Guhring

    Il gruppo Guhring produce di utensili da taglio e fresatura a livello mondiale; offre da sempre pezzi standard ma, di recente, serve anche il mercato dei pezzi su misura per grandi clienti. Questi attrezzi speciali on-demand devono...

  • Cosa si cela dietro al successo di un service online?

    Per la prima volta Weerg apre le porte del nuovo stabilimento dove l’Industry 4.0 governa la produzione CNC e la stampa 3D, dall’ordine online alla consegna. Da qualche giorno, infatti, tutti possono entrare virtualmente nello stabilimento del service...

  • Produzione CNC e stampa 3D: visita virtuale allo stabilimento di Weerg

    Entriamo virtualmente nello stabilimento di Weerg, service che offre online lavorazioni CNC e stampe 3D, grazie alla visita video-documentata effettuata da Andrea Pirazzini, noto nel mondo Youtube col nickname Piraz. Esperto di stampa3D e creatore del brand...

  • I dati del 3D Printing

    La pandemia ha dato impulso all’innovazione e alla creatività anche nella ideazione di soluzioni alternative con la stampa 3D. L’annuale 3D Printing Sentiment Index di Ultimaker illustra un aumento nell’implementazione della stampa 3D e un’applicazione più consapevole...

  • Rockwell Automation porta la smart factory nel mondo della moda

    La decima edizione di IT4Fashion, l’appuntamento annuale che riunisce i marchi della moda e del lusso per un confronto sulle innovazioni digitali, offre agli operatori del settore l’opportunità di toccare con mano la reale innovazione introdotta dalla...

  • Ecor International partecipa al progetto MaCoIMA (Materiali compositi innovativi da Manifattura Additiva)

    Con l’obiettivo di sviluppare materiali innovativi avanzati compositi e ibridi attraverso tecnologia Additive Manufacturing, Ecor International partecipa al Progetto MaCoIMA (Materiali compositi innovativi da Manifattura Additiva), avviato col supporto del bando POR-FESR Regione Veneto Azione 1.1.4 e denominato “Sostegno alle...

  • Additive manufacturing per una produzione on-demand e sostenibile

    La stampa 3D sta aiutando le aziende ad evolvere verso la digitalizzazione della produzione e un nuovo studio di HP, condotto in collaborazione con 3dbpm Research, ha evidenziato che l’ additive manufacturing (AM) assume un ruolo centrale nell’abilitare...

Scopri le novità scelte per te x