Accordo fra OPC e CiA ad Hannover Messe 2016

OPC Foundation e CiA-CAN in Automation hanno siglato in occasione della Hannover Messe una lettera d'intenti

Pubblicato il 9 maggio 2016

OPC Foundation, organizzazione internazionale no-profit legata allo standard OPC, il cui obiettivo è promuovere e curare le specifiche, la tecnologia, le certificazioni e i processi a garanzia di un’interoperabilità sicura e affidabile multivendor e multipiattaforma per la trasmissione di dati e informazioni dal mondo embedded a quello azienale, incluse le funzionalità per big data e cloud, ha siglato con CiA-CAN in Automation ad Hannover Messe una lettera d’intenti.

OPC Foundation ha sviluppato l’architettura OPC UA (OPC Unified Architecture) quale infrastruttura e soluzione per l’Internet of Things, indipendentemente dal dominio.

L’associazione internazionale che riunisce utenti e fornitori, CiA-CAN in Automation, è nata nel 1992 e sviluppa la tecnologia Canopen, standard internazionale riconosciuto. Questo include le specifiche dei layer applicativi e dei profili di comunicazione Canopen e Canopen FD, così come i profili dei dispositivi a standard Canopen, applicazioni e interfacce. CiA specifica anche le API (Application Programming Interface) e mappature middleware per Canopen.

Le due entità si sono accordate per cooperare allo sviluppo di specifiche, white paper, linee guida e processi per fornire l’infrastruttura necessaria a entrambe per promuovere la pià ampia interoperabilità possibile fra i sistemi. I risultati della collaborazione fra le due organizzazioni saranno utili ai soci di entrambe le realtà, con il fine di promuovere e raggiungere l’integrazione delle informazioni attraverso gli svariati domini.

Alla Fiera di Hannover, Thomas J. Burke (a sinistra in foto), presidente e direttore esecutivo di OPC Foundation, e Holger Zeltwanger (a destra in foto), managing director di CiA, hanno firmato una lettera di intenti nella quale entrambe le organizzazioni si sono accordate per collaborare strettamente allo sviluppo e condivisione delle informazioni per adottare l’interoperabilità.
“La collaborazione fra OPC Foundation e CiA fornisce l’infrastruttura necessaria le ottenere la modellazione delle informazioni dai dati provenienti dai dispositivi e dalle reti conformi alla tecnologia CAN e permettere di adottare OPC UA per l’integrazione delle informazioni e la comunicazione fra dispositivi e applicazioni dal mondo embedded fino alla cloud” ha sottolineato Thomas J. Burke. “Le reti CAN sono impiegate in diverse applicazioni di campo, inclusi in veicoli, automazione industriale, building automation, medicale e oil&gas. Questo è strettamente allineato con la ‘vision’ di OPC Foundation nel perseguimento dell’indipendenza dal dominio e dell’interoperabilità tra i domini”.

“La mappatura dei servizi OPC UA verso Canopen porta le reti embedded e embedded realtime verso i sistemi di comunicazione a livello di fabbrica” ha commentato Holger Zeltwanger. “I server OPC UA possono essere implementati sugli host controller Canopen, i gateway o altri dispositivi sofisticati a tecnologia Canopen”.



Contenuti correlati

  • RT-Labs introduce U-Phy: un bus di campo unificato attivato via software

    RT-Labs ha annunciato il lancio di U-Phy, una nuova soluzione basata su software che gli sviluppatori di dispositivi industriali possono utilizzare per eseguire su progetti hardware aperti con due dei più diffusi protocolli di comunicazione industriale (fieldbus):...

  • Gli alleati dell’Industria 4.0

    Industria 4.0 si alimenta di dati che, analizzati, permettono di ottimizzare i processi e migliorare i profitti. Da qui la centralità dei sensori IIoT, del loro monitoraggio e di uno scambio dati sicuro tramite standard come OPC...

  • Cavi assemblati direttamente da ODU, specialista delle interconnessioni

    ODU può vantare 80 anni di storia aziendale, si è affermata fin da subito come specialista del le interconnessioni e oggigiorno è attiva a livello globale con oltre 2.500 dipendenti, 1.400 dei quali nella sede principale di...

  • Abilitatore di tecnologie per l’Industria 4.0: Profibus, Profinet, IO-Link e… Omlox

    Il comparto dell’automazione è il contesto di riferimento in cui opera il Consorzio PI Italia, e proprio per questo l’incontro è stato aperto da un’indagine, elaborata da EMG Different, società milanese di ricerca, che si è rivolta...

  • Un appuntamento dedicato alla comunicazione industriale organizzato dal Consorzio PI Italia

    Il 17 novembre, presso il Museo dell’Alfa Romeo di Arese, sarà una giornata tutta dedicata ai protocolli di comunicazione industriale con l’evento del Consorzio PI Italia. L’Associazione dal 1994 raggruppa sul territorio nazionale le aziende che condividono...

  • Sensori intelligenti e dispositivi IIoT

    Strumenti di misura, sensori di fabbrica e dispositivi basati sulle tecnologie digitali e sulla connettività avanzata sono indispensabili per prendere decisioni ottimali e tempestive. Analizziamo standard e innovazioni che definiscono gli ecosistemi IIoT più avanzati. Leggi l’articolo

  • Avanti tutta!

    Per garantire alla stazione di Londra Euston, nel Regno Unito, la rete ad alta velocità, affidabile e aperta, richiesta dal progetto, è stata scelta la soluzione Industrial Ethernet di livello Gigabit CC-Link IE Leggi l’articolo

  • Da Turck Banner nuove interfacce RFID con funzioni IIoT e server OPC UA

    Turck Banner Italia presenta nuovi aggiornamenti gratuiti del firmware che rende le proprie interfacce RFID IP67 adatte alla comunicazione senza barriere nelle applicazioni IIoT, ad esempio per la semplice identificazione e tracciabilità dei prodotti. Mentre il server OPC...

  • Progetto APL completato con successo. Nasce Ethernet APL

    Dopo quasi 4 anni di stretta e fruttuosa collaborazione tra le quattro principali organizzazioni di sviluppo degli standard, FieldComm Group, ODVA, OPC Foundation e Profibus&Profinet International (PI), unita al significativo supporto di 12 importanti partner del progetto...

  • La rete si evolve

    Sfruttare al meglio la propria infrastruttura di rete industriale permette di attivare soluzioni di manutenzione predittiva e altri servizi verticali Leggi l’articolo

Scopri le novità scelte per te x