Le proposte Festo per Industry 4.0 alla fiera Motek

Pubblicato il 20 novembre 2017

Nell’Arena dell’Integrazione alla fiera Motek, che si è svolta a ottobre a Stoccarda, i visitatori hanno potuto sperimentare il Multi-Carrier-System di Festo, che assicura la massima flessibilità nell’intralogistica con dimensioni di lotto fino a 1 pz.

L’azienda partecipa alla piattaforma Industry 4.0 e fornisce consulenza al governo tedesco, sviluppando sistemi didattici e strumenti di qualificazione per future percorsi professionali e svolgendo un’avanzata attività di ricerca nell’ambito del Bionic Learning Network con lo sviluppo di sistemi autonomi e auto-regolanti come le BionicAnt oppure il prototipo di un robot pneumatico interattivo, cooperativo, a 7 assi come il BionicCobot.

Festo sta già proponendo alcuni prodotti della tecnica di automazione per la quarta rivoluzione industriale: pacchetti integrati di azionamento, unità di valvole modulari con OPC-UA e IOT gateway, sistemi di comando decentralizzati Codesys e sottosistemi meccatronici indipendenti con grado di protezione IP20 oppure IP65, ai quali si aggiungono app e soluzioni Cloud. Il Festo Motion Terminal, in particolare è la prima piattaforma di automazione realizzata come sistema ciberfisico che sostituisce fino a 50 diverse funzioni pneumatiche.

Il nuovo stabilimento Festo di Ostfildern-Scharnhausen, equipaggiatocon macchine e sistemi flessibili e orientati al concetto di SmartFactoryKL, è stato progettato per rispondere ai massimi requisiti in materia di efficienza energetica: è dotato di impianti solari e utilizza sistemi di recupero calore, allo scopo di mettere in rete i dati di energia per poterli confrontare con i dati sui consumi di tutte le macchine. Risultato: cambi di batch in soli 13 secondi, molto più rapidi in confronto ai sistemi utilizzati in precedenza che richiedevano tempi maggiori, da mezzora a diverse ore. Lo stesso anche per la sostituzione di singole stazioni e celle modulari, fattibili ora in un pomeriggio invece che in diverse settimane se non mesi come in passato, o persino lo spostamento di un impianto in un altro sito, in soli tre giorni invece di tre settimane.

Festo ha equipaggiato molte machine con interfaccia OPC-UA come base per soluzioni ottimizzate Kanban e one-piece-flow. Se si guasta una particolare risorsa all’interno di una sequenza di produzione multifase causando una riduzione della capacità di produzione, tutti i processi a monte vengono automaticamente regolati al minimo per adeguarli a questo collo di bottiglia.



Contenuti correlati

  • Gli UPS Masterys di Socomec sono sempre più smart

    Il più recente sviluppo della continua innovazione Socomec combina la collaudata e comprovata tecnologia degli UPS Masterys con le tecnologie “smart” per offrire prestazioni ineguagliabili in termini di affidabilità e livello di servizio. Equipaggiato per le “Smart...

  • I nuovi robot collaborativi Mitsubishi Electric

    A SPS IPC Drives dal 28 al 30 novembre 2017 a Norimberga, Mitsubishi Electric ha organizzato una dimostrazione live in ambiente Industry 4.0 e ha introdotto il nuovo robot collaborativo, che consente all’operatore di lavorare a stretto...

  • Chip Ethernet SoC con gigabit physical layer e connettività CC-Link IE

    CC-Link Partner Association (CLPA) ha annunciato l’apertura di nuove possibilità di mercato da parte di Renesas Electronics Corporation, un fornitore di primo livello di soluzioni avanzate per semiconduttori che si sta aprendo a nuove opportunità di mercato...

  • Al via il Smart Connected Assembly Roadshow

    È partito ieri da Torino lo Smart Connected Assembly Roadshow. Per Atlas Copco è l’occasione per mostrare le sue più innovative soluzioni di assemblaggio sviluppate in partnership con i più grandi OEM. Un’occasione da non perdere per...

  • Obiettivo cybersecurity futuristica in un mondo frammentato

    Riportiamo di seguito l’intervento di Mark McLaughlin, CEO di Palo Alto Networks Il tema del World Economic Forum di quest’anno, “Creare un futuro condiviso in un mondo frammentato”, è particolarmente adatto per noi che ci dedichiamo a...

  • Da SKF attuatori elettromeccanici CASM-100 ad alte prestazioni

    SKF ha rilasciato una nuova serie di attuatori che rappresenta l’evoluzione dei moderni sistemi lineari. Il programma Industry 4.0 ha creato negli ultimi anni una domanda crescente per macchinari completamente elettrici che siano interconnessi, monitorabili in remoto e...

  • Soluzioni multimediali per lo Smart manufacturing

    La rivoluzione dell’Industry 4.0 passa attraverso investimenti in tecnologie e gestionali finalizzati all’automazione del processo. Un percorso di digitalizzazione che riguarda anche le modalità di trasferimento delle informazioni all’interno dei reparti produttivi. Qui le soluzioni multimediali offrono...

  • CLPA supporta lo sviluppo di soluzioni con CC-Link IE

    CC-Link Partner Association (CLPA) mostrerà lo sviluppo delle soluzioni con CC-Link IE alla fiera SPS/IPC/Drives di quest’anno. CLPA offre una gamma completa di opzioni per i produttori di dispositivi che desiderino entrare a far parte degli utilizzatori...

  • I nuovi robot collaborativi Mitsubishi Electric

    A SPS IPC Drives 2017, Mitsubishi Electric ha organizzato una dimostrazione live in ambiente Industry 4.0 e ha introdotto il nuovo robot collaborativo, che consente all’operatore di lavorare a stretto contatto con il robot senza barriere di...

  • SPS Italia: il progetto 2018 è un ‘laboratorio 4.0’

    Tre giorni di lavoro in fiera su formazione, innovazione, digitalizzazione per la nuova manifattura italiana 4.0: SPS Italia, la fiera di riferimento in Italia per l’automazione e la manifattura, ancora una volta si dimostra capace di adattarsi...

Scopri le novità scelte per te x