In Ford arriva la rivoluzione industriale 4.0 con i Co-bot

L’uomo e la macchina collaborano l’uno al fianco dell’altra nella produzione di automobili

Pubblicato il 19 luglio 2016

A più di cento anni dalla produzione della prima auto proveniente dalla pionieristica linea di assemblaggio Ford, l’Ovale Blu è di nuovo all’avanguardia nel creare un modello lavorativo vincente, in cui addetti alla linea di montaggio e robot possono collaborare insieme nella produzione dei veicoli. Nuove forme di robot collaborativi, denominati ‘Co-bot’, vengono utilizzati nel montaggio degli ammortizzatori della Ford Fiesta, una procedura che richiede la massima accuratezza, forza e un alto livello di manualità. I Co-bot lavorano al fianco degli incaricati per assicurarsi che la misura sia sempre perfetta. È possibile visualizzare il video qui

La sperimentazione portata avanti presso lo stabilimento di Colonia, in Germania, si inquadra nell’ambito delle ricerche sull’Industria 4.0, un termine coniato per descrivere la quarta rivoluzione industriale, un nuovo approccio produttivo che abbraccia le tecnologie di automazione e di impiego dei big data. L’Ovale Blu ha raccolto i feedback di oltre 1.000 addetti alle linee di produzione al fine di identificare i compiti per i quali sarebbero più adatti i Co-bot. “I Co-bot ci stanno aiutando a rendere le attività di produzione più semplici, più sicure e più veloci, integrando i nostri addetti con abilità che aprono la via ad approcci alternativi per la progettazione e la produzione dei nuovi modelli Ford” ha dichiarato Karl Anton, Director Vehicle Operation, di Ford Europa.

I nuovi robot che misurano 1 m di altezza, lavorano al fianco degli incaricati sulla linea, presso due stazioni di lavoro. Invece di manipolare direttamente l’ammortizzatore e lo strumento necessario per l’installazione, entrambi molto pesanti, i dipendenti dell’Ovale Blu possono ora utilizzare i Co-bot per sollevare e posizionare automaticamente l’ammortizzatore nel passaruota, prima completare l’installazione. Lavorare con strumenti pneumatici pesanti sopra la propria testa è un lavoro duro che richiede forza, resistenza e precisione. In tal senso il Co-bot è un vero e proprio aiuto per gli addetti alla produzione Ford nello stabilimento di Colonia.I Co-bot sono dotati di sensori hi-tech che si arrestano immediatamente se rilevano un braccio o anche solo un dito nella loro traiettoria, garantendo la sicurezza degli addetti. Una tecnologia simile viene già utilizzata anche dall’industria farmaceutica e da quella dell’elettronica. Sviluppato nell’arco di 2 anni, il programma dei Co-bot è stato realizzato in stretta collaborazione con il produttore di robot tedesco, Kuka Roboter.

L’Ovale Blu sta valutando ulteriori utilizzi dei Co-bot, che possono essere programmati per portare avanti qualsiasi genere di attività, dal fare il caffè allo stringere la mano. “Siamo orgogliosi di mostrare le capacità della nostra nuova generazione di robot collaborativi che stanno supportando attivamente i dipendenti Ford nello svolgimento di compiti ergonomicamente complicati e tecnicamente impegnativi”, ha dichiarato Klaus Link, Key Account Manager Ford, di Kuka Roboter. “Nell’ambito della nostra collaborazione con Ford e sulla base dei feedback raccolti dai dipendenti, ci sentiamo pronti a misurarci con ulteriori, nuove sfide”.



Contenuti correlati

  • Scada: è giunta l’ora di pensare alla security

    Le cyber violazioni hanno per un’azienda conseguenze che possono andare ben oltre l’impatto economico e i danni d’immagine, fino a influire sull’ambiente circostante e creare esposizioni a livello macroeconomico Leggi l’articolo

  • La trasformazione investe il mondo del lavoro: l’analisi di FondItalia

    Per il Sondaggio FondItalia 2018, realizzato con ExpoTraining e Fiera Milano, innovare e formare le proprie risorse rappresenta l’unica via per le imprese per competere nel mercato del lavoro (57,89% circa), aumentare produttività e fatturato (40,35%) e...

  • Con il Festo Motion Terminal, l’alta moda diventa 4.0

    Il caso applicativo di Autec: una macchina per realizzare porta carte di credito per i portafogli di un noto marchio del made in Italy Leggi l’articolo

  • Il futuro dell’automazione è nelle nostre mani

    Dal prototipo di braccio robotico del supermercato online Ocado, che va a prelevare dagli scaffali gli articoli difficilmente raggiungibili, fino agli elettrodomestici come FoldiMate, che ci aiutano nelle faccende domestiche, le tecnologie dell’automazione sono ormai una presenza...

  • È nata Elmec 3D: la nuova BU di Elmec per la stampa 3D

    Sarà dedicata alla stampa 3D la nuova business unit di Elmec Informatica, battezzata non a caso Elmec  3D e intende offrire alle aziende e alle università il know-how, la tecnologia e gli strumenti più avanzati per la prototipazione...

  • Il salto di qualità

    Le PMI sono riuscite a fare il salto di qualità grazie alle politiche di Industry 4.0? Ne abbiamo parlato con ABB, Bosch Rexroth, Dassault Systèmes, Mitsubishi Electric e PTC Italia Leggi l’articolo

  • Il futuro delle auto connesse

    Esisteva già nei cartoni animati dei Pronipoti negli anni Sessanta ed era la protagonista del telefilm Supercar negli anni Ottanta. L’auto che ‘guida da sola’ è ormai talmente diffusa nel mondo del cinema che passa quasi inosservata. Ma se...

  • L’auto continua la sua marcia all’insegna della crescita

    Spinto da una forte innovazione tecnologica e da investimenti in ricerca e sviluppo, il comparto dell’auto si caratterizza per un andamento positivo in quasi tutti i mercati Leggi l’articolo

  • Automazione senza limiti

    Con il rilascio del controllore AXC F 2152, il primo basato su PLCnext Technology, si apre una nuova era dell’automazione Leggi l’articolo

  • Sensori Wenglor, le novità in mostra a SPS IPC Drives Italia 2018

    Wenglor Sensoric partecipa a SPS IPC Drives Italia 2018 portando la sua gamma di soluzioni che trovano ampio riscontro pressoché in tutti gli ambiti industriali: packaging, food and beverage, legno, automotive, metallurgia, meccanica, recupero e riciclo, pharma...

Scopri le novità scelte per te x