ABB e IBM partner per le soluzioni industriali di intelligenza artificiale

Creare eccellenza nelle soluzioni per i clienti combinando ABB Ability e IBM Watson.

Pubblicato il 27 aprile 2017

ABB e IBM hanno annunciato una collaborazione strategica che unisce l’offerta digitale leader nell’industria proposta da ABB, ABB Ability, con le funzionalità cognitive di IBM Watson Internet of Things per creare nuovo valore per i clienti delle utility, dell’industria e dei settori dei trasporti e delle infrastrutture.

I clienti potranno beneficiare dalla profonda conoscenza del comparto e del vasto portafoglio di soluzioni digitali di ABB con l’esperienza di IBM nel campo dell’intelligenza artificiale così come del machine learning e dei settori industriali verticali. Le soluzioni industriali realizzate consentiranno alle imprese manifatturiere e alle smart grid di realizzare analisi cognitive in tempo reale.

“Questa potente combinazione rappresenta un vero passo avanti verso un nuovo livello di tecnologia industriale, andando oltre l’attuale approccio ai sistemi connessi che raccolgono semplicemente i dati. Queste soluzioni ci porteranno verso un sistema composto da attività operative e macchine che usano i dati per sentire, analizzare, ottimizzare e gestire i processi al fine di ottenere maggior disponibilità degli impianti, velocità e rendimenti” afferma il CEO di ABB Ulrich Spiesshofer (nell’immagine sopra). “Con una base installata di 70 milioni di apparecchiature abilitate alla connessione, 70.000 sistemi di controllo digitali e 6.000 soluzioni software industriali, ABB è un leader riconosciuto nel settore industriale che lavora da quattro decenni nell’ambito delle soluzioni digitali per i propri clienti. IBM è un leader nell’intelligenza artificiale e nell’elaborazione cognitiva dei dati. Insieme, IBM e ABB creeranno soluzioni di grande valore per i clienti, che potranno quindi beneficiare della Quarta rivoluzione industriale.”

Una nuova suite di soluzioni di grande impatto 
La nuova suite di soluzioni di grande impatto sviluppate dalle due aziende consentiranno alle imprese di affrontare in un modo totalmente nuovo le proprie sfide, come il controllo della qualità, la riduzione dei tempi di fermo impianto e l’incremento della produttività dei processi industriali. Queste soluzioni andranno oltre le funzionalità degli attuali sistemi di controllo che raccolgono semplicemente i dati. Verranno sviluppate funzionalità cognitive per le macchine industriali che useranno i dati per comprendere, elaborare e supportare gli operatori nel prendere decisioni che possano ridurre le inefficienze dei processi e le operazioni ridondanti.

“Questa importante collaborazione con ABB consentirà a Watson di entrare ancora più in profondità nelle applicazioni industriali – dal settore manifatturiero alle utility, dai trasporti ad altri contesti operativi” ha commentato Ginni Rometty, Presidente e CEO di IBM. “I dati generati da prodotti, impianti e sistemi delle imprese industriali consentiranno miglioramenti esponenziali in termini di innovazione, efficienza e sicurezza. Grazie alle funzionalità cognitive di Watson e al nostro supporto specifico per l’industria, questo enorme patrimonio potrà essere trasformato in valore. Siamo entusiasti di poter lavorare in partnership con ABB a questa nuova era industriale”.

Portare analisi cognitive in tempo reale in fabbrica 

I due gruppi utilizzeranno le funzionalità di intelligenza artificiale di Watson per permettere l’individuazione di difetti produttivi grazie a immagini registrate in tempo reale scattate con un sistema ABB. Queste immagini verranno poi analizzate utilizzando IBM Watson IoT for Manufacturing. Precedentemente, queste verifiche erano fatte manualmente, un processo spesso lento e soggetto a errori. Portando la potenzialità delle analisi cognitive in tempo reale di Watson direttamente in fabbrica, insieme alle tecnologie di automazione di ABB, le imprese avranno più strumenti per aumentare i volumi produttivi, garantendo al tempo stesso accuratezza e coerenza nella produzione. Durante il flusso dei prodotti lungo le linee produttive, il sistema segnalerà all’operatore eventuali errori critici – non visibili da occhio umano – nella qualità dell’assemblaggio. Questo permette un rapido intervento da parte degli esperti della qualità. Un’identificazione semplificata dei difetti ha un’impatto su tutti i prodotti e permette di migliorare la competitività dell’impresa, evitare i costi di un richiamo dei prodotti stessi e eventuali danni reputazionali.

Portare analisi cognitive in tempo reale nelle smart grid
In questo settore, verranno applicate le funzionalità di Watson per fare previsioni nell’ambito della generazione e domanda di energia partendo da dati storici e meteorologici, per aiutare le utility a ottimizzare le attività e la manutenzione nelle smart grid moderne, che devono affrontare la crescente complessità determinata da fonti energetiche convenzionali e rinnovabili. Previsioni sulle temperature, sull’irradiazione e sulla velocità del vento potranno essere utilizzare per calcolare i consumi e, conseguentemente, determinare la miglior strategia per l’ottimizzazione dei carichi e la definizione dei prezzi in tempo reale.



Contenuti correlati

  • Siemens e sette partner firmano una Carta comune sulla cybersecurity

    In occasione della Conferenza sulla Sicurezza Globale a Monaco, Siemens e sette partner dal settore industriale hanno firmato la prima Carta comune per una maggiore sicurezza informatica. Su iniziativa di Siemens, il Charter of Trust chiede norme e...

  • Vedere e identificare per ottimizzare

    I sistemi di visione industriale si avvalgono di tecnologie avanzate in tutte le fasi del processo di acquisizione e trattamento delle immagini: dalle sorgenti Led, alle smart camera, fino al Deep Learning impiegato nelle fasi di classificazione....

  • Video intervista a Marco Pecchenini – Fanuc Italia

    Durante una open house presso la propria sede di Arese, alle porte di Milano, Fanuc Italia ha illustrato la propria idea di Industria 4.0, fatta di prodotti intelligenti, ma anche semplici e comodi da usare, perché occorre...

  • La crescente complessità IT fa aumentare i problemi legati alle performance digitali

    Dynatrace ha annunciato i risultati di un sondaggio globale indipendente che ha intervistato 800 CIO per scoprire che il 76% delle aziende ritiene che la complessità IT sia tale da poter rendere presto impossibile una gestione efficiente...

  • Watson Explorer analizza il Festival di Sanremo

    Ormai il conto alla rovescia è cominciato per il sessantottesimo Festival di Sanremo che si svolgerà dal 6 al 10 febbraio 2018: uno tra gli appuntamenti musicali e d’intrattenimento più amato dal popolo italiano e non solo,...

  • Vodafone Italia e Arduino partner per lo sviluppo di soluzioni Narrowband IoT

    Arduino e Vodafone hanno realizzato un’importante collaborazione in ambito Internet of Things, per la realizzazione di soluzioni commerciali congiunte basate sulla tecnologia Arduino e sui servizi di connettività IoT di Vodafone. Grazie a questa partnership, Arduino sarà in grado di...

  • 50 anni di attività per Kawasaki Robotics

    Alla recente fiera internazionale Irex di Tokyio, Kawasaki Robotics – partner di Tiesse Robot – ha lanciato due nuovi robot modelli RS7N e RS7L e il nuovo robot BX200X a polso cavo, oltre a celebrare i 50...

  • Report di F-Secure sull’IoT

    L’Internet of Things (IoT) che conosciamo oggi rappresenta una minaccia considerevole per i consumatori a causa di regolamenti inadeguati sulla sicurezza e privacy: è quanto affermano gli esperti intervistati dal Cyber Security Research Institute per il nuovo...

  • Mobilità sostenibile a Davos firmata ABB

    In occasione dell’annuale World Economic Forum che si è svolto nei giorni 23-26 gennaio 2018, la città di Davos e ABB si sono unite in una partnership a lungo termine per fornire un’infrastruttura elettrica per il trasporto...

  • Pronti alla sfida dell’Industrial IoT

    Lo scenario tracciato dal report di Accenture, intitolato “Winning with the Industrial internet of Things”, presentato anche in occasione del World Economic Forum in Svizzera, è molto chiaro: i nuovi servizi e modelli di business, nei settori...

Scopri le novità scelte per te x