Vectra AI: servizi di AWS in crescita così come i rischi alla sicurezza

Pubblicato il 20 settembre 2021
Vectra AI: servizi di AWS in crescita così come i rischi alla sicurezza

Rapida diffusione dei servizi di AWS e una crescente fiducia nei loro confronti ma rivelano, allo stesso tempo, pericolosi profili di rischio a livello di sicurezza all’interno di molte organizzazioni.

E’ questo quanto si evince dai risultati del nuovo PaaS & IaaS Security Survey Report pubblicati da Vectra AI, realtà attiva in ambito threat detection and response.

Il report analizza le risposte di 317 responsabili IT che utilizzano la piattaforma AWS, provenienti per il 70% da organizzazioni con più di mille dipendenti.

Con l’intensificarsi degli sforzi a favore di una trasformazione digitale, la survey rivela che AWS sta diventando una componente sempre più critica per le organizzazioni che distribuiscono regolarmente nuovi workload, sviluppano nuove implementazioni in diversi Paesi e fanno affidamento su più di un servizio AWS.

Dal report emerge, infatti, che il 64% degli sviluppatori intervistati distribuisce nuovi servizi di workload settimanalmente o con cadenza ancora più frequente mentre il 78% delle organizzazioni utilizza i servizi AWS in aree del mondo differenti (il 40% in almeno tre).

Infine, il 71% degli intervistati sta utilizzando al momento più di quattro servizi AWS (come S3, EC2, IAM e altri).

L’espansione dei servizi AWS ha condotto a un naturale incremento della complessità e dei rischi, con il 100% di aziende intervistate che ha sperimentato almeno un incidente di sicurezza nel proprio ambiente di public cloud.

Secondo Gartner, in futuro oltre il 99% delle violazioni di ambienti cloud troverà la sua causa in una configurazione sbagliata a opera dell’utente.

Tra i profili di rischio inclusi nel report di Vectra, il 30% delle organizzazioni intervistate non prevede alcuna approvazione formale prima di passare alla fase di produzione, il 40% degli intervistati ammette di non avere un flusso di lavoro improntato all’approccio DevSecOps mentre il 71% delle organizzazioni attribuisce a 10 o più persone il potere di modificare l’intera infrastruttura a partire dal proprio ambiente AWS, creando un numero significativo di possibili vettori per attacchi hacker.

Nonostante tutti questi profili di rischio, il report dimostra che le aziende stanno prendendo seriamente in considerazione la questione sicurezza.

Oltre la metà delle aziende intervistate ha un Security Operation Center (SOC) composto da personale a doppia cifra, dimostrando la volontà di investire in modo significativo per mantenere sicura la propria organizzazione.

Proteggere il cloud in tutta sicurezza è quasi impossibile, per via della sua natura in continua evoluzione”, sottolinea Massimiliano Galvagna, Country Manager Italia di Vectra AI. “Per avvicinarsi a questo obiettivo, le aziende devono limitare il numero di possibili vettori di attacco che potrebbero essere sfruttati dai criminali informatici. Ciò significa creare processi di approvazione formale, flussi di lavoro improntati alla logica DevSecOps e limitare il più possibile il numero di persone che hanno accesso all’intera infrastruttura. Infine, le aziende hanno bisogno di offrire una sicurezza globale, valida in tutte le regioni e di automatizzare il maggior numero di attività per migliorare la loro efficacia”.

Vectra AI risponde a queste esigenze attraverso la creazione di Detect for AWS, che riduce il rischio di sfruttamento dei servizi cloud, individua minacce rivolte ai servizi AWS e risponde automaticamente agli attacchi perpetrati a danno delle applicazioni in funzione su AWS.



Contenuti correlati

  • Come si stanno evolvendo i DCS

    La digitalizzazione dell’industria richiede una nuova generazione di Distributed Control System (DCS) in grado di stare al passo con gli sviluppi mantenendo la sicurezza dei processi, l’affidabilità e le prestazioni di produzione. L’autore, Roy Tanner, strategic product...

  • Ripensare la gestione del rischio

    Come si può affrontare correttamente il rischio, grazie anche all’avvento delle nuove tecnologie digitali, per consentire alle organizzazioni pubbliche e private di potenziare la resilienza Leggi l’articolo

  • Nozomi Networks e Stormshield migliorano la sicurezza degli asset nelle reti OT
    Nozomi Networks e Stormshield migliorano la sicurezza degli asset nelle reti OT

    Nozomi Networks e Stormshield, player europeo nel mercato della cybersecurity, annunciano una partnership tesa a migliorare la sicurezza degli asset sensibili nelle reti OT. Le aziende industriali si trovano infatti sempre più spesso a dover proteggere i...

  • Omron: interruttore di sicurezza per porte con codifica elevata serie D41
    Omron: interruttore di sicurezza per porte con codifica elevata serie D41

    Omron presenta l’interruttore di sicurezza per porte con codifica elevata serie D41 per ridurre il rischio di disattivazione dei dispositivi di interblocco, per un sito di produzione sicuro e senza problemi. Alcuni incidenti industriali sono stati causati...

  • Indagine BMC sul mainframe: è fondamentale per promuovere l’innovazione

    BMC, attivo a livello mondiale nelle soluzioni software per l’Autonomous Digital Enterprise, ha annunciato i risultati del 16° sondaggio annuale sui mainframe e le nuove e ampliate funzionalità all’interno delle sue offerte BMC AMI (Automated Mainframe Intelligence) e...

  • Smart factory sotto attacco: ecco quanto costa un fermo impianto

    Quanto costa un fermo macchina in un impianto industriale? Che disservizio porta la mancata erogazione del servizio? Quanto può costare la non sicurezza? Il video “Attack at an Industrial Facility” offre una risposta a queste domande. GUARDA IL VIDEO...

  • 10 anni di crescita per Automation24

    Lo shop online specializzato in automazione industriale celebra il suo decimo anniversario e continua il suo percorso di crescita siglando nuove partnership che allargano il suo orizzonte alla strumentazione di processo e ai prodotti per la sicurezza...

  • Dedagroup Digital Academy
    Innovazione digitale, apre la Dedagroup Digital Academy

    Si arricchisce l’offerta formativa della Dedagroup Digital Academy, una vera e propria scuola di impresa rivolta a giovani talenti di tutta Italia, creata da Dedagroup – polo di aggregazione delle eccellenze italiane del Software e delle Soluzioni...

  • La serie a 2 galleggianti di F.lli Giacomello e il suo multiuso
    La serie a 2 galleggianti di F.lli Giacomello e il suo multiuso

    La serie Rapid Level di F.lli Giacomello comprende il RL a 2 galleggianti che può essere impiegato per liquidi sporchi, acqua, petroli, olii refrigeranti e tollera la presenza di particelle metalliche anche ferrose, grazie al galleggiante che...

  • Codemeter e Javascript condividono il principio di versatilità universale

    CodeMeter, la famiglia di soluzioni ideata da Wibu-Systems per la protezione dei beni digitali, la gestione licenze e la sicurezza degli endpoint, diventa ancora più universale e versatile con AxProtector JavaScript, uno strumento dedicato alle applicazioni JavaScript,...

Scopri le novità scelte per te x

  • Come si stanno evolvendo i DCS

    La digitalizzazione dell’industria richiede una nuova generazione di Distributed Control System (DCS) in grado di stare al...

  • Ripensare la gestione del rischio

    Come si può affrontare correttamente il rischio, grazie anche all’avvento delle nuove tecnologie digitali, per consentire alle...