Trend Micro è partner tecnologico di MADE Competence Center

Cresce l’Industry 4.0 in Italia, ma anche la possibilità di subire attacchi informatici. Implementare il miglior sistema di difesa possibile, è prioritario

Pubblicato il 16 maggio 2021

Trend Micro supporta MADE, centro di competenze tecniche e manageriali, in qualità di partner tecnologico.

MADE – Competence Center supporta le imprese manifatturiere nel loro percorso di trasformazione digitale verso l’Industria 4.0. È l’interlocutore tecnico a cui rivolgersi per gestire attività di innovazione, trasferimento tecnologico, ricerca applicata e assistenza per l’implementazione delle tecnologie 4.0. Tra i punti forti di MADE, un ampio demo-center di oltre 2000 mq, spazi per co-working, riunioni e aule per la formazione che supportano un modello di crescita digitale che vede nell’informare, mostrare le tecnologie, spiegare e implementare, i punti chiave del supporto alle aziende.

Trend Micro supporterà MADE attraverso il proprio know how di azienda leader in ogni aspetto della sicurezza informatica e da oltre 30 anni all’avanguardia, con soluzioni che precorrono le esigenze del mercato e un centro ricerca e di intelligence sulle minacce informatiche tra i più avanzati. Trend Micro metterà a disposizione anche le proprie soluzioni per la protezione dell’Industria 4.0 in un momento molto importante e critico per la trasformazione digitale delle aziende produttive, che costituiscono la spina dorsale dell’apparato produttivo del Paese.

Oggi le fabbriche stanno diventando sempre più intelligenti. Connettere le linee di produzione e utilizzare tecnologie di intelligenza artificiale e machine learning abilita la possibilità di avere dati in maniera rapida e potenziare quindi il time to market dei propri prodotti, un’opportunità che le aziende non possono farsi sfuggire. L’interconnessione delle reti di automazione con le infrastrutture IP aumenta, però, la superficie della propria organizzazione esposta ai rischi informatici. Per proteggersi al meglio, è bene agire simultaneamente sia da un punto di vista culturale che tecnico.

I laboratori Trend Micro hanno già scoperto vulnerabilità nei protocolli IoT industriali, nelle interfacce uomo macchina degli impianti idroelettrici, nei radio-controlli dei cantieri che pilotano gru e macchinari, e nei robot delle catene di produzione. Eventuali attacchi a questi apparati potrebbero compromettere la sicurezza sul lavoro per i lavoratori che utilizzano i macchinari, e mettere a rischio le persone che vivono nei dintorni di impianti critici, come ad esempio centrali idroelettriche o nucleari, oltre a permettere ai cybercriminali di effettuare ricatti bloccando o minacciando di bloccare la produzione, allo scopo di ottenere denaro.

“Siamo molto soddisfatti di mettere a disposizione le nostre competenze e collaborare con MADE”. Ha dichiarato Gastone Nencini, Country Manager di Trend Micro Italia. “In un momento in cui la digitalizzazione delle aziende produttive è fondamentale perché queste rimangano competitive sui mercati internazionali diventa prioritario anche garantire la security, per assicurarsi una continua e piena operatività e salvaguardare tutti i dati critici e sensibili, oltre che la incolumità delle persone”.

“Con l’ingresso di Trend Micro nel partenariato di MADE rendiamo ancora più completa l’esperienza delle imprese che si rivolgono a noi per comprendere e testare le soluzioni di cyber security per i propri impianti di produzione”. Ha dichiarato Marco Taisch, Presidente di MADE – Competence Center Industria 4.0. “Prosegue il nostro impegno nell’aggiornamento continuo dell’offerta dimostrativa, con tecnologia allo stato dell’arte e la collaborazione con i migliori attori del mercato”.

Fonte foto Pixabay_TheDigitalArtist



Contenuti correlati

  • SyncJacking: la vulnerabilità dell’hard matching consente l’acquisizione dell’account Azure AD

    Semperis ha scoperto un abuso della sincronizzazione hard matching in Azure AD Connect che può portare all’acquisizione di account Azure AD. Questi risultati si basano sulla ricerca pubblicata in agosto da Semperis, riguardo l’abuso del soft matching (noto...

  • Quello che c’è da sapere sull’Intralogistica 4.0

    Una delle sfide di Industria 4.0 riguarda l’evoluzione del settore dell’intralogistica. Solo ponendo al centro dell’innovazione processi digitalizzati, interazione uomomacchina e tecnologie abilitanti si può essere competitivi sui mercati globali, garantendo la massima sicurezza per gli operatori....

  • Gli alleati dell’Industria 4.0

    Industria 4.0 si alimenta di dati che, analizzati, permettono di ottimizzare i processi e migliorare i profitti. Da qui la centralità dei sensori IIoT, del loro monitoraggio e di uno scambio dati sicuro tramite standard come OPC...

  • Le sfide della sicurezza industriale

    Una ricerca di Barracuda rivela che le organizzazioni hanno difficoltà a proteggere le tecnologie operative e di conseguenza sono vittime di attacchi. Il 94% di esse ha subito un incidente legato alla sicurezza negli ultimi 12 mesi....

  • Clusit diventa partner di Cyber 4.0

    Non esiste digitalizzazione senza sicurezza: questa tesi, alla base delle attività di sensibilizzazione, divulgazione e formazione erogate da Clusit, Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica, è anche il pilastro su cui si basa la neo avviata collaborazione...

  • Nozomi Networks OnePass
    Nozomi Networks OnePass integra hardware e software per la sicurezza OT e IoT

    Nel contesto del proprio impegno per l’innovazione nell’adozione di soluzioni di cybersecurity a livello industriale e ICS, Nozomi Networks introduce OnePass, la prima offerta del mercato che integra completamente hardware e software as-a-service per la sicurezza OT...

  • Verso la ‘Gigabit society’

    La strategia italiana per la banda ultra-larga, chiamata ‘verso la Gigabit society’, definisce le azioni necessarie al raggiungimento degli obiettivi di trasformazione digitale, nel solco delle indicazioni europee in cui visione, obiettivi e modalità sono espressi per...

  • Direttiva NIS2: un “new normal” per la cybersecurity europea

    Il 10 novembre il Parlamento Europeo ha approvato, a larga maggioranza, la Direttiva NIS2 (Network and Information System Security). Si tratta del primo tentativo di rafforzare il livello globale di cybersicurezza tra i 27 Paesi e di...

  • Red Hat e Intel collaborano per promuovere l’innovazione edge per i sistemi Industry 4.0

    Oggi le imprese raccolgono volumi crescenti di dati dalle fonti più svariate: macchine, dispositivi IoT, sensori, solo per citarne alcuni. Perché questi dati vengano trattati in maniera efficace e portino alla definizione di operazioni aziendali intelligenti, è...

  • Lectra Pinko
    Lectra supporta la transizione digitale di Pinko

    Pinko, brand italiano di moda entry-to-luxury che conta oltre 280 boutique e più di 1.000 negozi multimarca in tutto il mondo, ha scelto Lectra, protagonista dell’Industria 4.0 nei settori fashion, automotive e arredamento, per supportare la digitalizzazione...

Scopri le novità scelte per te x