Non è importante lo strumento, ma la trasformazione

Il valore di costruire un business più agile senza preoccuparsi della tecnologia dietro le quinte

Pubblicato il 25 giugno 2021

L’ultimo anno è stato molto difficile per tutto il mondo. Parlando di business però, niente è stato più spaventoso che sentire queste tre frasi dai responsabili delle aziende con cui lavoro: “La trasformazione digitale è la tecnologia in cui investiremo quest’anno”; “Più tecnologia acquistiamo, migliore sarà la nostra trasformazione digitale”; “La realizzazione della trasformazione digitale è compito del CIO e del team IT”.
In generale, lavoro con persone brillanti. Ma incontro anche dirigenti che continuano a lottare per cogliere il vero significato della trasformazione digitale. Per loro, la trasformazione è tutta una questione di investire soldi nella tecnologia e sperare che l’IT si prenda cura del resto. E questa, sfortunatamente, è una strategia che non funziona.

Cos’è la trasformazione e cosa non è
La trasformazione digitale non riguarda la creazione di un audit per scoprire quale tecnologia si dovrebbe acquistare. Non si tratta di avere un ROI sulla tecnologia, ma di ottenere un ROI sull’innovazione che si produce.
La vera trasformazione riguarda la comprensione dei problemi che devono essere risolti e la ricerca di nuovi modi per farlo. Si tratta di rendere l’attività più agile e di mettere le persone al centro della soluzione, aiutandole a diventare più efficienti, coinvolte e creative. Trasformare significa trovare modi migliori per coinvolgere i clienti e rimuovere i colli di bottiglia dal proprio ecosistema, che impediscono loro di connettersi al meglio.
Quando incontro leader che devono ancora cogliere questo concetto, mi chiedo come faranno a rimanere competitivi nei prossimi anni. I cambiamenti sui luoghi di lavoro stanno superando la loro ambizione ormai. Le aziende che innovano rapidamente, sono più agili e operano in modo più produttivo, sfruttano invece queste opportunità.

Incoraggiare i dipendenti a diventare sviluppatori
È il momento dello sviluppo low code, che permette a dipendenti ordinari di creare applicazioni che risolvono i problemi legati ai processi. Uno strumento come il nuovo App Engine di ServiceNow consente di utilizzare comandi familiari per creare app.
Immaginiamo di dare alle persone il potere di automatizzare i processi manuali che li rallentano, creando le proprie soluzioni digitali, lasciando l’IT ad affrontare problemi più grandi che solo un programmatore professionista può risolvere. Si tratta di un enorme passo avanti verso la democratizzazione dell’innovazione all’interno dell’azienda.

Eliminare i processi che non funzionano
Le organizzazioni trascorrono molto tempo a definire i processi, ma raramente tornano indietro per misurare l’efficienza.
L’ottimizzazione dei processi consente alle organizzazioni di misurare e capire come il lavoro scorre efficacemente o meno. I processi necessitano di cure costanti, identificare i colli di bottiglia e i punti decisionali critici può fornire informazioni dettagliate su come e dove possono essere migliorati.

Cercare in modo più intelligente
Con tante informazioni provenienti da ogni direzione, trovare ciò che si cerca è più facile a dirsi che a farsi. Questo rende AI Search (una nuova funzionalità della versione Quebec di ServiceNow), uno sviluppo gradito.
AI Search consente agli utenti di cercare utilizzando frasi, parole e termini a loro familiari. Aiuta i dipendenti a ottenere ciò di cui hanno bisogno in modo rapido e semplice utilizzando un linguaggio naturale e conversazionale. La nuova capacità di ricerca funziona su browser, dispositivi mobili e chatbot, andando incontro all’utente dove lavora e non dove lo necessita l’IT.

Ottenere quello che si vuole
Il self-service è una capacità vitale per aiutare i dipendenti a ottenere ciò che vogliono, quando lo vogliono. Per questo avranno bisogno di un unico portale dove poter chiedere aiuto e trovare le informazioni, indipendentemente dal reparto aziendale coinvolto. I dipendenti devono avere accesso a un singolo flusso relativo alla richiesta, che indichi anche le tempistiche per gli aggiornamenti e dove sia possibile ottenere risposte a domande o informazioni aggiuntive.
Queste nuove funzionalità sono guidate dalle innovazioni tecnologiche, ma in realtà non è la tecnologia, ma i risultati aziendali, che le rendono davvero trasformative.

A cura di Chris Pope, Vice President of Innovation ServiceNow



Contenuti correlati

  • Il futuro del lavoro è ibrido. Come avere successo?

    Settembre 2021, il pianeta continua a lottare per uscire da una pandemia globale che ha duramente messo alla prova il tessuto lavorativo e la sopravvivenza delle aziende. Le organizzazioni si muovono ormai a diverse velocità, a seconda...

  • ServiceNow presenta le nuove soluzioni per il lavoro ibrido che permettono alle aziende di riaprire senza problemi

    ServiceNow, azienda leader nei workflow digitali, annuncia di aver apportato dei miglioramenti alla soluzione Workplace Service Delivery, con l’obiettivo di supportare i dipendenti e i responsabili della logistica in un ambiente di lavoro sempre più ibrido, che...

  • Low-code, AI e Workflow: le tre dimensioni del futuro del lavoro

    Non solo dipendenti, ma creatori. Il cambio di definizione non è solo linguistico, ma segna una svolta epocale. Le persone all’interno dell’azienda non si limiteranno a svolgere un compito ben preciso, apportando magari delle migliorie a livello...

  • ServiceNow: le novità di Knowledge 2021

    ServiceNow, azienda leader nei workflow digitali, presenta le ultime importanti novità a Knowledge 2021, il principale evento mondiale dedicato a clienti, partner e alla comunità di sviluppatori e che quest’anno si svolge online dall’11 al 20 maggio,...

  • Industry 4.0: il 56% degli executive vorrebbe investire in progetti di digital transformation

    L’85% delle aziende manifatturiere ha adottato rapidamente nuovi modi di lavorare, ma le sfide legate al lavoro da remoto e le normative rallentano l’innovazione. Inoltre, il 56% degli executive vorrebbe investire i fondi risparmiati durante la pandemia...

  • servicenow qualtrics
    Digital experience migliorata con ServiceNow e Qualtrics

    ServiceNow e Qualtrics hanno intrapreso una partnership strategica che permetterà alle aziende di offrire una employee experience e un customer service di prossima generazione, grazie alla combinazione in un’unica piattaforma dei workflow digitali di ServiceNow con la...

  • Vaccino anti Covid: meno sprechi e più appuntamenti grazie a ServiceNow

    ServiceNow sta attualmente supportando in tutto il mondo la somministrazione del vaccino anti Covid: 20 milioni di persone a oggi hanno ricevuto la dose, intanto l’azienda ha annunciato degli aggiornamenti migliorativi alla sua soluzione Vaccine Administration Management. L’obiettivo...

  • Vaccine Administration Management di ServiceNow

    Vaccine Administration Management è la soluzione proposta da ServiceNow per risolvere le sfide per vaccinare rapidamente e su larga scala le persone contro il Covid-19. La soluzione Vaccine Administration Management di ServiceNow supporta l’obiettivo di “convertire i vaccini in vaccinazioni”...

  • servicenow vaccini
    Gestire in modo efficiente il processo di somministrazione dei vaccini

    Vaccine Administration Management di ServiceNow è la soluzione che aiuta a risolvere le sfide per vaccinare rapidamente e su larga scala le persone contro il Covid-19. “Sviluppare vaccini efficaci in maniera rapida è stata la priorità e...

  • L’agilità è fondamentale per il 90% dei CEO europei

    Il 90% dei CEO europei afferma che l’agilità è un punto fondamentale per poter indirizzare la crescita e le performance del business, ma molti sovrastimano le proprie capacità. Il dato emerge dall’ultima ricerca ServiceNow, azienda leader nei...

Scopri le novità scelte per te x