secsolutionforum: sicurezza e videosorveglianza con la mascherina

Pubblicato il 4 agosto 2020
secsolutionforum: sicurezza e videosorveglianza con la mascherina

Le attuali norme di distanziamento sociale e anti contagio obbligano a indossare la mascherina in ogni luogo pubblico. Queste misure preventive possono però rappresentare un problema per i sistemi di sicurezza che includono la videosorveglianza.

Anche in questo particolare periodo, la raccolta e l’utilizzo di dati seguono ancora le normative contenute nel GDPR. Se si parla di riconoscimento facciale applicato alla videosorveglianza è, come detto, ben regolamentato ed è utilizzato nei luoghi pubblici, nelle strutture ricettive e nell’ambito degli esercizi di retail, ristorazione e così via.

Esiste anche la possibilità che un sistema di riconoscimento facciale identifichi gruppi di persone o situazioni senza peraltro focalizzarsi su un soggetto particolare.

In questo caso esistono alcune deroghe all’interno del GDPR. Tuttavia, normative GDPR a parte, le problematiche per la videosorveglianza che stanno nascendo ora sono differenti e dettate dalla nuova situazione.

Sebbene durante il lockdown il numero di reati abbia avuto un significativo calo per ovvi motivi, oggi, dopo settimane dalla ripartenza emergono alcune problematiche dovute ai volti parzialmente coperti e che, di fatto, annullano l’efficacia del riconoscimento facciale.

Se pensiamo che, soltanto quattro mesi fa, entrare in un qualsiasi esercizio con il viso coperto avrebbe scatenato il panico, oggi è assoluta normalità. Questa condizione per qualcuno può diventare l’occasione giusta da sfruttare per passare “inosservati” compiendo atti illeciti o crimini. E’ ancora possibile riconoscere, in questa fase, una persona attraverso i sistemi di sicurezza?

Di sicurezza e videosorveglianza, argomenti più che mai attuali, si parlerà in occasione della nuova edizione digitale di secsolutionforum, il 23 e 24 settembre, dove i professionisti e le aziende del settore della sicurezza avranno modo di aggiornarsi e individuare le opportunità che stanno nascendo dopo l’emergenza, trovare risposte alle proprie domande e chiarire i dubbi.

L’uso obbligatorio della mascherina offre protezione dai contagi ma ha anche la capacità di neutralizzare l’efficacia degli impianti di video sicurezza. Questo causa notevoli complicazioni nella prevenzione dei reati e nella raccolta di prove.

Fortunatamente, sono comunque in fase di sperimentazione e definizione nuove versioni degli algoritmi di riconoscimento facciale, che, non potendo più fare affidamento sulle caratteristiche del volto della persona, prendono in considerazione la parte scoperta del viso, in particolare gli occhi.

Nel caso di aree all’aperto l’arrivo dell’estate (e del berretto con gli occhiali da sole) rappresenta ancora un freno alle nuove impostazioni. Tuttavia nei luoghi più esposti ai furti e rapine, al chiuso, è molto più facile togliere gli occhiali dando modo ai nuovi sistemi di lavorare correttamente.

In questo modo oltre a ottenere un’alta affidabilità in fatto di riconoscimento si riesce a bypassare l’ostacolo rappresentato dalla mascherina.



Contenuti correlati

  • A proposito di Proof Test

    Nella gestione del ciclo di vita dei sistemi e dei dispositivi impiegati in funzioni di sicurezza SIL-rated, due parametri fondamentali introdotti dagli Standard IEC61508/511 sono i noti Proof Test Interval e Proof Test Coverage; vediamo gli importanti...

  • Spine e boccole di posizionamento con sensori di condizione di norelem

    norelem ha aggiunto le spine e boccole di posizionamento con sensori di condizione alla sua vasta gamma di prodotti dotate di sensori di condizione. I sensori di condizione vengono utilizzati per visualizzare costantemente lo stato di salute...

  • hacker cybersecurity
    Direttiva NIS2: da Axitea le linee guida per una sicurezza informatica avanzata

    Nel gennaio 2023, gli Stati membri dell’Unione Europea hanno ufficialmente introdotto una revisione della Direttiva sulla sicurezza delle reti e dei sistemi informatici (Network and Information Systems – NIS) del 2016. Questa nuova versione, denominata Direttiva NIS2,...

  • ETM professional control sceglie CodeMeter per la sua piattaforma WinCC Open Architecture

    Wibu-Systems, attiva a livello mondiale nell’ambito della gestione licenze e della protezione del software, ha annunciato che ETM professional control, sviluppatore di SIMATIC WinCC Open Architecture, ha scelto di implementare la soluzione CodeMeter di Wibu-Systems per proteggere...

  • È importante mettere in sicurezza un sistema embedded?

    Cercheremo di illustrare alcuni potenziali vettori di attacco, i metodi che potrebbero essere impiegati dagli hacker per compromettere un dispositivo IoT/IIoT, i metodi di cifratura asimmetrica e simmetrica e le tecniche di hashing Da quando i primi sistemi...

  • Cybersecurity: le 5 predictions di Trend Micro per il 2024

    Trend Micro ha presentato questa settimana alla stampa tecnica i risultati dello studio “Critical Scalability”, la nuova edizione del famoso report annuale che analizza il panorama della sicurezza e presenta le minacce informatiche che imperverseranno nel corso dell’anno....

  • Leuze Italia prevede prevalenza di sereno per il suo 2024

    Volgendo lo sguardo agli anni passati Leuze Italia registra il proprio costante consolidamento nel panorama dei player del mondo dell’automazione italiana. “Veniamo da anni soddisfacenti, anche se le turbolenze del mercato non sono state banali. Leuze Italia...

  • Generative AI Vectra cybersecurity
    Generative AI e cybersecurity, le implicazioni per il futuro

    Nel 2023, la Generative AI è diventata un fenomeno di massa, con un numero maggiore di persone che sfruttano questa tecnologia in tutte le regioni, i settori e i livelli di responsabilità. Nella ricerca di McKinsey “The...

  • ProgettistaPiù 2024: cybersecurity nelle infrastrutture critiche

    Tutela dei dati e della privacy, ma anche continuità dei servizi e protezione delle infrastrutture critiche: sono tutti aspetti fondamentali quando si parla di cybersecurity, che diventano ancora più fondamentali quando se ne tratta in relazione a...

  • ProgettistaPiù 2024: normative di sicurezza OT

    Saper riconoscere i punti deboli della propria infrastruttura di rete, IT e OT, e individuare i rischi è il primo passo per un’azienda per affrontarli in modo adeguato adottando strategie utili a certificare la sicurezza delle informazioni e...

Scopri le novità scelte per te x