Scarsità di materie prime e il reshoring spingono il ricorso all’additive manufacturing

Le difficoltà in termini di trasporti intercontinentali oltre alla limitata disponibilità di materie prime sono alcuni dei fattori che stanno riportando la produzione in Italia e che influiscono sull’adozione della stampa 3D. Elmec 3D riscontra un trend positivo nel primo semestre del 2021: cresce del 50% l’acquisto di stampanti 3D nel settore industriale con un relativo incremento d’acquisto di materiali consumabili

Pubblicato il 7 agosto 2021

L’additive manufacturing si sta rivelando nel primo semestre del 2021 una preziosa risorsa per la produzione. Dai dati delle vendite riscontrate da Elmec 3D da gennaio a oggi, sempre più aziende hanno investito nella stampa 3D per gestire una produzione flessibile presso le proprie sedi, senza ricorrere ad approvvigionamenti dall’estero.

Il ritorno alla produzione nel Paese di origine di un’azienda quest’anno è stata una scelta necessaria per diverse realtà e rappresenta una tendenza in atto già a partire dal 2014 e che oggi vede Italia e Francia come i Paesi europei che hanno registrato un maggior “ritorno” di aziende e impianti. Tra i fattori che hanno contribuito a questa tendenza c’è l’incremento dei prezzi delle materie prime che, nel 2021, ha rallentato l’andamento della produzione tradizionale: ferro, rame, petrolio e legno hanno registrato incrementi rispettivamente del 38%, 26%, 53% e 7% nell’arco dell’ultimo anno. A questo si aggiunge la crescita sia dei costi, sia dei tempi dei trasporti tramite container via nave.

In questo scenario, Elmec 3D sta riscontrando due trend di sviluppo dell’adozione dell’additive manufacturing come metodo di produzione.

Il primo è la crescita del 50% di acquisto hardware, in particolare nel comparto industriale; ne è un esempio l’azienda bresciana DUEPI, specializzata nello stampaggio di polimeri plastici e silicone liquido. L’azienda, che possedeva già la tecnologia in casa, ha deciso di integrare la nuova stampante HP JET Fusion 5210 per aumentare la produzione in stampa 3D, aggiungendo la possibilità di produrre componenti in TPU, il polimero termoplastico per tecnologia MJF di HP. DUEPI, inoltre, produce componenti interni alla fabbrica che le consentono rapidità e personalizzazione nella realizzazione di nuovi componenti e pezzi di ricambio in perfetta linea con le logiche di lean manufacturing, un processo che ormai è entrato a far parte di tutte le industrie e che apporta notevoli vantaggi all’impresa. Già tre anni fa DUEPI aveva deciso di integrare la tecnologia di manifattura additiva, in funzione delle esigenze sempre più specifiche e personalizzate da parte dei clienti.
A oggi, grazie all’investimento che DUEPI ha effettuato nell’adozione della nuova stampante HP JET Fusion 5210, i benefici che questa tecnologia ha apportato alla sua produzione sono molto rilevanti: nessun vincolo di forma e geometria; possibilità di produrre anche piccoli lotti personalizzati, velocità di produzione, personalizzazione totale e modifica e ristampa rapida.

Il secondo trend consiste, invece, nell’incremento della domanda di materiali consumabili a conferma della crescita in termini di produzione con manifattura additiva nelle aziende. Il materiale più richiesto è la poliammide 12 che, grazie alle sue proprietà come la leggerezza e la resistenza meccanica, rappresenta il materiale più versatile ai fini dell’impiego in diversi settori: dall’industria, all’automotive, al fashion, al medicale e altri svariati ambiti.
Inoltre, la grande potenzialità di questi materiali risiede nella loro riusabilità: la tecnologia MJF di HP garantisce un altissimo tasso di riutilizzabilità della polvere in eccesso dopo la produzione, che arriva al 100% ad esempio per il polipropilene.

“Stiamo assistendo ad un profondo cambiamento di approccio nei confronti della manifattura additiva” afferma Martina Ballerio, business unit manager di Elmec 3D. “Le aziende italiane stanno affrontando la transizione verso produzioni mirate, riduzione della filiera e dei trasporti intercontinentali, una capacità di razionalizzare il più possibile le produzioni. E lungo questo percorso stanno scoprendo che la stampa 3D industriale diventa strategica sia per abbattere i costi delle prototipazioni, sia per sostituire la produzione di componenti prodotte all’estero”.



Contenuti correlati

  • I Competence Center in primo piano a Mecspe

    Manca poco alla 19ᵃ edizione di Mecspe, l’evento dedicato all’industria manifatturiera italiana, in programma dal 23 al 25 novembre a Bologna Fiere, con 92mila mq di superficie espositiva, 18 padiglioni, 13 saloni, 46 iniziative speciali e convegni, e...

  • Weerg cresce in Europa e punta a conquistare nuovi mercati

    Nuova strategia di internazionalizzazione per Weerg, service di produzione che offre online lavorazioni CNC e stampa 3D. L’azienda punta alla conquista dei mercati europei e si presenta in versione madrelingua agli utenti di Germania, Francia e Spagna,...

  • stampa 3d elmec rimas
    Una partnership per diffondere la stampa 3D nel Centro-Sud Italia

    Elmec 3D e Rimas Engineering, azienda abruzzese specializzata nella vendita di stampanti 3D, hanno avviato una partnership. L’accordo tra le due aziende nasce per far conoscere sempre più, alle PMI del Centro-Sud Italia, i vantaggi della stampa 3D...

  • Materie prime: è carenza

    Onda lunga del lockdown e del rallentamento degli scambi commerciali, la carenza di materie prime sta avendo un impatto sempre più forte sulle produzioni. Come fare? Leggi l’articolo

  • Materiale per parti di produzione durature realizzate con la stereolitografia

    3D Systems ha annunciato la disponibilità di Accura AMX Rigid Black, innovativa resina acrilica ad alte prestazioni. Questa resina resistente, progettata per l’uso con la tecnologia di stereolitografia (SLA) dell’azienda, è il primo materiale che consente di...

  • Su weerg.com stampe in 3D anche in Nylon PA12 rinforzato vetro

    Weerg conferma la propria vocazione all’innovazione e la volontà di diventare hub di riferimento omnicomprensivo per qualsiasi esigenza di stampa 3D e lavorazioni CNC con l’introduzione in gamma di un nuovo materiale: il Nylon PA12 rinforzato vetro....

  • cmf marelli guhring stampa 3d
    Stampa 3D in metallo di utensili Guhring

    Il gruppo Guhring produce di utensili da taglio e fresatura a livello mondiale; offre da sempre pezzi standard ma, di recente, serve anche il mercato dei pezzi su misura per grandi clienti. Questi attrezzi speciali on-demand devono...

  • Cosa si cela dietro al successo di un service online?

    Per la prima volta Weerg apre le porte del nuovo stabilimento dove l’Industry 4.0 governa la produzione CNC e la stampa 3D, dall’ordine online alla consegna. Da qualche giorno, infatti, tutti possono entrare virtualmente nello stabilimento del service...

  • Produzione CNC e stampa 3D: visita virtuale allo stabilimento di Weerg

    Entriamo virtualmente nello stabilimento di Weerg, service che offre online lavorazioni CNC e stampe 3D, grazie alla visita video-documentata effettuata da Andrea Pirazzini, noto nel mondo Youtube col nickname Piraz. Esperto di stampa3D e creatore del brand...

  • I dati del 3D Printing

    La pandemia ha dato impulso all’innovazione e alla creatività anche nella ideazione di soluzioni alternative con la stampa 3D. L’annuale 3D Printing Sentiment Index di Ultimaker illustra un aumento nell’implementazione della stampa 3D e un’applicazione più consapevole...

Scopri le novità scelte per te x