Rollon amplia la gamma Seventh Axis introducendo modelli dedicati a robotica lightweight e collaborativa

Introdotte nuove soluzioni per la movimentazione dei sistemi robotici su settimi assi lineari, che portano a 11 i modelli a disposizione dei progettisti. L’azienda ha introdotto assi dimensionati per la robotica leggera e collaborativa e ottimizzato l’offerta dedicata ai robot di taglia maggiore

Pubblicato il 21 giugno 2021

Ampliare le possibilità d’automazione, rendere più efficienti le soluzioni di traslazione dei robot per coprire maggiore area operativa, ottimizzando al contempo l’impiego di risorse e il consumo di layout. Questi gli obiettivi alla base dell’ampliamento della gamma Seventh Axis offerta da Rollon.
Un ampliamento che ha seguito due precise direttrici: verso un dimensionamento ridotto, in modo da abbracciare anche la robotica lightweight e collaborativa; verso un’ottimizzazione della gamma dedicata ai robot di maggior taglia, che riduce ingombri e pesi con conseguenti vantaggi in termini di costo applicativo.

“L’obiettivo è sostenere ogni robot nelle sue massime performance con il corretto dimensionamento degli assi” spiega Roberto Toniolo, Chief Marketing Officer. “Da un lato vi era l’esigenza di dimensionare proporzionalmente gli assi per movimentare la robotica di piccole dimensioni, collaborativa e non. Dall’altro quella di ottimizzare l’offerta dedicata ai robot di taglia maggiore. Oggi è possibile selezionare l’asse più confacente semplicemente sulla base del modello di robot che si intende implementare. Con questo ampliamento possiamo infatti offrire soluzioni di movimentazione per la maggior parte dei robot in commercio”.

La gamma dei Seventh Axis Rollon consta ora di 11 modelli in grado di soddisfare, per caratteristiche costruttive e funzionali, i requisiti applicativi di ogni processo produttivo: dal packaging alla logistica, dalle linee di stoccaggio nell’alimentare all’automazione industriale nel suo complesso.

Gli assi pensati per il mondo della robotica “leggera” sono 5 e sono stati progettati per offrire soluzioni vantaggiose anche ai progettisti più esigenti. Da un lato è stato introdotto l’azionamento a cinghia con pulegge a gioco zero, che garantiscono elevata ripetibilità di posizionamento anche con dinamiche elevate. L’azionamento a cinghia permette inoltre una movimentazione silenziosa, fluida e riduce al minimo la necessità di lubrificazione.

Sul fronte della movimentazione dei robot di taglia più grande, Rollon ha optato per introdurre 2 nuovi modelli con azionamento a pignone e cremagliera. Questo tipo di movimentazione garantisce la possibilità di realizzare corse potenzialmente infinite giuntando gli assi.
La nuova gamma di assi Rollon include numerosi accessori e la possibilità di configurazioni personalizzate come sistemi di fine corsa, piastra di connessione rapida per il robot, riduttore, piedini regolabili, catena portacavi in due versioni, porta sensori, camme.

Il servizio di assistenza Rollon, vero valore aggiunto dell’offerta tecnologica, offre accompagnamento in ogni fase: dal supporto tecnico specializzato nello sviluppo dell’applicazione in fase progettuale, fino alla prima installazione e formazione.

La nuova gamma dei Seventh Axis Rollon, con i nuovi modelli, è consultabile qui.



Contenuti correlati

  • Nuove telerace: movimentazioni telescopiche per l’automazione da Rollon

    Rollon presenta oggi la nuova versione della guida telescopica Telerace, una soluzione di movimentazione lineare progettata per trovare applicazione nei più avanzati sistemi di automazione, come quelli che includono macchine industriali o magazzini automatizzati, ove possono venir...

  • Progetto Repair: a Pompei robotica e digitalizzazione aiutano l’archeologia

    A Pompei, la prima volta una tecnologia d’avanguardia sarà utilizzata per la ricostruzione fisica di manufatti archeologici, in gran parte frammentati e di difficile ricomposizione. È questo l’obiettivo del progetto europeo “RePAIR”, acronimo di Reconstruction the past:...

  • Piena flessibilità alla massima velocità

    La pallettizzazione è in continua evoluzione e trovare le soluzioni più adatte per rispondere alle esigenze degli utenti è una sfida tutt’altro che semplice. Segbert & Co., specialista di soluzioni logistiche intelligenti nel settore della stampa e...

  • Tracciabilità 4.0 con il cobot

    All’interno degli stabilimenti del Gruppo Romani si utilizzano cobot per effettuare l’etichettatura intelligente su tutti i formati di prodotto in uscita dallo stabilimento Leggi l’articolo

  • Quando la robotica diventa amica

    Da un anno a questa parte, gli ambienti produttivi e intralogistici stanno subendo numerose mutazioni e aggiornamenti di layout, dettati anche dalle esigenze di distanziamento fisico. Ad oggi non è più possibile utilizzare schemi tradizionali per i...

  • Dalla parte dell’operatore

    IoT, intelligenza artificiale, collaborazione uomo-macchina, digitalizzazione, flessibilità e scambio dati. Come lo sviluppo tecnologico sta trasformando le macchine in importanti alleati per la qualità e la salvaguardia degli operatori in ottica ‘smart production’? Leggi l’articolo

  • Qualità e soddisfazione

    L’azienda statunitense ha integrato i cobot UR nella timbratura dei collettori idraulici registrando una riduzione del 40% degli errori e migliorando le condizioni di lavoro dei propri dipendenti Leggi l’articolo

  • L’occhio attento del robot

    Con Reply e Microsoft Azure prende forma il futuro dei Mobile Autonomous Robot utilizzabili in tantissime applicazioni Leggi l’articolo

  • Trasportare (in) sicurezza

    I robot mobili si stanno rivelando soluzioni efficaci capaci di incrementare tanto la produttività, quanto la sicurezza dei luoghi di lavoro Leggi l’articolo

  • Robot: il mercato italiano

    Il mercato italiano dei robot ha un enorme potenziale di crescita a livello locale e internazionale secondo quanto mostra il nuovo report di HowToRobot.com Leggi l’articolo

Scopri le novità scelte per te x