Robotica e intelligenza artificiale per il controllo qualità: il progetto AI Presto

Pubblicato il 24 ottobre 2022

Un robot, dotato di intelligenza artificiale, che supporta il lavoro umano nelle attività usuranti. Se alcune previsioni pessimistiche immaginano un futuro in cui le macchine sostituiranno l’uomo, la realtà dell’innovazione made in Italy si impegna per progettare un presente migliore. Su questo solco nascono i progetti di Video Systems, azienda tecnologica di Codroipo che sta integrando nel progetto AI Presto la propria tecnologia Apicus, una stazione robotica da integrare nelle aziende meccaniche per migliorare i processi di controllo qualità.

L’obiettivo, come spiega Alessandro Liani, CEO dell’azienda friulana, è: “Controllare in automatico l’usura dell’utensile alloggiato nel cono. Al termine di ogni ciclo di lavorazione, occorre osservare lo stato dell’utensile per determinarne lo stato di deterioramento, prima di scartarlo o di riportarlo in magazzino se riutilizzabile. Questa attività è sempre svolta da un operatore umano e non è priva di problemi: si rischia di reimpiegare un utensile usurato”.

La stazione robotica progettata è gestita da software che permettono il riconoscimento dell’utensile e il controllo visivo della sua qualità, segnalando sullo schermo dell’operatore l’esito dell’analisi e supportando senza errori la gestione del carico e dello scarico del magazzino.

A risolvere un compito ripetitivo – ed eseguito più volte al giorno nei processi industriali delle aziende di meccanica, in particolare – ci pensa così una macchina intelligente, evitando rischi e accelerando le operazioni.

“La tecnologia Apicus” specifica Liani “nasce dal problema delle malattie professionali: come ha rilevato l’INAIL, il 23% di queste sono causate da lavori usuranti. Anche in AI Presto abbiamo voluto risolvere problematiche di lavori ripetitivi e ci siamo riferiti a una nostra precedente esperienza in ambito aero-spazio (progetto InterQ), dove abbiamo applicato Apicus, un sistema robotico di visione artificiale ed AI che movimenta una telecamera su un braccio robotico per eseguire il controllo qualità”.

AI Presto rientra nel progetto AI Regio, dedicato appunto all’intelligenza artificiale e alla trasformazione digitale, ed è coordinato dal Politecnico di Milano, vede Video Systems come technical provider, Itermek Srl come end-user e LEF come centro di competenza e disseminazione.

“Attualmente Video Systems impegna 7 persone” dice Liani “e stiamo testando la soluzione in diversi scenari manifatturieri. Siamo a un buon punto, contiamo di terminare tutte le fasi a febbraio 2023”. E poi? “L’impiego del sistema è possibile in qualsiasi azienda meccanica di media dimensione, la sua tecnologia è utile in ogni processo di controllo qualità caratterizzato da ripetitività”.



Contenuti correlati

  • Simulazione: le nuove frontiere

    Grazie alla convergenza di simulazione, digital twin, analisi dei dati intelligenza artificiale e High Performance Computing è oggi possibile prevedere con la massima accuratezza il comportamento di un prodotto non ancora realizzato o di un processo Leggi...

  • Gli inverter della famiglia VLT di Danfoss Drives si trasformano in sensori intelligenti

    Danfoss Drives con la funzione CBM (Condition Based Monitoring) ha esteso le potenzialità dei convertitori di frequenza della famiglia VLT trasformandoli in veri e propri smart system, sensori intelligenti che ampliano le avanzate capacità di attuazione tipiche degli...

  • Collaborazione in pillole

    Attiva in tutto il mondo, l’azienda farmaceutica giapponese Takeda ha deciso di automatizzare la linea di imballaggio utilizzando un robot collaborativo realizzato da Fanuc Leggi l’articolo

  • Telmotor: il network Diginnova si amplia con T4SM – Tools for Smart Minds

    L’epoca in cui viviamo chiede processi innovativi e accelerazione: è cruciale sia per le organizzazioni che hanno la necessità di introdurre al loro interno innovazione, sia per chi crea e fornisce servizi di tecnologia. La necessità di...

  • Per un packaging sempre più performante

    Le fasi di imballaggio nella loro sempre maggiore complessità richiedono macchinari flessibili con tecnologia all’avanguardia, come la tecnologia di azionamento altamente reattiva di Yaskawa messa a punto per Esatec Leggi l’articolo

  • Il manufacturing del futuro

    Stain ha organizzato una tavola rotonda dal titolo ‘Il Manufacturing del Futuro – tra tecnologie 4.0, AI, Big Data’ in cui si è parlato di utilizzo delle tecnologie e anche molto di MES Leggi l’articolo

  • Il manufacturing del futuro

    Stain ha organizzato una tavola rotonda dal titolo ‘Il Manufacturing del Futuro – tra tecnologie 4.0, AI, Big Data’ in cui si è parlato di utilizzo delle tecnologie e anche molto di MES Leggi l’articolo

  • ServiceNow: 5 tendenze tra dati, talenti e metaverso

    ServiceNow, dal suo punto di vista privilegiato di fornitore di servizi e piattaforme cloud aziendali, osserva e analizza costantemente quali sono le priorità tecnologiche che potrebbero guidare gli obiettivi strategici delle organizzazioni nei prossimi mesi. Nel 2023...

  • Verso una nuova era della robotica

    Robot collaborativi, robot mobili e di servizio: il mondo della robotica industriale tradizionale sta cambiando, aprendo a nuove tecnologie e applicazioni. I robot al servizio dell’uomo, sempre più facili da usare, sono i protagonisti della nuova fase...

  • Verso una nuova era della robotica – versione integrale

    Robot collaborativi, robot mobili e di servizio: il mondo della robotica industriale tradizionale sta cambiando, aprendo a nuove tecnologie e applicazioni. I robot al servizio dell’uomo, sempre più facili da usare, sono i protagonisti della nuova fase di Industria 5.0....

Scopri le novità scelte per te x