Risultati positivi per la 33a Bi-Mu

Pubblicato il 21 ottobre 2022

Si è chiusa sabato 15 ottobre la trentatreesima edizione di Bi-Mu, biennale della macchina utensile, robotica, automazione, digital e additive manufacturing, in scena a fieramilano Rho. Promossa da Ucimu-Sistemi per produrre e organizzata da Efim-Ente Fiere Italiane Macchine, la fiera ha registrato oltre 42.000 operatori professionali registrati ai tornelli (il 5% esteri), a cui si stima si aggiungano circa 8.000 visitatori provenienti da Xylexpo, la manifestazione dedicata alle tecnologie per la lavorazione del legno (in scena nei padiglioni limitrofi). La fiera ha presentato il meglio della produzione internazionale di settore, espressione delle quasi 700 imprese presenti, il 37% estere, distribuite su una superficie totale di 65.000 metri quadrati nei quattro padiglioni allestiti per l’evento (9-11/13-15).

Tra i visitatori stranieri sono anche i 100 operatori, per lo più utilizzatori a cui si sono aggiunti alcuni giornalisti, provenienti da 13 paesi – Australia, Bosnia-Erzegovina, Brasile, Canada, Croazia, India, Messico, Polonia, Romania, Slovenia, Turchia, USA, Uzbekistan, Vietnam – invitati nell’ambito della missione organizzata da Ucimu-Sistemi per produrre in collaborazione con Ice-Agenzia e Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Questa edizione della biennale, intorno alle macchine utensili e ai sistemi di produzione, ha proposto 5 aree di innovazione per 5 temi tecnologici. RobotHeart patrocinata da Siri e dedicata al mondo della robotica; piùAdditive patrocinata da Aita-Associazione Italiana Tecnologie Additive e dedicata alle tecnologie additive; Bi-Mu Digital focalizzata su mondo dell’ICT e delle tecnologie per la connettività; Metrology & Testing centrata su sistemi, macchine di prova e misura e controllo qualità; e, infine, Bi-Mu Logistics dedicata alla logistica per l’industria meccanica.

Agli operatori presenti in mostra, 33. BI-MU ha offerto inoltre un ricco programma di incontri di approfondimento culturale e tematico ospitati nell’arena Bi-Mupiù. Gli oltre 60 speech, a cura degli organizzatori e degli espositori, hanno coinvolto oltre 1.900 persone e circa 12.500 utenti collegati online grazie al servizio di live streaming attivato sull’homepage del sito bimu.it. Di questi 12.500, 3.000 sono stati connessi per un tempo compreso tra 30 minuti e 2 ore.

Anche gli incontri, una ventina, organizzati nell’area piùAdditive hanno richiamato centinaia di operatori interessati ad approfondire il tema dell’additive manufacturing e di tutte le sue molteplici e variegate applicazioni.

La Conferenza annuale di I-Rim, l’Istituto nazionale per la robotica e le macchine intelligenti, che ha scelto la Bi-Mu per svolgere la sua due giorni di lavoro, ha richiamato un centinaio tra professori, studiosi, ricercatori ed esperti impegnati nell’attività accademica e di ricerca dedicata al mondo della robotica industriale.

Con Ucimu Academy sono circa 3.500 gli studenti che hanno visitato la manifestazione accompagnati dai loro professori. Ad essi se ne sono aggiunti 300 che hanno partecipato alle visite guidate da tutor dell’associazione che hanno presentato ai ragazzi peculiarità, valore e punti di forza del settore. Il prossimo appuntamento con Bi-Mu è dal 9 al 12 ottobre 2024.



Contenuti correlati

  • Il progresso dell’industria e la spinta dell’automazione

    Le ‘rivoluzioni’ che hanno accompagnato le imprese sono state tante e si sono susseguite nel tempo. Ora è la volta di Industria 4.0 che vede anche una spinta decisa verso l’automazione: l’esempio del magazzino di Digi-Key Leggi...

  • Comau e il Politecnico di Bari collaborano per lo sviluppo di progetti innovativi

    Comau e il Politecnico di Bari rinnovano il loro impegno nel percorso di collaborazione quinquennale, siglato lo scorso anno, che ha permesso l’avvio del laboratorio pubblico-privato ‘Cognitive Diagnostics, mirato allo sviluppo di soluzioni innovative nel campo della...

  • Robotica + automazione = Pharma 4.0

    Sempre cauta nell’adottare soluzioni di robotica e automazione, l’industria farmaceutica-medicale sta cambiando direzione verso un’automazione sempre più spinta Leggi l’articolo

  • Meno atomi, più bit

    Un convegno organizzato da Anie Automazione ha fatto luce sul tema della servitizzazione: la digitalizzazione porta all’introduzione di nuovi modelli di business anche nel settore dell’automazione, dove il valore di un prodotto è sempre meno legato alla...

  • I 75 anni di Lenze, verso il futuro dell’automazione

    Lenze compie 75 anni e, forte dell’esperienza costruita nella sua lunga storia e delle forti competenze IT, punta per il futuro a proporsi sempre più come partner per l’automazione dei clienti, investendo e collaborando con loro allo...

  • Siemens alla conferenza stampa di anteprima SPS Italia 2023

    “‘Networking’: questo in una parola rappresenta per noi SPS Italia, un appuntamento irrinunciabile, dove confrontarci con i nostri stakeholder sui temi più sfidanti dell’industria del futuro. Una manifestazione che ci fornisce un’ulteriore occasione per stare al fianco...

  • Verso una nuova era della robotica

    Robot collaborativi, robot mobili e di servizio: il mondo della robotica industriale tradizionale sta cambiando, aprendo a nuove tecnologie e applicazioni. I robot al servizio dell’uomo, sempre più facili da usare, sono i protagonisti della nuova fase...

  • Verso una nuova era della robotica – versione integrale

    Robot collaborativi, robot mobili e di servizio: il mondo della robotica industriale tradizionale sta cambiando, aprendo a nuove tecnologie e applicazioni. I robot al servizio dell’uomo, sempre più facili da usare, sono i protagonisti della nuova fase di Industria 5.0....

  • OnRobot guida la crescita del mercato con D:PLOY

    Nel rispetto della propria missione di abbattere le barriere dell’automazione e portarne i vantaggi ad aziende di ogni dimensione, OnRobot introduce D:PLOY, la prima piattaforma automatizzata del settore per la creazione, esecuzione, monitoraggio e ridistribuzione di applicazioni...

  • Bharat Gear Num CNC
    Retrofit di una rettificatrice per ingranaggi con sistema CNC Num

    Bharat Gears, uno dei maggiori produttori indiani di ingranaggi di qualità, è riuscita a riadattare una rettificatrice per ingranaggi Reishauer RZ361A con un sistema CNC avanzato Num Flexium+68. Fondata nel 1971, Bharat Gears è cresciuta costantemente fino...

Scopri le novità scelte per te x