Questione di cultura: l’Italia alla sfida del digitale

Pubblicato il 19 gennaio 2022
Filippo Giannelli Responsabile ServiceNow Italia trasformazione digitale

A cura di Filippo Giannelli, Responsabile ServiceNow per l’Italia

Il PNRR, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, ha l’obiettivo di rilanciare l’economia italiana in seguito alla pandemia e di facilitare lo sviluppo digitale del Paese. È un’iniziativa grandiosa, che però non deve essere vista solo come un’iniezione di capitale in campo tecnologico, ma come l’occasione per implementare una vera e propria cultura digitale nel nostro Paese. Il rischio da scongiurare è che dopo questa grande accelerazione impressa dall’arrivo di fondi economici speciali, la spinta propositiva e l’innovazione si esauriscano.

La trasformazione digitale non è un progetto unico, ma un percorso, in cui una delle caratteristiche più importanti è quella di essere coraggioso nel compiere determinate scelte e nel condividerle. È fondamentale scegliere il giusto percorso per non accumulare un gap che non sarà più colmabile nel giro dei prossimi due anni e questo si può fare attraverso due concetti chiave, la leadership e la cultura digitale.

La leadership si esercita permettendo a tutti di esprimersi liberamente all’interno dell’azienda e dei propri team e ascoltando i clienti, i partner e il mercato per poter offrire quelle soluzioni e quelle idee che servono veramente in ottica di trasformazione digitale.

La cultura digitale, parte del processo di condivisione di idee e capacità, è l’attitudine al pensiero innovativo. Oggi ci troviamo in un sistema digitale globalizzato dove chiunque può avere un’idea digitale. L’importante è avere un tessuto in grado di accogliere questa idea e svilupparla. Questo è un esempio di cultura digitale.

ServiceNow ha all’attivo diversi progetti sia a livello globale che locale, con Partner ma anche con Università, che mirano proprio alla diffusione di quelle capacità che non devono essere solo tecniche, ma anche sociali e culturali. Le persone oggi sono sempre più connesse e inevitabilmente prima di essere utilizzatori di una tecnologia in ambito lavorativo lo sono prima nella propria sfera privata. Sono quindi sempre più esigenti ma, a volte, anche inesperti sul come funzionano determinati dispositivi e cosa possono realizzare. Per questo l’alfabetizzazione digitale è fondamentale per poter fornire a tutti i mezzi per poter applicare alla tecnologia la propria fantasia e la propria creatività.

Un esempio di attività in ambito culturale sono le Academy di ServiceNow, realizzate insieme ai Partner e che durano dalle 4 alle 8 settimane, con l’obiettivo di sviluppare una vera cultura sul digitale in termini di una continua evoluzione tecnologica in armonia con le persone. Il digitale ha senso quando permette alle persone di esprimere la propria creatività acquisendo insieme, uomo più macchina, maggior valore, non quando sostituisce un’attività ripetitiva che la persona non vuole più svolgere. Grazie al digitale, infatti, le persone creano e danno valore.

Da qui a tre anni il 20% delle revenue mondiali saranno generate da servizi che ancora non conosciamo. E sono sicuro che l’Italia, grazie alle sue capacità tecnologiche e innovative e alla creazione di una cultura digitale, si troverà in prima linea tra le nazioni più all’avanguardia.



Contenuti correlati

  • Ottimizzare i flussi

    Crescere attraverso l’ottimizzazione della produzione si può, grazie alla tecnologia e al ‘saper fare’, dando vita a un ciclo produttivo virtuoso e sostenibile Leggi l’articolo

  • Start–up digitali. Due scuole italiane in finale allo school contest di Re-Educo

    L’innovazione comincia dalla scuola. E sono due gli istituti italiani scelti per partecipare alla finale del contest internazionale Re-Educo, che premia le migliori idee imprenditoriali sviluppate dagli studenti di ogni Paese, nell’ambito del percorso di educazione digitale...

  • Digitalizzazione, sostenibilità e innovazione, chiavi del futuro secondo Gruppo IMQ

    Si è tenuto questa mattina a Bollate, alle porte di Milano, l’evento “Together Toward Future”, durante il quale Antonella Scaglia, Amministratore Delegato di IMQ Group, ha illustrato alla platea, composta da stampa tecnica, stakeholder e clienti, la...

  • VEM sistemi inaugura il corso “Laboratorio di Sistemi embedded e IoT”

    È partito il Laboratorio di Sistemi embedded e IoT presso la sede di VEM sistemi: si tratta del primo corso ospitato dal system integrator di Forlì che fa parte del nuovo, e unico in Italia, percorso di...

  • Più efficienti con il 4.0: opportunità e sfide per le imprese

    Monitorare, accompagnare e guidare le PMI di Emilia-Romagna, Marche e non solo nel percorso verso l’Industria 4.0, l’innovazione tecnologica e la trasformazione digitale  attraverso ricerche, momenti di confronto e iniziative volte alla diffusione delle best practice: questa...

  • Digitalizzazione delle imprese italiane, a che punto siamo?

    Spesso le imprese sono molto ottimiste quando valutano il proprio livello di digitalizzazione, pensano di essere più evolute in ambito di Digital Transformation, di quanto lo siano realmente. Le opportunità sono spesso state identificate come applicazione di un dato sistema o...

  • Webinar gratuiti dedicati alla termografia da Teledyne Flir

    Le termocamere non raffreddate o bolometriche sono diventate strumenti indispensabili in ambito edile e manutentivo, ma la termografia è in grado di fornire un importante supporto anche alla scienza e alla ricerca. Le termocamere utilizzate per questo...

  • Grande successo per la ventesima edizione di AMB

    La ventesima edizione di AMB, Fiera internazionale per la lavorazione dei metalli ha registrato un’atmosfera stimolante nei padiglioni e tra gli operatori del settore. Per 5 giorni il quartiere fieristico di Stoccarda ha visto passare 64.298 visitatori e 1.238 espositori...

  • Alstom treni
    Master in mobilità ferroviaria, aperte le iscrizioni al master Alstrom

    Sono aperte le iscrizioni per l’anno accademico 2022/2023 del Master in apprendistato di alta formazione “Railways Mobility Industry: Train 4 me”, organizzato dalla Scuola di Master e Formazione permanente del Politecnico di Torino insieme ad Alstom e che...

  • Le innovazioni nella mobilità ambientale richiedono un lavoro di squadra strategico

    L’industria automotive sta cambiando radicalmente: le aziende di questi settori e tutti coloro che desiderano partecipare alla mobilità del futuro devono ora proporre strategie più complete e fare affidamento su soluzioni innovative. Inoltre, servono competenze digitali. Secondo...

Scopri le novità scelte per te x