Odva stringe un accordo con FDT e Fieldcomm Group per lo sviluppo di XDS

Pubblicato il 9 giugno 2020

ODVA ha stretto un accordo per integrare le tecnologie FDT e FDI con EtherNet/IP. Prosegue inoltre il lavoro di descrizione di ulteriori dispositivi per l’ultima generazione xDS di dispositivi CIP. “ODVA è impegnata a rendere EtherNet/IP la migliore rete di comunicazione per le industrie sia discrete che di processo e questo rappresenta un ulteriore significativo passo in avanti in questa direzione” ha dichiarato Al Beydoun, presidente e direttore esecutivo di ODVA.

Le attività congiunte di ODVA e FDT Group stanno portando allo sviluppo di un Allegato alla specifica di FDT communications per il supporto del protocollo CIP (Common Industrial Protocol) promosso da ODVA nella nuova piattaforma FDT 3.0/FITS platform. FDT Group ha concordato di stabilire un gruppo di lavoro sul progetto per sviluppare un Allegato alle specifiche della comunicazione FITS tale da supportare le reti basate su CIP come EtherNet/IP. FITS estende il concetto di architettura client/server disponibile in FDT2 per consentire ora pieno accesso via edge, cloud, web e OPC UA. FITS è indipendente dalla piattaforma grazie all’impiego di un open .NET Core così come di HTML 5 e JavaScript.

La tecnologia FDT standardizza l’interfaccia di configurazione fra dispositivi di campo e sistemi di controllo, indipendentemente dal protocollo di comunicazione, consentendo un accesso senza soluzione di continuità ai parametri dei dispositivi. Quando FITS viene utilizzato con CIP e reti compatibili come EtherNet/IP, il sistema che ne risulta fornisce agli utenti un ambiente interoperabile ricco di funzionalità per il commissioning, il controllo e la diagnostica. FITS inoltre estende l’interoperabilità fra le reti CIP e altre tecnologie di rete consentendo lo sviluppo di strumenti software comuni indipendenti dalle reti di comunicazione sottostanti.

Inoltre, i membri di ODVA e Fieldcomm Group (FCG) stanno lavorando insieme per migliorare l’ambiente di sviluppo IDE (Integrated Development Environment) di FDI e i componenti host di FDI per supportare EtherNet/IP. L’obiettivo è consentire a EtherNet/IP di lavorare in modo più efficiente e similare con la tecnologia FDI a tutto vantaggio di chi lo complementa. Il pacchetto FDI per dispositivi IDE semplifica e rende più efficienti la scrittura, la gestione e il test fornendo in una sola applicazione tutti gli strumenti necessari per la comunicazione industriale fra dispositivi attraverso molteplici protocolli.

ODVA è sta infine impegnando in un altro miglioramento per la configurazione dei dispositivi tramite il SIG (Special Interest Group) che sta andando avanti con una nuova specifica per la prossima generazione di dispositivi EtherNet/IP, con descrizione digitale dei dati, nota come xDS. xDS consentirà l’integrazione dei file descrittivi per la gestione del flussi di lavoro dei dispositivi, per esempio per la configurazione della rete e della sicurezza, e business model digitalizzati, come digital twins e cloud-based analytics. Oltre a questo, ODVA sta lavorando a un tool che semplifichi lo sviluppo di file descrittivi dei dispositivi xDS e del loro utilizzo per l’integrazione dei dispositivi, così come a test di conformità per i file xDS.

ODVA continuerà a ottimizzare la tecnologia EtherNet/IP per soddisfare al meglio le esigenze del mondo industriale in tutti i settori. Questo sforzo congiunto con FDT Group e FCG, così come il lavoro alla specifica xDS fanno parte dell’evoluzione della tecnologia EtherNet/IP che consentirà di migliorare l’esperienza sia dei fornitori che degli utenti finali, preparandoli alla futura Industry 4.0 e all’IIoT.



Contenuti correlati

  • Transizione 4.0, per le PMI lombarde sarà potenzialmente a costo zero

    La transizione digitale, in particolar modo quella legata alle tecnologie di Industria 4.0, potrebbe essere nei prossimi 7 anni a costo zero per molte PMI lombarde. È quanto emerge dalla stima effettuata dal Centro Studi CNA Lombardia,...

  • Versatile adattatore per ingresso di cavi multipli in un connettore industriale

    I nuovi adattatori presentati da Phoenix Contact sostituiscono le custodie volanti del connettore. Insieme al sistema di passacavi C.E.S. è anche possibile inserire numerosi cavi per la trasmissione di segnali, dati e potenza attraverso un’unica interfaccia a innesto nel...

  • Quando la robotica diventa amica

    Da un anno a questa parte, gli ambienti produttivi e intralogistici stanno subendo numerose mutazioni e aggiornamenti di layout, dettati anche dalle esigenze di distanziamento fisico. Ad oggi non è più possibile utilizzare schemi tradizionali per i...

  • Integrazione rapida tramite IO-Link grazie al sistema MD7 di Leuze

    Il nuovo sistema MD7 di Leuze consente una potente automazione. È facile da integrare: Gli hub IO-Link sono un modo conveniente per gli utenti di integrare sensori digitali aggiuntivi nel sistema, se necessario, ed estendere il sistema...

  • Hilscher: soluzioni di conversione in pronta consegna a supporto della ripartenza

    Hilscher supporta l’industria in questo momento di ripresa offrendo gateway industriali in pronta consegna per molte combinazioni, come ad esempio da ProfiNet, EtherCAT, EtherNet/IP, Powerlink, Modbus/TCP e Sercos3 verso CanOpen, sia master che slave. I gateway Hilscher...

  • TSN e oltre

    Parliamo dell’evoluzione delle tecnologie di rete per l’industria: cosa ci possiamo aspettare dall’avvento delle tecnologie di rete di terza e quarta generazione? Leggi l’articolo

  • Connettività al servizio del formaggio

    Wi-Fi e industria alimentare: le infrastrutture di Cambium Networks sono utilizzate nei magazzini di stagionatura di Autodop per la produzione di formaggi di alta qualità Leggi l’articolo 

  • Il futuro delle comunicazioni industriali

    La tecnologia TSN offre una soluzione ideale per integrare il livello informatico (IT) con quello produttivo (OT), grazie alla convergenza e alla trasparenza dei dati tra fabbriche e aziende, due fattori chiave nell’era di Industry 4.0. Mitsubishi...

  • Canon entra in Afil: eccellenza tecnologica al servizio dell’Industria 4.0

    Canon è lieta di annunciare l’ingresso nell’Associazione Fabbrica Intelligente Lombardia (AFIL). Si tratta del Cluster Tecnologico Lombardo per il manifatturiero avanzato, frutto di un processo guidato da Regione Lombardia, volto alla creazione di soggetti che favoriscono l’aggregazione...

  • Soluzioni di connettività per l’automazione, IAS4.0, da Molex

    Molex ha annunciato un ulteriore sviluppo per favorire importanti progressi nell’Industria 4.0 e iniziative di digital manufacturing. Questi progressi e l’introduzione dei moduli di automazione flessibile (Flexible Automation Modules, FAM) ampliano ulteriormente le soluzioni di automazione industriale...

Scopri le novità scelte per te x