Nuovi sensori di visione 3D Fanuc per robot

Pubblicato il 3 dicembre 2019

Facendo seguito all’introduzione del tool 2D Camera Package e dei sensori 3D Laser Sensor e 3D Area Sensor, Fanuc completa il portafoglio integrato e ad alte prestazioni per l’elaborazione delle immagini nelle applicazioni industriali con la nuova gamma di sensori di visione 3D “3DV”, che si compone dei modelli 3DV/400 e 3DV/600.

Il nuovo sensore di visione 3DV/600 amplia e arricchisce la gamma di soluzioni integrate per l’elaborazione delle immagini in 3D di Fanuc. Rispetto al predecessore 3DV/400, 3DV/600 estende il campo di visione a mm 600 x 500 x 500, con risoluzione 950 x 1104 e tempo di acquisizione di 100-300 ms. Questo sensore è in grado di restituire immagini 3D dettagliate di oggetti con superfici anche estremamente lucide, semi-trasparenti o multicolore, ed è provvisto di protezione IP67.

Entrambi i sensori 3DV possono essere installati in posizione fissa o sull’asse 6 del robot, oppure possono essere utilizzati in combinazione sullo stesso robot; in questo senso, un robot può essere dotato di un sensore integrato e di uno o più sensori aggiuntivi.

I sensori di visione 3DV trovano impiego in diverse applicazioni di processo e logistica, comprese quelle tradizionali come il prelievo da cassone, il posizionamento di pezzi in una linea di assemblaggio o quando è necessario impilare pallet o casse per il trasporto.

Grazie all’elevato livello di integrazione e ai tempi rapidi di elaborazione delle immagini, i sensori 3DV possono anche essere combinati con iRPickTool su un nastro trasportatore, dove il robot può essere utilizzato per effettuare il tracking della linea e posizionare i pezzi in una determinata posizione. I pezzi non devono necessariamente essere ben definiti o facili da manipolare; anche prodotti di forma irregolare come sacchi, sacchetti, confezioni alimentari, prodotti per l’igiene, mangime per animali o liquidi possono essere afferrati con precisione e in tutta sicurezza.

Per consentire lo sviluppo di ulteriori ambiti applicativi, in futuro la serie di sensori 3DV verrà ulteriormente ampliata e integrata con nuove funzioni di intelligenza artificiale, che contribuiranno a identificare in modo ancora più preciso i pezzi, ridurre drasticamente gli errori e risolvere criticità legate alla programmazione della presa di oggetti di geometria complessa.

Il sensore viene pre-calibrato in fabbrica, il che permette di risparmiare tempo durante la configurazione e l’installazione. Successivamente all’installazione, il robot deve semplicemente identificare la posizione effettiva dei suoi “occhi”. L’utente è guidato in modo facile e trasparente da un wizard attraverso le varie impostazioni. A questo punto, le informazioni di posizione fornite dal sensore sono utilizzabili dal robot. L’apprendimento è semplice grazie all’interfaccia grafica intuitiva e user-friendly su iPendant Touch.

Il sensore 3DV è collegato direttamente al controllore del robot e fornisce informazioni sulle immagini che vengono elaborate dalla CPU del robot e trasformate in una nuvola di punti 3D.

Il collegamento diretto tra il sensore 3DV e la CPU del robot comporta diversi vantaggi. Innanzitutto, non sono presenti interferenze, in quanto il supporto del sensore 3D Fanuc è completamente integrato nel software del robot. L’acquisizione e l’elaborazione delle immagini avviene alla massima velocità (100-300 ms). È poi possibile utilizzare con facilità i parametri per il controllo e la valutazione dei sensori direttamente nel programma robot.

La disponibilità della funzione 3D-Snap-in-Motion permette al robot di eseguire lo scatto di un’immagine anche quando è in movimento, diversamente da quanto avviene con i sistemi di visione non integrati. Poiché la cattura delle immagini avviene in movimento senza bisogno di fermare il robot, il risparmio di tempo è assicurato.

Di particolare interesse risulta anche la funzione Stitch, che consiste nell’assemblare diverse immagini singole per arrivare a comporne una più grande (in termini di area) o per creare una mappa 3D dettagliata di punti. Stitch Function può essere usata ogniqualvolta è necessario un campo visivo più ampio, come ad esempio nel caso di pallet di grandi dimensioni, e quando per l’analisi delle immagini viene richiesta un’immagine 3D completa, come nel caso tipico di oggetti complessi dal punto di vista geometrico ed ottico.

Entrambi i sensori di visione 3DV/400 e 3DV/600 sono dotati di illuminazione a LED con luce blu e presentano un unico cavo di collegamento. Si tratta di una soluzione pratica, soprattutto quando viene combinata al pacchetto Fanuc 2D Camera Package, poiché non richiede l’utilizzo di cavi o connettori aggiuntivi. Attraverso il cavo vengono infatti convogliate sia l’alimentazione della telecamera che la trasmissione delle immagini e la regolazione dell’illuminazione LED.



Contenuti correlati

  • Nuova versione del software MiR per prestazioni più fluide, intelligenti e veloci degli AMR

    Mobile Industrial Robots (MiR) presenta una nuova versione del software che consente ai suoi robot mobili autonomi (AMR) di essere più robusti e scalabili e veloci. Inoltre, i robot saranno dotati di integrazione con altri sistemi e...

  • Omron scara i4H
    Nuovi robot Scara Omron i4H per uso alimentare

    Omron ha aggiunto nuovi robot per uso alimentare alla linea di scara i4H per una movimentazione sicura nei settori Food and Beverage e del packaging. Il grasso e l’olio alimentari Omron sono registrati NSF H1 e certificati ISO 21469. I...

  • Nuovo Cobot Transfer Unit (CTU) nell’ecosistema UR+ di Universal Robots

    Una soluzione completa, pronta per l’installazione, sviluppata per incrementare ulteriormente il raggio d’azione dei cobot di Universal Robots nei processi automatizzati di molteplici settori: è il nuovo Cobot Transfer Unit (CTU) di Rollon, gruppo globale specializzato nello...

  • Selezionare lo strumento giusto

    Kuka impiega SuperTest quale strumento decisionale per scegliere, progetto per progetto, come compilatore C/C++ e libreria standard utilizzare per garantire la sicurezza funzionale dei suoi robot avanzati Leggi l’articolo

  • Inaugurata a Pavia la start-up innovativa RTA Robotics

    Una nuova realtà per l’automazione industriale e un vero e proprio laboratorio per lo sviluppo di nuovi talenti: questa è RTA Robotics, l’innovativa start-up focalizzata sulla robotica creata da RTA, azienda familiare di medie dimensioni, nata a Pavia...

  • Sistemi di visione

    Diamo qui una panoramica delle tecnologie e dei sistemi di visione, la cui presenza è sempre più indispensabile in tutti i processi produttivi e lungo l’intera supply chain Leggi l’articolo

  • La smart factory integrata e sicura di E80 Group e Gambini

    Realizzare smart factory sempre più integrate, digitalizzate e sostenibili incrementando l’efficienza e la sicurezza lungo tutta la supply chain: con questo obiettivo E80 Group e Gambini hanno sviluppato una nuova linea converting completamente automatica, capace di interconnettere...

  • AW-Combo di Automationware vince il Premio Maietti a SPS Italia 2022

    È Automationware, azienda del Nordest dedita allo sviluppo di tecnologie robotiche e meccatroniche d’avanguardia tecnologica, la vincitrice del premio Roberto Maietti per la Robotica avanzata nella edizione appena conclusasi di SPS Italia 2022 a Parma. In particolare, il...

  • Dove robotica e motion si integrano, nasce RTA Robotics

    RTA Robotics, start-up attiva nel settore della robotica, è stata fondata come start-up innovativa ad aprile 2022 ed è attiva nella vendita e integrazione di robot antropomorfi e Scara offerti alla filiera dei costruttori di macchine automatiche industriali e dei system...

  • Coval presa a vuoto
    Sistemi di presa tramite vuoto Coval per robot e cobot

    Coval offre sistemi di presa per applicazioni automatizzate, dalla presa di pezzi singoli a strati completi. La gamma è adatta per equipaggiare sia cobot che robot, traducendosi in un catalogo di prodotti modulari, standard, progettati per soddisfare...

Scopri le novità scelte per te x