Navi elettriche porteranno i turisti a visitare le cascate del Niagara

Pubblicato il 15 maggio 2019

I visitatori delle iconiche cascate del Niagara potranno presto godere di uno dei più caratteristici luoghi degli Stati Uniti a emissioni zero. Due nuove navi passeggeri di Maid of the Mist saranno alimentate esclusivamente da batterie ad alta capacità, diventando le prime imbarcazioni interamente elettriche mai costruite negli Stati Uniti. Le nuove navi beneficeranno della tecnologia a emissioni zero di ABB quando entreranno in servizio  entro la fine dell’anno, consentendo agli ospiti di visitare le cascate del Niagara senza il rumore del motore, senza vibrazioni e senza i gas di scarico tipici di un motore diesel convenzionale.

Maid of the Mist, una delle più antiche attrazioni turistiche del Nord America, opera da aprile fino alla prima settimana di novembre, con barche che partono per la base delle cascate  ogni 30 minuti, con circa 1,6 milioni di ospiti annui.

“Siamo entusiasti di essere i primi proprietari americani di navi che hanno aggiunto traghetti completamente elettrici alla propria flotta”, ha affermato Christopher M. Glynn, presidente di Maid of the Mist Corp. “Abbiamo scelto ABB per supportarci nel nostro viaggio verso una maggiore sostenibilità, operazione basata sulla loro esperienza senza precedenti nell’integrazione di sistemi marittimi, nonché di tecnologie efficienti e innovative per il trasporto sostenibile.”

“Il passaggio decisivo di Maid of the Mist verso l’e-mobility segna una nuova era per il futuro dei trasporti e completa l’impegno di ABB per alimentare il mondo senza distruggere la terra”, ha affermato Peter Terwiesch, Presidente del Business Industrial Automation di ABB, che offre soluzioni per una vasta gamma di industrie, compreso il Marine. “Ridurre le emissioni a Niagara Falls non è importante solo dal punto di vista ecologico, ma dimostra anche che le tecnologie che consentono una mobilità sostenibile sono già disponibili oggi”.

Ciascuna delle navi sarà alimentata da due pacchetti batteria con una capacità totale di 316 kWh suddivisa equamente nello scafo. Avere a bordo due sistemi di alimentazione completamente indipendenti aumenterà la resilienza delle operazioni aumentandone l’affidabilità. Le navi caricheranno le batterie a ogni viaggio mentre i passeggeri sbarcano e salgono a bordo. La ricarica da terra impiega solo sette minuti consentendo alle batterie di alimentare i motori elettrici di propulsione con una potenza totale di 400 kW (563 CV). L’impostazione della potenza sarà controllata dal sistema integrato di gestione dell’energia e dell’energia (PEMS) di ABB, che ottimizzerà il consumo energetico a bordo. Le batterie verranno caricate usando l’energia idroelettrica, la più grande fonte di energia rinnovabile per la produzione di elettricità negli Stati Uniti, che rappresenta il 7% della produzione totale di elettricità su scala nazionale. L’uso di energia rinnovabile prodotta localmente renderà il ciclo di energia per il funzionamento delle nuove navi Maid of the Mist completamente privo di emissioni.

Il trasporto sostenibile ha un ruolo cruciale nella lotta contro i cambiamenti climatici, e i trasporti marittimi rappresentano dal 2 al 3% delle emissioni totali di gas serra a livello mondiale. L’International Maritime Organization, un’agenzia delle Nazioni Unite responsabile della regolamentazione della navigazione, ha fissato un obiettivo globale per ridurre le emissioni annuali di almeno il 50% entro il 2050 rispetto ai livelli del 2008.

Oltre all’integrazione della connessione di ricarica della batteria nave-terra, ABB fornirà il progetto di nuova costruzione Maid of the Mist con quadri elettrici, azionamenti e sistema di controllo integrato, nonché l’ABB Ability Marine Remote Diagnostic System per il monitoraggio da remoto delle apparecchiature e per la manutenzione predittiva.



Contenuti correlati

  • Digitalizzazione, sostenibilità e innovazione, chiavi del futuro secondo Gruppo IMQ

    Si è tenuto questa mattina a Bollate, alle porte di Milano, l’evento “Together Toward Future”, durante il quale Antonella Scaglia, Amministratore Delegato di IMQ Group, ha illustrato alla platea, composta da stampa tecnica, stakeholder e clienti, la...

  • Mirai, la nuova sede Mitsubishi

    Il presidente e ceo Shunji Kurita di Mitsubishi Electric Europe insieme a Mario Poltronieri, presidente della filiale italiana di Mitsubishi Electric hanno inaugurato i nuovi uffici italiani all’interno dell’Energy Park di Vimercate pensati per supportare al meglio...

  • Grande successo per la ventesima edizione di AMB

    La ventesima edizione di AMB, Fiera internazionale per la lavorazione dei metalli ha registrato un’atmosfera stimolante nei padiglioni e tra gli operatori del settore. Per 5 giorni il quartiere fieristico di Stoccarda ha visto passare 64.298 visitatori e 1.238 espositori...

  • ABB acquisirà PowerTech Converter ampliando l’offerta di sistemi di trazione

    ABB intende acquisire PowerTech Converter per ampliare l’offerta di sistemi di trazione. PowerTech Converter (PTC) è noto nel campo della fornitura di convertitori di potenza ausiliari e servizi post-vendita per il settore ferroviario. In seguito all’acquisizione, la divisione ABB Traction...

  • ProgettistaPiù 2023: energia dalle onde

    Le onde marine costituiscono una delle fonti di energie rinnovabili più interessanti e distribuite sul globo. L’energia delle onde può essere considerata un derivato dell’energia solare, attraverso l’azione dei venti. Il livello di potenza per unità di lunghezza del...

  • Altair digital twin
    Digital Twin, la tecnologia che piace alle aziende fa il botto

    Altair ha reso noti i risultati di un’indagine internazionale indipendente che conferma un’impennata nell’adozione della tecnologia digital twin a livello mondiale. L’indagine, condotta su oltre 2.000 professionisti, ha misurato in che modo le organizzazioni – in tutti...

  • Un futuro tra sostenibilità e ‘automazione universale’

    Alla più recente edizione della fiera di Hannover, Schneider ha illustrato la propria visione sul futuro dell’industria, necessariamente proiettato verso un modello di sviluppo sostenibile, basato al 100% su tecnologia digitale ed energia elettrica. Anche l’automazione industriale...

  • Un successo che parte dalla flessibilità

    SEW-Eurodrive, grazie al proprio servizio di mappatura con soluzioni di consignment stock, è riuscita ad azzerare i costi di fermo impianto di Laurieri, garantendo efficientamento, flessibilità, sostenibilità Leggi l’articolo

  • Il punto di vista di Bosch Rexroth sulla sostenibilità

    Si può essere davvero green quando si parla di produzione industriale? Secondo Bosch Rexroth sì, non solo perché tutte le sue sedi sono carbon-neutral, ma anche perché offre prodotti e soluzioni sostenibili per il mondo dell’automazione. Per...

  • Il futuro intelligente dell’agricoltura

    Che si tratti di computer quantistici, di turismo spaziale o di tecnologie basate sull’idrogeno, l’avanguardia tecnologica si concentra su argomenti in continua evoluzione. Stranamente, quello spesso trascurato è proprio il settore più importante: l’agricoltura. Questo nonostante sia stata in...

Scopri le novità scelte per te x