Mitsubishi Electric sviluppa un’IA di previsione degli tsunami basata su radar

Pubblicato il 21 maggio 2021

Mitsubishi Electric Corporation ha sviluppato una tecnologia di intelligenza artificiale (AI) che utilizza i dati sulla velocità di uno tsunami rilevati da radar per prevedere i livelli di inondazione dell’acqua nelle aree interne, collaborando con la Society for the Promotion of Construction Engineering della General Incorporated Foundation.

La AI incorpora la tecnologia di IA Maisart (*) di Mitsubishi Electric per generare previsioni estremamente accurate pochi secondi dopo l’individuazione di uno tsunami, velocizzando così la formulazione dei piani di evacuazione per prevenire o mitigare i disastri nelle aree interne locali.

Maisart prevede il livello di inondazione con elevata precisione subito dopo il rilevamento di uno tsunami. La AI apprende la relazione tra la velocità dello tsunami e i livelli di inondazione utilizzando simulazioni di diversi epicentri e gradi di terremoto, direzione degli spostamenti delle faglie e così via.
La AI prevede con precisione i livelli di inondazione con un margine di errore di circa 1 metro (**). La previsione viene eseguita non appena il radar rileva la velocità e la direzione dello tsunami.
La previsione rapida velocizza la pianificazione dell’evacuazione, aiutando a prevenire o mitigare i disastri.

Piani futuri
Fino a oggi, le valutazioni si sono concentrate su ipotetici terremoti nella Fossa di Nankai, una grande faglia che si estende all’incirca in direzione nord-est/sud-ovest a largo della costa giapponese. In prospettiva futura, verranno valutati anche ipotetici terremoti in altre aree del Giappone, per studiare l’impatto potenziale degli tsunami su vari porti, altre infrastrutture costiere e comuni. Oltre agli spostamenti delle faglie, lo studio prenderà in considerazione anche gli tsunami creati da smottamenti sottomarini, che sono particolarmente difficili da prevedere utilizzando i metodi convenzionali.

Contesto
Il Giappone è soggetto ai terremoti e la preoccupazione che gli tsunami causino potenziali danni nelle aree costiere è costante. Per formulare misure di evacuazione efficaci, è necessario prevedere in modo rapido e accurato i livelli di inondazione prima che uno tsunami raggiunga la terraferma. Tradizionalmente sono necessari diversi minuti per prevedere i livelli di inondazione con un margine di errore di circa 3 m, ma la nuova tecnologia di Mitsubishi Electric genera previsioni accurate in pochi secondi, velocizzando la formulazione di piani di evacuazione appropriati.

La previsione accurata dei livelli di inondazione richiede informazioni sulle correnti oceaniche superficiali su un’area ampia. Dopo aver confermato che tali informazioni potevano essere raccolte entro un raggio massimo di 50 km utilizzando speciali dispositivi radar, Mitsubishi Electric ha sviluppato la tecnologia necessaria. La nuova tecnologia radar è stata quindi combinata con la tecnologia AI Maisart di Mitsubishi Electric per consentire previsioni estremamente accurate del livello di inondazione dell’acqua in pochi secondi. Una simulazione iniziale, eseguita con calcoli massicci e utilizzando dati radar estesi sulle correnti oceaniche superficiali, ha consentito di calcolare il livello di ipotetici tsunami con un margine di errore di pochi centimetri. Sono state quindi eseguite previsioni basate sulla AI per calcolare la differenza nel margine di errore rispetto alla simulazione iniziale.

Sebbene la nuova tecnologia richieda inizialmente la simulazione di varie possibili condizioni di tsunami
(epicentro e grado del terremoto, direzione degli spostamenti delle faglie e così via) utilizzando i dati relativi al terreno, la AI è in grado di apprendere i risultati e prevedere i livelli di inondazione con grande velocità una volta rilevato uno tsunami.

(*) Mitsubishi Electric’s AI creates the State-of-the-ART in technology (la AI di Mitsubishi Electric crea la tecnologia d’avanguardia)

(**) Risultati delle valutazioni delle simulazioni utilizzando vari ambienti di test che simulano possibili scenari di terremoto nella Fossa di Nankai

In foto: Fasi di apprendimento e funzionamento dell’IA basata su radar per la previsione del livello di inondazione dello tsunami

Per conoscere i dettagli e/o le specifiche, consultare la versione inglese ufficiale



Contenuti correlati

  • Droni intelligenti ispezionano gli impianti

    I recenti sviluppi nel campo della visione artificiale uniti alla possibilità di utilizzo in combinazione con gli aeromobili a pilotaggio remoto hanno trovato numerose applicazioni nel settore industriale. In particolare, l’utilizzo di droni intelligenti sarà fondamentale in...

  • Digital transformation per i sensori industriali e il T&M

    Strumenti di misura basati sulle tecnologie digitali sono ormai una realtà. Anche in versione indossabile e miniaturizzata, i sensori industriali sono protagonisti della nuova era digitale. In particolare, la strumentazione di test e misura occupa uno dei...

  • AI applicata all’industria: un’innovativa soluzione di analisi dei dati in tempo reale per la PMI

    Monitorare costantemente il ciclo produttivo per intervenire subito ed evitare ogni spreco, di tempo, risorse e materie prime e per controllare l’usura dei macchinari. Il tutto grazie all’applicazione di algoritmi di intelligenza artificiale che analizzano in maniera...

  • Segula Mikajaki EyeLib
    Diagnosi oftalmica intelligente e automatizzata con Segula e Mikajaki

    Mikajaki, startup svizzera specializzata in oftalmologia, sta collaborando con il gruppo di ingegneria Segula Technologies per sviluppare la prima serie operativa di EyeLib, un’innovativa stazione diagnostica automatizzata che promette di rivoluzionare la gestione del crescente numero di...

  • Mitsubishi Electric fonderà il 5G Open Innovation Lab

    Mitsubishi Electric Corporation ha annunciato che presto sarà operativo il 5G Open Innovation Lab per collaborare con clienti e aziende partner nella ricerca e nei test dimostrativi di sistemi di comunicazione mobile privati di “5G locale”. La struttura...

  • Si estende l’offerta di modelli Wide Screen di Mitsubishi Electric con due nuovi pannelli operatore della linea GT25

    I modelli widescreen da 12,1″ di Mitsubishi Electric sono disponibili in due colorazioni: smart silver (GT2512-WXTSD) e cool black (GT2512-WXTBD). Questi due nuovi modelli contribuiranno a soddisfare le esigenze dei clienti alla ricerca di schermi più ampi per...

  • Mitsubishi Electric sostiene Special Olympics

    Lo sport è un’occasione per superare le barriere e promuovere valori quali la tolleranza, lo spirito di squadra, la resilienza. In occasione dei giochi virtuali di Special Olympics Italia, associazione che ogni anno organizza eventi sportivi in...

  • Una supervisione più ‘smart’

    Nella moderna ‘fabbrica Intelligente’, interconnessa e resiliente, è possibile conoscere, controllare e prevedere praticamente ogni aspetto relativo alla produzione, grazie a strumenti e algoritmi di calcolo sempre più sofisticati che semplificano l’accesso alle informazioni critiche e la...

  • Quali sono i vantaggi e gli svantaggi del cloud computing?

    Parliamo di cloud computing, di questa ‘nuvola’ che permette di archiviare e elaborare i dati in un data center centrale lontano dai dispositivi, dalle macchine. Gli evangelisti del cloud dicono che dovrebbe essere tutto fatto nel cloud....

  • In equilibrio tra edge e cloud

    I moderni sistemi di automazione evolvono verso soluzioni in equilibrio fluido tra elaborazione on premises, edge e cloud Leggi l’articolo 

Scopri le novità scelte per te x