Il mercato dei robot in Italia mostra un ottimo potenziale di crescita

Il mercato italiano dei robot ha un enorme potenziale di crescita a livello locale e internazionale secondo quanto mostra il nuovo report di mercato di HowToRobot.com

Pubblicato il 10 giugno 2021

L’Italia è il 6° Paese al mondo con il maggior numero di installazioni robotiche secondo la Federazione Internazionale di Robotica. Allo stesso tempo, ogni azienda robotica in Italia copre una base di potenziali clienti molto più ampia di qualsiasi altra nazione simile.

Le tendenze globali del settore sono a favore delle aziende robotiche italiane data la loro esperienza nel lavorare con la più grande industria manifatturiera europea. HowToRobot.com è il centro globale di robotica che ha mappato per primo il mercato italiano di robotica e automazione con un report dettagliato, che mostra un potenziale di crescita nel settore non ancora realizzato.

“Il numero dei fornitori di robot e servizi di automazione in Italia è cresciuto costantemente negli ultimi 40 anni e mostra un grande potenziale per un’ulteriore crescita sia a livello locale che internazionale” afferma Søren Peters, Amministratore Delegato di HowToRobot.
L’anno scorso, in Italia il numero totale di aziende nel settore dei robot e dell’automazione ammontava a 691, in crescita rispetto alle 513 presenti vent’anni prima, secondo l’analisi.

Qui il report completo

Le tendenze globali del settore alimentano la crescita dei robot in Italia
Un fattore chiave per crescita delle aziende robotiche italiane deriva dalla loro esperienza nel servire l’industria manifatturiera italiana. l’Italia è infatti il paese con il maggior numero di aziende manifatturiere in Europa, la maggior parte delle quali sono piccole e medie imprese. Ciò rappresenterà un vantaggio negli anni a venire, spiega Peters: “Vediamo ora un trend globale in cui le tecnologie robotiche sono più accessibili per le piccole e medie imprese rispetto al passato. I fornitori italiani di robot hanno un vantaggio particolare nell’avere esperienza con questo tipo di clienti”.

Secondo i dati del report, ogni fornitore di robot in Italia copre fino a 547 aziende manifatturiere, che rappresentano potenziali clienti. Ciò indica che in Italia c’è spazio per nuove aziende robotiche per soddisfare le esigenze future, in particolare delle piccole e medie imprese.

L’industria dei robot in Italia è fortemente posizionata all’interno del settore tessile e cosmetico. Anche a livello internazionale l’industria robotica italiana ha il potenziale per ottenere una posizione dominante. Il settore tessile e quello cosmetico rappresentano due campi strategici per  l’Italia; di conseguenza, i fornitori locali di robot che servono tali mercati hanno l’opportunità di  sfruttare il loro know-how ed espandere il loro business in mercati simili in tutto il mondo.

“I fornitori in Italia stanno già servendo un enorme mercato nazionale e sono ben posizionati per conquistare una quota di mercato più ampia a livello internazionale tramite i propri punti di forza. Per ottenere tale successo a livello internazionale, è fondamentale essere visibili ai clienti e la comunicazione deve essere mirata a un pubblico internazionale” conclude Peters.



Contenuti correlati

  • La supply chain e il settore fashion: tavola rotonda in attesa di Intralogistica Italia

    Si è parla to di supply chain e fashion durante la tavola rotonda tenutasi ieri alla presenza di oltre 130 aziende, dal titolo “L’innovazione tecnologica nella logistica di magazzino del settore fashion”, organizzata come evento di avvicinamento...

  • Razer e ClearBot insieme per pulire gli oceani in modo smart

    In occasione della Giornata Mondiale degli Oceani, Razer, tra i leader del lifestyle gaming, annuncia una partnership con ClearBot, azienda specializzata nella pulizia dei rifiuti marini. In linea con la roadmap decennale di sostenibilità #GoGreenWithRazer, la collaborazione...

  • Innovazione, finanziamenti e opportunità per PMI in Lombardia

    Una serie di finanziamenti sostiene e promuove l’innovazione delle PMI in Regione Lombardia. Il Bando Brevetti 2021, aperto dal 3 giugno fino al 31 dicembre 2021. Si tratta di una misura volta all’ottenimento, da parte di MPMI...

  • Una scelta non sempre facile

    Sistema cartesiano o robot antropomorfo? Bisogna considerare produttività, ingombri sul layout e tempi morti Leggi l’articolo

  • Semplice come un videogioco

    Un team franco-americano di esperti di robotica ha ideato un nuovo modo di controllare e programmare la prossima generazione di robot Leggi l’articolo

  • ‘I Primi Passi nel Cloud’: programma di formazione per le PMI sul cloud

    Amazon presenta “I Primi Passi nel Cloud”, il nuovo percorso di formazione, in collaborazione con Amazon Web Services (AWS), che arricchisce il programma Accelera con Amazon, il percorso di formazione gratuito per accelerare la crescita e la...

  • Il Cobot Motoman HC20DT vince il premio Red Dot

    Se finora i cobot erano robot piuttosto piccoli, caratterizzati da carichi utili fino a 10 kg e uno sbraccio di circa 1.200 mm, Motoman HC20DT ne ridefinisce il campo di applicazione. Con un carico utile di 20...

  • Edilizia e infrastrutture: l'importanza del BIM secondo TÜV Italia
    Edilizia e infrastrutture: l’importanza del BIM secondo TÜV Italia

    Il Building Information Modeling (BIM) è un metodo di lavoro basato su un modello integrato per generare e gestire tutte le informazioni riguardanti i progetti costruttivi. In Italia, la costante crescita nell’adozione di questa metodologia, all’interno del...

  • Heaxel: la robotica al servizio della riabilitazione

    Azienda italiana con sede a Roma, Heaxel progetta e sviluppa dispositivi medici innovativi per la riabilitazione mediata da robot. Nata nel 2018 dallo spin-off dell’Università Campus Bio-Medico di Roma ICan Robotics e il fondo Vertis Venture 3...

  • Incentivi per startup e PMI innovative, ecco le FAQ

    Dal 22 marzo il MISE – Ministero dello Sviluppo Economico, ha pubblicato la pagina Domande e Risposte sugli incentivi fiscali in regime “de minimis” all’investimento in start up innovative e in PMI innovative. L’incentivo, introdotto con il...

Scopri le novità scelte per te x