Melexis lancia un circuito integrato dedicato alle applicazioni Tpms

Pubblicato il 25 maggio 2016

Melexis porta sul mercato soluzioni tecnologiche innovative nel campo dei sistemi di monitoraggio della pressione degli pneumatici (Tpms, Tire Pressure Monitoring System) con la presentazione di un circuito integrato di terza generazione dedicato alle applicazioni Tpms, il dispositivo MLX91804.

Inserito all’interno del contenitore Dfn (Dual-Flat No-Leads) da 14 pin, il nuovo dispositivo occupa il 60% di spazio in meno e assorbe, in modalità di ibernazione, una corrente tre volte inferiore rispetto a qualsiasi altro Tpms integrato disponibile sul mercato. Il circuito integrato ospita un sofisticato microcontrollore e un elemento sensore basato sulla tecnologia microelettromeccanica (Mems), nonché un trasmettitore wireless energeticamente efficiente funzionante sulla banda dei 315/433 MHz (che supporta trasmissioni fino a 150 kbits/s) e un ricevitore da 125 kHz per comunicare con la centralina elettronica presente nel veicolo. Il chip integra una memoria di programma da 16 kB per la memorizzazione di librerie e dati applicativi personalizzati. Inoltre, è presente un accelerometro integrato ad alto g gamma, a uno o due assi, per supportare tutte le funzioni di auto-localizzazione dei sensori di velocità angolare disponibili sul mercato.

L’ingombro minimo unito un alto grado di integrazione permettono al dispositivo MLX91804 di garantire una riduzione significativa nelle dimensioni del circuito stampato. Analogamente, il basso consumo del dispositivo (in modalità di ibernazione così come quando è pienamente operativo) permette un ridimensionamento della batteria specificata. Tutto ciò si traduce in un modulo sensore di dimensioni più piccole e di peso inferiore.

Insieme all’alto g gamma e al veloce accelerometro di acquisizione dati, il dispositivo permette di fare un altro passo in avanti per raggiungere l’obiettivo di poter utilizzare un sensore direttamente montato sullo pneumatico (Tms, Tire Mounted Sensor), a cui tutti i più importanti fornitori di componentistica per auto ambiscono per il futuro. Un’ottima precisione e la capacità di effettuare misure di pressione rapidamente e a basso consumo permetteranno di realizzare nuove funzioni, come l’assistenza al gonfiaggio pneumatici, senza influire apprezzabilmente sulla durata della batteria.

L’intervallo di temperature di funzionamento va da -40 °C a 125 °C, mentre l’elevata resistenza agli urti (10000 g) consente al dispositivo MLX91804 di funzionare correttamente anche nel difficile ambiente interno allo pneumatico.



Contenuti correlati

  • Gefran e Frigosystem insieme per la termoregolazione dei processi industriali

    La corretta temperatura di processo, ovvero la sua termoregolazione, rappresenta un fattore produttivo essenziale, soprattutto in applicazioni dove è necessario sottostare a tolleranze termiche molto ristrette, come nella trasformazione delle materie plastiche, per cui anche piccole variazioni...

  • La fabbrica del futuro viaggia verso i 4 bar

    Pur non essendo diffusa, la frontiera del 4 bar è già realtà in alcune aziende e richiesta da alcuni utilizzatori finali. Puntare a questo obiettivo, o quantomeno a una sensibile riduzione della pressione operativa, sarà la sfida...

  • Per sbloccare la precisione la parola passa a Habor Precision

    Nella vita quotidiana, le variazioni di temperatura possono apparire come un semplice inconveniente che influenza il nostro comfort, ma nel campo della tecnologia sono un elemento critico. Le variazioni di temperatura esercitano una profonda influenza sulle dimensioni...

  • Gefran lancia la serie di trasduttori di pressione KM

    Gefran, multinazionale italiana specializzata nella progettazione e produzione di sensori, strumentazione per il controllo di processi industriali e sistemi per l’automazione, ha lanciato la nuova generazione di trasduttori di pressione industriale KM, un concentrato di tecnologia, robustezza e...

  • SEMI MEMS & Imaging Sensors Summit 2023
    MEMS e sensori di immagine, tutte le novità al SEMI Summit 2023

    Sono più di 40 le voci autorevoli che si alterneranno sul palco del SEMI MEMS & Imaging Sensors Summit per confrontarsi sulle più innovative applicazioni che hanno come protagonisti i MEMS e i sensori di immagine, e...

  • Multi Physics Box: il sensore di condition monitoring di Sick

    Il sensore Multi Physics Box (MPB in breve) per Condition Monitoring di SICK è la prima soluzione sensoristica dell’azienda progettata specificamente per il condition monitoring. Il compatto MPB monitora simultaneamente vibrazioni, urti e temperature su azionamenti, motori, pompe, sistemi di...

  • Parker Hannifin amplia l’offerta di punti di test con l’unità Emadn4

    Parker Hannifin, noto fornitore di tecnologie di movimentazione e controllo, ha ampliato il suo portafoglio di punti di test con il robusto EMADN4. Grazie a un maggiore diametro interno, il punto di test consente di riempire e svuotare in...

  • Controllare in sicurezza il processo di birrificazione

    Ogni anno in Italia si consumano circa 35 litri di birra a persona. Che si tratti di grandi marchi, di piccoli birrifici o di produzioni private, il processo di birrificazione è in linea di massima sempre lo...

  • La misura di livello e pressione con la Serie Smart T72 di Terranova

    I trasmettitori di livello della serie T72 proposti da Terranova vengono forniti, sia nella versione con elettronica integrale che in quella remota, con diverse tipologie di attacchi al processo e separatori (filettati, flangiati, sanitari, tronchetti a saldare...

  • La stampa 3D a servizio della ricerca nel campo del vehicle dynamics

    Carlos Sebastian Nerini è un ricercatore italo-argentino e imprenditore. Lavora in varie realtà, tra cui un gruppo di ricerca dell’Università di Buenos Aires per un Progetto di Ricerca sulla Misurazione delle Interazioni di un Veicolo (VIM-RP) dove...

Scopri le novità scelte per te x