Materiali innovativi per il futuro

Pubblicato il 4 aprile 2016

Cerotti “intelligenti” che curano ferite e bruciature; sistemi invisibili a base di inchiostri nano strutturati da integrare nel packaging per tracciare il prodotto alimentare e sapere se è contraffatto o meno; plastiche a km 0, ricavate dagli scarti di caffè, prezzemolo e cannella, in grado di cambiare colore e fragranza a ogni stagione o di assorbire i metalli pesanti dispersi nell’acqua; un’elettronica 2.0 stampabile e wireless, che sfrutta l’uso di celle fotovoltaiche flessibili e trasparenti, consentendo un domani a smartphone, tablet o smartwatch di ricaricarsi in modo continuo. E ancora edifici in grado di ridurre l’inquinamento dell’aria, mutare forma e catturare la luce del sole trasformandola in energia; circuiti elettrici stampabili su carta e plastica; cellulari che si piegano e tessuti/capi di abbigliamento che si adattano a qualunque condizione climatica. Sono alcune delle rivoluzioni che sarà possibile compiere grazie ai materiali innovativi di cui si parlerà a Material Hub, l’area tematica dedicata ai nuovi materiali nell’ambito di Technology Hub – l’evento professionale delle tecnologie innovative per il tuo futuro, in programma a fieramilanocity, dal 7 al 9 giugno 2016.

Un momento relazionale e di business promosso da Senaf per presentare al mondo imprenditoriale le nuove applicazioni tecnologiche messe in campo dai fornitori di tecnologie e migliorare le performance aziendali mediante l’impiego di innovativi processi di lavorazione.

Grafene 2Il Grafene è tra i protagonisti indiscussi delle soluzioni intelligenti in fase di sviluppo destinate a cambiare la vita quotidiana. È un nanomateriale dalle eccezionali proprietà, che se integrato con i materiali impiegati nella manifattura tradizionale può accrescerne le prestazioni e ampliarne l’impiego. Molto resistente, 200 volte più dell’acciaio, ma anche estremamente flessibile, il grafene è anche trasparente e conduce l’elettricità e il calore meglio di molti altri metalli come ad esempio il rame. Per queste sue caratteristiche può essere utilizzato non solo per lo sviluppo di nuovi caschi e cavi elettrici, ma anche per la realizzazione di cellulari flessibili, oggetti di uso quotidiano come racchette da tennis, tubolari e nel settore energetico per ottenere batterie più efficienti e nuovi pannelli fotovoltaici. Una sperimentazione messa già in atto da I Graphene Labs dell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) di Genova, il più importante centro italiano per la ricerca e il trasferimento tecnologico del grafene e di altri cristalli bidimensionali.

Al centro di Technology Hub, tra le novità proposte anche i materiali cosiddetti “smart” destinati a compiere una trasformazione nel settore dell’edilizia, agevolando la riduzione dei consumi energetici degli edifici. Polimeri trasparenti, in grado di catturare la luce e convertirla in energia elettrica, consentiranno in un futuro non troppo lontano, alle facciate dei grattacieli e a tutte le superfici trasparenti, di diventare “riserve” di energia e giocare un ruolo attivo nella riduzione di emissioni di Co2. Ma non solo. Potremo disporre di strutture di rivestimento che mutano la propria forma in risposta a sollecitazioni termiche o elettriche, che variano la propria porosità in funzione dell’intensità della radiazione solare incidente e che potranno persino essere in grado di combattere l’inquinamento atmosferico.

7106-06 bDall’edilizia e architettura passando per la meccanica e l’aerospaziale, sono molteplici gli ambiti di applicazione della tecnologia esplorati in Material Hub, tra cui rientrano anche l’arredo, l’arte e la nautica, il medicale e il dentale, i giocattoli e il motorsport, fino ai mondi dell’automotive, della calzatura, della gioielleria e della moda. Una panoramica completa su tutti gli utilizzi dei nuovi materiali per l’innovazione, che sarà possibile scoprire dal vivo nell’Area Dimostrativa Material Connexion Italia, grazie alla testimonianza di una realtà come quella di Material Connexion, il più grande centro internazionale di ricerca e consulenza sui materiali innovativi e sostenibili, che conta un database di 7.000 materiali raccolti, a cui ogni mese se ne aggiungono circa 40.

Sviluppato tra aree dimostrative, workshop, convegni, case history e presentazioni tecniche, Technology Hub include, oltre a Material Hub, anche le aree 3DPrint Hub e Additive Manufacturing Hub, Robot Hub, Droni Hub, Elettronica e IoT Hub. In contemporanea a Technology Hub si terrà anche B-App, il primo evento professionale italiano dedicato all’App Economy. Una vetrina professionale per suggerire al mercato italiano le grandi potenzialità di business legate allo sviluppo delle app.



Contenuti correlati

  • Nuovi materiali stanno cambiando l’ingegneria

    Le nanotecnologie, in sinergia con altre tecnologie abilitanti e nuovi materiali, sono ritenute fondamentali per sostenere i processi di innovazione e di sviluppo. L’obiettivo è di favorire la competitività dell’industria del futuro prossimo e immediato, consentendo la...

  • 33.Bi-Mu, Xylexpo e Viscom Italia insieme per creare nuove opportunità di business

    33.BI-MU biennale internazionale della macchina utensile, robotica e automazione, additive manufacturing, tecnologie digitali e ausiliarie, Xylexpo, biennale delle tecnologie per la lavorazione del legno e dei componenti per l’industria del mobile, e Viscom Italia, fiera di riferimento...

  • Chiusura positiva per la 20ª edizione di MECSPE e la 12ª edizione di METEF

    Chiusura positiva per la 20ª edizione di Mecspe, la fiera delle tecnologie e delle innovazioni per la manifattura, e la 12ª edizione di Metef, l’expo internazionale dedicata all’alluminio, organizzate da Senaf e tenutesi, per la prima volta...

  • Formazione 4.0: MecSpe inaugura la Live Academy durante la 20ᵃ edizione

    La digitalizzazione accelera e la domanda di competenze altamente specializzate, in fabbrica e in azienda, cresce sempre di più in Italia. E se secondo l’ultimo Osservatorio MECSPE di Senaf sul III quadrimestre 2021 , il 71% delle...

  • Tech boys and girls: Flaviana Calignano

    Flaviana Calignano è la ragazza tecnologica di questo mese. L’abbiamo incontrata e le chiediamo, come sempre curiosi e desiderosi di informarci, il suo percorso e i suoi tecnologici progetti… Leggi l’articolo

  • La ‘primavera’ di Consorzio PI Italia: tanti incontri e approfondimenti tecnici

    Consorzio PI Italia conferma la propria partecipazione ad alcuni degli eventi fieristici del comparto: SAVE 4.0, MCMA Diagnostica, SAVE MCM Alimentare, Industrial Automation Week e A&T. Queste sono le prime fiere da segnare sul calendario per approfondire...

  • Osservatorio Mecspe: nel terzo quadrimestre le imprese manifatturiere confermano il trend positivo

    Le imprese della manifattura italiana confermano il trend positivo del settore avviato a partire dallo scorso anno. Come rilevato dall’Istat, la produzione industriale in tutto il 2021 è già cresciuta dell’11,8% sul 2020, portando il Pil al 6,6%,...

  • Metef torna a Bologna dal 9 all’11 giugno

    Dall’automotive all’elettronica, dai trasporti alle lavorazioni meccaniche, sino alla filiera delle costruzioni, nel corso degli ultimi decenni l’alluminio sta trovando sempre più impiego nella vita di tutti i giorni e in campo industriale. Un settore dalle “infinite”...

  • Mecfor si riposiziona a maggio

    La prima edizione della manifestazione fieristica “Mecfor”, fiera della meccanica e subfornitura inizialmente prevista dal 24 al 26 febbraio 2022 nel quartiere fieristico di Parma, si riposiziona nella seconda metà di maggio 2022 per offrire maggiore sicurezza...

  • Osservatorio Mecspe di Senaf sul II quadrimestre 2021

    Il vento della ripresa economica sta attraversando l’Italia. Dalla Commissione Europea arrivano segnali positivi (con il Pil italiano dato in crescita del 5% nel 2021) confermati dall’economia reale del Paese, che procede decisa in questa direzione. Anche...

Scopri le novità scelte per te x