Cresciuti del 100,3% nel I semestre 2021 gli ordini di macchine e utensili per il legno-arredo

Pubblicato il 17 settembre 2021

Non ci sono dubbi che l’andamento della pandemia abbia fortemente influenzato tutte le dinamiche economiche, coinvolgendo anche le macchine, gli utensili, le attrezzature per la lavorazione del legno e la produzione di mobili e arredi. Un andamento che mostra alcune “particolarità” che sono state chiaramente fotografate dalla analisi dell’Ufficio studi di Acimall, l’associazione che raccoglie le imprese del settore, sul primo semestre 2021.

Nel periodo gennaio-giugno 2021 gli ordini di macchine e utensili per il legno-arredo sono cresciuti del 100,3% rispetto allo stesso semestre 2020; la domanda dai mercati stranieri – a conferma della tradizionale, forte vocazione all’export del comparto – segna un aumento dell’88,7%, con un mercato interno che mostra una vitalità ancora più rilevante, con una crescita degli ordini del 190,8%.

Risultati decisamente significativi anche se dobbiamo tenere conto che il confronto è con la prima metà del 2020, ovvero con il periodo in cui la pandemia da “Covid-19” ha fatto sentire più intensamente i propri effetti sull’intero sistema economico e produttivo mondiale. Ciò non toglie che si tratti di una crescita importante, da più parti letta non come un semplice “rimbalzo”, ma come una significativa crescita strutturale.

Dal punto di vista congiunturale il primo semestre 2021 mostra comunque un andamento positivo anche rispetto al semestre precedente, ovvero al periodo luglio-dicembre 2020, con una crescita degli ordini del 42,2% (più 31,9% della domanda estera, più 49,2% per l’Italia).

“Cifre che ci confortano e che ci fanno dimenticare, dal punto di vista industriale ed economico, le difficoltà che abbiamo vissuto”, ha commentato Luigi De Vito, presidente di Acimall. “Se a ciò aggiungiamo che il dato gennaio-giugno 2021 rivela una crescita del 40,2% anche rispetto al primo semestre 2019 diventa evidente che non si possa parlare di un semplice “rimbalzo”, ma di qualcosa di organico e di strutturale, che ribadisce quanto la nostra industria sia competitiva a livello mondiale, oltre a essere un partner di riferimento per l’industria manifatturiera italiana, da sempre punto riferimento per stile e qualità. Non mancano – purtroppo – alcuni punti interrogativi sul prossimo futuro, generati soprattutto dalla scarsa disponibilità di materie prime, di componenti e aggregati, una condizione che sta influendo negativamente sui tempi di consegna: un nodo da sciogliere al più presto per limitare la corsa all’aumento dei prezzi già in atto”, ha concluso De Vito.

L’industria delle macchine per il legno e l’industria del mobile ha dunque saputo affrontare questa stagione di grande complessità dimostrando di avere solide basi progettuali, industriali, finanziarie e imprenditoriali sulle quali fondare il rilancio dell’ultimo periodo; un risultato a cui hanno indubbiamente contribuito gli incentivi agli investimenti del nuovo “Piano nazionale di transizione 4.0”, così come gli analoghi provvedimenti varati in molti Paesi. Una industria, quella italiana, che continua a proporre tecnologie fortemente evolute, frutto di quella capacità di fare innovazione e impresa che ha sempre contraddistinto i protagonisti del made in Italy.

Fonte foto Pixabay_250592



Contenuti correlati

  • TNC7 Heidenhain, a EMO 2021, inaugura un nuovo livello di controllo numerico

    Presentato in occasione di EMO 2021, TNC7 Heidenhain offre una straordinaria esperienza di utilizzo e apre all’operatore sulla macchina possibilità completamente nuove in officina. Ad esempio l’utilizzo particolarmente semplice e intuitivo e il perfetto supporto grazie alla riproduzione virtuale di...

  • A EMO 2021, il prossimo livello di controllo numerico da Heidenhain

    A EMO 2021 Heidenhain (padiglione 7, stand F05) inaugura un nuovo capitolo per il controllo numerico di macchine utensili. Perché si festeggia l’anteprima del nuovo livello della produzione orientata all’officina – e in due occasioni diverse. A ottobre e...

  • Spyware e script dannosi minacciano i sistemi ICS

    Secondo Kaspersky ICS Cert (Industrial Control Systems Cyber Emergency Response Team), nel primo semestre del 2021 quasi un computer aziendale su tre è stato soggetto ad attività dannose. Durante il primo semestre del 2021, i criminali informatici hanno...

  • Ucimu, +88% gli ordini nel primo semestre 2021

    “Il 2020 si è chiuso con risultati al di sopra delle nostre aspettative iniziali e questo ci ha permesso di fare meglio di competitor come Germania e Giappone”: Barbara Colombo, presidente di Ucimu-Sitemi per produrre, l’associazione dei...

  • Motori lineari di Bosch Rexroth al servizio dell’Industry 4.0

    Gitek è un’azienda italiana affermata nel campo della progettazione di macchine utensili speciali, con sede a Caronno Pertusella (Varese). Si distingue nel panorama italiano per i suoi progetti ambiziosi che valorizzano la catena del valore Made in...

  • Ucimu, incentivi strutturali per svecchiare il parco macchine

    Nel 2019 l’età media dei macchinari di produzione presenti nelle imprese metalmeccaniche del Paese era di 14 anni e 5 mesi, la più alta mai registrata dal 1975. Il parco macchine utensili e sistemi di produzione risulta...

  • Macchine utensili: si vede la luce alla fine del tunnel

    Durante l’ultima Assemblea Generale Cecimo, tenutasi online, sono emerse stime positive sulla ripartenza della domanda di macchina utensile: la crescita attesa degli investimenti insieme al Recovery Fund europeo stanno generando un clima positivo per l’industria della macchina utensile. L’assemblea...

  • 33.BI-MU e Xylexpo insieme dal 12 al 15 ottobre 2022

    In un tempo quanto mai sfidante, anche a livello fieristico, le due manifestazioni, BI-MU e Xylexpo, organizzate rispettivamente da Ucimu-Sistemi per produrre, l’associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot e automazione, e da Acimall, l’associazione dei costruttori di...

  • Ucimu: nel I trimestre del 2021 cresce la raccolta ordini di macchine utensili

    Nel I trimestre del 2021 torna a crescere la raccolta ordini di macchine utensili da parte dei costruttori italiani. In particolare, l’indice Ucimu, elaborato dal Centro Studi & Cultura di Impresa dell’associazione, rileva nei primi tre mesi...

  • Tecnologie per il legno-arredo: il quarto trimestre 2020

    Il quarto trimestre 2020 regala un poco di ottimismo nei confronti di un andamento economico che l’emergenza sanitaria mondiale ha reso estremamente difficile. Le tecnologie per la lavorazione del legno e l’industria del mobile nel periodo ottobre-dicembre...

Scopri le novità scelte per te x