Intel Corporation: quattro versioni esclusive di processori e due nuovi system controller hub

Pubblicato il 6 marzo 2009

Il processore Intel Atom a basso consumo è uno dei motori di crescita di Intel in diversi nuovi segmenti di mercato collegati al computing, estendendo la diffusa architettura Intel in settori “embedded” come l’In-Vehicle Infotainment (IVI) per autoveicoli, il controllo e l’automazione industriali e i telefoni multimediali. Questi prodotti favoriscono inoltre l’innovazione nei segmenti di mercato tramite i progressi realizzati in campi come la grafica 2D e 3D, l’accelerazione video e il supporto per più sistemi operativi, tra cui diverse versioni di Windows e Linux.

“Con l’aggiunta di questi prodotti, possiamo estendere i vantaggi dei processori Intel in nuove applicazioni, dispositivi e clienti che sviluppano prodotti utilizzati in ambienti a temperatura variabile con una particolare attenzione per il risparmio energetico”, ha affermato Doug Davis, vice president del Digital Enterprise Group e general manager dell’Embedded and Communications Group di Intel. “Riuscendo a soddisfare i requisiti degli ambienti embedded e dei nuovi segmenti di mercato, sarà possibile offrire la connettività e le funzionalità necessarie per rispondere alla crescita del numero di dispositivi collegabili a Internet embedded, che dovrebbero raggiungere le 15 milioni di unità entro il 2015”, ha aggiunto Davis, citando il rapporto, intitolato “The Embedded Internet: Methodology and Findings” pubblicato a gennaio da John Gantz di IDC.

Il processore Intel Atom è il più piccolo fino a ora realizzato dalla società ed è quello che contiene i transistor più piccoli e più efficienti da un punto di vista energetico finora disponibili. La divisione del computing embedded di Intel (con un’esperienza trentennale), è dedicata allo sviluppo di sistemi, dispositivi e apparecchiature dotati di funzionalità informatiche e capaci di offrire una piena fruizione di internet, ma che al tempo stesso si differenziano dai tradizionali Pc, notebook o server. Intel offre un ciclo di vita esteso di 7 anni per le aree che richiedono processi di aggiornamento dei prodotti più lunghi, ad esempio l’IVI.

“Intel è rinomata per l’innovazione, e siamo molto contenti che abbia introdotto i processori Intel Atom a basso consumo nei sistemi in-vehicle”, ha commentato Greg Baribault, director of product management per la Automotive Business Unit di Microsoft. “I processori Intel Atom e la piattaforma software Microsoft Auto offriranno scalabilità per le nuove soluzioni evolute in-vehicle”.

Oltre alle applicazioni in-car, il processore Intel Atom della famiglia Z5xx è destinato anche a una nuova categoria di dispositivi per le comunicazioni basati su internet, ossia i “telefoni multimediali”. Il formato del package e il power envelope del processore Intel Atom della famigliaZ5xx sono ideali per i telefoni multimediali, che offrono servizi di comunicazione tramite IP e accesso semplificato quale l’one-touch, applicazioni di uso comune come l’e-mail, i messaggi di testo, le informazioni meteo, YouTube, l’oroscopo e gli album di foto digitali.

Per contribuire ad accelerare lo sviluppo di questa categoria di dispositivi, Intel ha presentato un Intel Media Phone Reference Design che favorirà l’introduzione sul mercato di soluzioni hardware. La piattaforma di sviluppo hardware include schemi e stack di software convalidati. I nuovi prodotti saranno disponibili nel secondo trimestre dell’anno.



Contenuti correlati

  • Cybersecurity per l’OT nel 2023: è tempo di passare ai fatti

    Ormai è universalmente noto che le operations che non sono in grado di sostenere tempi prolungati di inattività fisica, come le infrastrutture critiche, l’industria produttiva o le strutture iperconnesse, rappresentano bersagli particolarmente redditizi per i criminali informatici....

  • Le parole chiave per il 2023: Metaverso Industriale, AR/MR, AI e lavoro ibrido sono i trending topic secondo TeamViewer

    Prediction #1: Metaverso Industriale La digitalizzazione del lavoro è stato un tema centrale negli ultimi decenni, ma la digitalizzazione dei processi dei lavoratori cosiddetti frontline (o in prima linea), che si stima costituiscano circa l’80% della forza...

  • Körber: nuova organizzazione italiana focalizzata sul life science

    Körber espande la propria presenza in Italia con un’organizzazione locale dedicata al supporto del proprio portfolio MES & Intelligence Suite. Da oggi tutte le aziende presenti nel territorio potranno scegliere più facilmente la suite Werum PAS-X MES,...

  • Quattro pilastri della Smart Factory

    I pilastri della Smart Factory, che determineranno la produzione automotive del futuro, comprendono: digitalizzazione, intralogistica, integrazione IT-OT ed ecosistemi industriali. Che cosa bisogna aspettarsi ora in termini di mobilità ambientale. Leggi l’articolo

  • RT-Labs introduce U-Phy: un bus di campo unificato attivato via software

    RT-Labs ha annunciato il lancio di U-Phy, una nuova soluzione basata su software che gli sviluppatori di dispositivi industriali possono utilizzare per eseguire su progetti hardware aperti con due dei più diffusi protocolli di comunicazione industriale (fieldbus):...

  • L’innovativo gateway AS-Interface 3

    L’interfaccia AS-i si è affermata da tempo come soluzione semplice ed economica per l’integrazione di sensori e attuatori sul campo. Ma da quasi 20 anni non sono state apportate modifiche a uno dei componenti più importanti del...

  • Texas Instruments Francoforte PDC
    Nuovo centro di distribuzione di Texas Instruments a Francoforte

    Texas Instruments ha reso noti i piani per l’apertura di un nuovo centro di distribuzione dei prodotti (PDC) a Francoforte, in Germania, entro la fine del 2024. Il nuovo PDC permetterà di ampliare la presenza europea dell’azienda...

  • Decrittazione di ecosistemi galattici

    Il compito ha dimensioni galattiche: è previsto che nei prossimi 5 anni SDSS-V osserverà 4 milioni di stelle e 300.000 buchi neri, analizzerà gli spettri e la composizione della materia, ricostruirà la storia dell’evoluzione cosmica e testerà i...

  • PTC acquisisce ServiceMax, nota nel campo delle soluzioni SaaS di Field Service Management

    PTC ha annunciato di aver firmato un accordo definitivo per l’acquisizione di ServiceMax per circa 1,46 miliardi di dollari in contanti, esente da debiti e cassa, da una società controllata a maggioranza da Silver Lake. ServiceMax è...

  • Fidarsi è bene, verificare è meglio

    È fondamentale per le aziende di produzione dotarsi di sistemi, per esempio di machine vision, in grado di controllare automaticamente qualsiasi cosa esca dalle linee di produzione, per verificarne la conformità ai requisiti normativi e la qualità...

Scopri le novità scelte per te x