Inspekto presenta il sistema di visione autonomo S70

Pubblicato il 6 dicembre 2018

In occasione della fiera VISION di Stoccarda, Inspekto ha presentato S70, sistema di visione autonomo che offre funzioni di controllo qualità estremamente efficaci in un pacchetto piccolo, versatile e pratico. Adatto a qualsiasi metodo di movimentazione, tipo di prodotto e materiale, il sistema S70 è sempre all’altezza, indipendentemente dal compito visivo di controllo qualità (Quality Assurance, QA) assegnato.
L’installazione del sistema S70 richiede da 30 a 60 minuti; il sistema offre un’interfaccia utente semplice e intuitiva, progettata per essere installata direttamente dagli addetti alla produzione. Ciò significa che non è necessario l’intervento di un integratore di sistemi, né durante il breve processo di configurazione né successivamente.

Inspekto, società tedesca con DNA israeliano, è supportata dai principali protagonisti del settore industriale che operano nella regione DACH; la società ha installato questo sistema presso gli stabilimenti di prestigiose case produttrici con sede in Germania, Italia, Francia e Austria. I vantaggi offerti dal sistema S70 sono in grado di rivoluzionare il mercato, tanto da garantire ai produttori un mercato disponibile annuo totale superiore a 30 miliardi di dollari.

“Il sistema S70 è una ‘prima’ mondiale: non solo definisce una nuova categoria, quella dei sistemi di visione autonomi, ma introduce anche l’innovativa tecnologia Plug&Inspect, studiata per l’ambiente di produzione moderno” ha dichiarato Harel Boren, CEO e co-fondatore di Inspekto. “Grazie all’accessibilità e alla semplicità del sistema S70, oggi il concetto di ‘fabbrica digitale’ è una realtà, che consente di acquisire dati e immagini dei prodotti e di rilevare metadati e difetti lungo l’intero processo di produzione e su diversi livelli. Le eccellenti capacità di archiviazione e tracciabilità del processo di produzione garantiscono a produttori e clienti l’assenza di scarti e difetti indesiderati“.

“Il mercato attendeva da tempo l’arrivo di un sistema come l’S70” ha aggiunto Zohar Kantor, Vicepresidente vendite di Inspekto. “Attualmente i produttori devono avvalersi della figura dell’integratore di sistemi, con i relativi oneri contrattuali, e non hanno la possibilità di accedere direttamente alla tecnologia di elaborazione elettronica delle immagini. Al contrario, il sistema S70 consente al produttore la massima capacità di controllo. Non è più necessario ricorrere a esperti esterni, né scegliere videocamere, lenti o altre apparecchiature utilizzate dalle soluzioni tradizionali; allo stesso modo, non vi è bisogno di ritirare i prodotti dalla linea per eseguire ispezioni, né di installare strutture speciali ad hoc. Grazie alla possibilità di configurare autonomamente le impostazioni del controllo di qualità visivo, il sistema S70 offre ai produttori, per la prima volta, il controllo indipendente dei processi di ispezione della qualità”.

“Il nostro team di ricercatori esperti ha ampliato i confini delle tecnologie di computer vision e di intelligenza artificiale e ha sviluppato un prodotto destinato a cambiare per sempre il settore del controllo di qualità” ha aggiunto Yonatan Hyatt, CTO e co-fondatore di Inspekto. “Collaborando con alcuni tra i più importanti produttori della regione DACH, abbiamo realizzato un prodotto autonomo basato su una tecnologia innovativa e brevettata, in grado di incrementare significativamente i livelli di produttività delle linee di produzione e dei responsabili QA. Questo sistema è la risposta ideale alle sfide poste dai processi produttivi moderni”.



Contenuti correlati

  • PNRR: con i progetti legati alle smart city risparmi fino a 300 miliardi di dollari entro il 2026

    Nel nostro Paese mancano dati su 850.000 km di strade e 21.100 ponti: un paradosso se si pensa che stiamo avviando la transizione verso le ‘smart city avanzate’, ma il PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza)...

  • AR e AI: rivoluzione per l’industria e non solo

    Maggiore efficienza nella produzione, riduzione dei costi di trasferta, maggiori competenze del personale on site guidato da tecnici in remoto, maggiore sicurezza dei dipendenti. Molteplici i vantaggi di queste tecnologie applicate alla produzione industriale Leggi l’articolo

  • Seco investe nell’Intelligenza Artificiale di Oro Networks ed entra nella Silicon Valley

    SECO SpA, centro di eccellenza nel campo dell’innovazione tecnologica e dell’Internet of Things, ha firmato di un accordo vincolante per l’acquisizione degli asset di Oro Networks LLC e delle sue controllate (“Oro”). Fondata nel 2018 da Ajay...

  • Con occhio vigile e mente pronta

    Controllare lo stato di processi e manufatti per raggiungere l’obiettivo di una produzione a zero imperfezioni. Vigilare su accessi e interventi del personale in fabbrica così da individuare tempestivamente anomalie e tracciare con accuratezza l’intero ciclo produttivo....

  • Sensoristica smart

    Sensori di ogni tipo e sempre più dotati di intelligenza sono oggi in grado di rilevare i dati più diversi: temperatura, vibrazione, umidità, cicli ecc., in modo da trasformarli in informazioni utili a una gestione ottimale degli...

  • Mitsubishi Electric sviluppa un’IA di previsione degli tsunami basata su radar

    Mitsubishi Electric Corporation ha sviluppato una tecnologia di intelligenza artificiale (AI) che utilizza i dati sulla velocità di uno tsunami rilevati da radar per prevedere i livelli di inondazione dell’acqua nelle aree interne, collaborando con la Society...

  • AI e controllo di qualità

    Nel caso di EPF, la visione artificiale combinata con la AI permette di identificare in modo autonomo la classe di appartenenza di componenti automotive AI e controllo di qualità

  • Se il tempo è denaro

    HPE ha recentemente supportato Nanya Technology nel rafforzamento della sua capacità produttiva grazie all’utilizzo della soluzione Ezmeral Container Platform di HPE Se il tempo è denaro

  • Da qui al 2025 e oltre

    Digitalizzazione, AI, sostenibilità e formazione: questi i capisaldi nel futuro di Festo, che forte del buon risultato del primo trimestre 2021, guarda fiduciosa alla ripartenza Da qui al 2025 e oltre

  • Possiamo imparare dall’intelligenza artificiale?

    La parola automazione è da sempre associata tanto al concetto di progresso tecnologico, quanto a quello di trasformazione sociale e culturale, evocando pertanto sia aspettativa e fiducia in un mondo sempre più efficiente sia paura nei confronti...

Scopri le novità scelte per te x