HMS acquisisce Ixxat

L’operazione crea un gruppo da oltre 50 milioni di euro

Pubblicato il 7 febbraio 2013

HMS, uno dei pricipali produttori indipendenti di sistemi di comunicazione industriale e soluzioni di interfaccia, ha acquisito Ixxat, società fondata nel 1987 con sede a Weingarten in Germania.

Con questa operazione si uniscono due forti esperienze nel settore della comunicazione industriale. HMS ha consolidate competenze sui mercati Profibus/Profinet e DeviceNet/EtherNet/IP, mentre Ixxat ha un significativo know-how nelle tecnologie di comunicazione basate su CAN, EtherCAT, Powerlink e FlexRay. Il portafoglio combinato abbraccia complessivamente tutte le principali tecnologie per i mercati industriali. 

Ixxat porta in dote ad HMS un fatturato di 14 milioni di euro e 85 dipendenti, di cui 50 tecnici specializzati. “Insieme Ixxat e HMS vanno a costituire un gruppo specializzato sulla comunicazione industriale con 350 dipendenti e un fatturato aggregato di oltre 50 milioni di euro”, ha dichiarato Staffan Dahlström, CEO of HMS Industrial Networks AB, il primo a sinistra nella foto accanto a Konrad Etschberger, fondatore di Ixxat, e Christian Schlegel, Managing Director di Ixxat.

Con questa operazione HMS potrà affrontare anche le sfide provenienti dai mercati della strumentazione medicale e dell’industria automobilistica.



Contenuti correlati

  • Il viaggio sostenibile

    Sensori connessi, robotica, azionamenti adattivi: i concetti avanzati di automazione sono fondamentali per una produzione efficiente dal punto di vista energetico e di risparmio delle risorse La domanda di energia, l’uso di materie prime e, soprattutto nelle...

  • Lika Electronic apre a nuove opportunità con la certificazione CC-Link IE

    Con i continui progressi in atto nel campo dell’automazione industriale, i produttori di dispositivi devono riuscire a mantenere la loro competitività nel mercato. Poiché le applicazioni Industry 4.0 implementate dalle aziende sono sempre più spinte, i dispositivi...

  • Un impianto monitorato

    La quantità di informazioni e dati raccolti dai dispositivi hanno l’obiettivo di aiutare le aziende a pianificare un programma di manutenzione predittiva, così da prevenire e ridurre fermi macchina e costi di manutenzione Leggi l’articolo

  • Un gateway per l’integrazione IoT in sistemi Profibus e HART con funzionalità estese

    Il gateway smartLink HW-DP di Softing Industrial consente l’accesso alle reti PROFIBUS DP indipendentemente dal controllore. La versione 1.30 offre funzioni estese per la trasmissione dei dati e la connettività.consente l’accesso alle reti PROFIBUS DP indipendentemente dal...

  • Nuova flangia KEL-FW B presentata da icotek 

    La gamma di flange di icotek viene ampliata con una nuova variante di prodotto in due versioni. Con la nuova flangia è possibile far passare i cavi a 90° con un raggio di curvatura molto ampio. La nuova...

  • Sensori a misura di packaging

    Miniaturizzazione, ampiezza di gamma, supporto tecnico, puntualità delle forniture: queste alcune delle ragioni che hanno spinto Cama Group, le cui macchine per il packaging trovano applicazione in tutto il mondo, a puntare su wenglor e sui suoi sensori...

  • Consorzio PI Italia: il network continua a crescere

      Cresce la compagine associativa del Consorzio PI Italia che registra l’ingresso di 3 nuovi associati nel primo semestre del 2023. Con Italcoppie Sensori e Siko Italia il Consorzio, che dal 1994 promuove la digitalizzazione del comparto...

  • Decentralizzazione a bordo macchina

    SBS si è affidata alle soluzioni di Murrelektronik per automatizzare le operazioni di handling del proprio magazzino, rendendolo più efficiente e sicuro Leggi l’articolo

  • Nuovo Regolamento Macchine: servizi Lapp per una smart factory sicura

    In uno scenario caratterizzato da una crescente complessità delle reti di fabbrica, sia a livello di architetture che di topologie, a causa dell’elevato numero di dispositivi, della sempre maggiore interconnessione delle macchine e dello scambio di grandi...

  • Integrata al 100%

    Italplant si è affidata a Telmotor per la progettazione e la scelta della soluzione PLC del nuovo impianto di trattamento acque, nonché per avere la garanzia di un flusso dati efficiente Leggi l’articolo

Scopri le novità scelte per te x