Flir Systems: termocamere palmari Serie K per applicazioni antincendio

Pubblicato il 12 marzo 2013

I vigili del fuoco traggono un enorme vantaggio dalle termocamere. Queste non si limitano a produrre un’immagine nitida anche nella totale oscurità. Permettono anche di vedere attraverso il fumo. Questo aiuta i vigili del fuoco a trovare le vittime in stanze piene di fumo. Le termocamere aiutano anche i vigili del fuoco a trovare il percorso migliore per attraversare ambienti pieni di fumo e/o in aree in cui gli incendi si sono già spenti, ma che presentano fumo residuo. Grazie alla capacità di misurare le temperature, i vigili del fuoco possono vedere se c’è un incendio acceso dietro ad una parete. Queste informazioni possono aiutarli ad evitare pericolosi “ritorni di fiamma”. La termocamera fornisce anche utili informazioni relative a quali parti di un incendio sono ancora calde. Tali parti necessitano di ulteriori azioni di estinzione, per prevenire una ripresa spontanea della combustione. Le termocamere possono aiutare a salvare la vita sia dei vigili del fuoco, sia delle persone intrappolate in un incendio. Possono anche essere utilizzate per ricerca e soccorso e altre missioni di salvataggio, in cui i vigili del fuoco sono spesso coinvolti.

Grazie alle economie di scala, Flir Systems può offrire le termocamere palmari della serie K ad un prezzo estremamente accessibile. Ogni mezzo antincendio può essere dotato di una termocamera Flir serie K, progettata per sopportare le più difficili condizioni operative. Può sopportare una caduta da 2 metri su un pavimento di cemento, ha una resistenza all’acqua IP67 e può funzionare a temperature fino a +85 °C.

Tutte le versioni della Serie K sono dotate di un rilevatore microbolometro senza manutenzione. Il modello Flir K50 produce nitide immagini termiche da 320 x 240 pixel. Gli utenti che non necessitano di una qualità di immagine così elevata possono scegliere Flir K40 che produce immagini termiche da 240 x 180 pixel. Entrambe le versioni offrono un ampio e luminoso display da 4″. Le diverse modalità colore rendono Flir serie K lo strumento perfetto per ogni vigile del fuoco.

Un’interfaccia utente semplice ed intuitiva permette di concentrarsi sul lavoro. I modelli della serie K sono controllabili utilizzando solamente i 3 tasti posti sopra l’unità. Ideale per le mani guantate di un vigile del fuoco. Le immagini termiche possono essere archiviate sulla termocamera per essere utilizzate in seguito per realizzare semplici report di quanto è accaduto in sito.

Flir Systems: www.flir.com/IT



Contenuti correlati

  • Come si stanno evolvendo i DCS

    La digitalizzazione dell’industria richiede una nuova generazione di Distributed Control System (DCS) in grado di stare al passo con gli sviluppi mantenendo la sicurezza dei processi, l’affidabilità e le prestazioni di produzione. L’autore, Roy Tanner, strategic product...

  • Ripensare la gestione del rischio

    Come si può affrontare correttamente il rischio, grazie anche all’avvento delle nuove tecnologie digitali, per consentire alle organizzazioni pubbliche e private di potenziare la resilienza Leggi l’articolo

  • Nozomi Networks e Stormshield migliorano la sicurezza degli asset nelle reti OT
    Nozomi Networks e Stormshield migliorano la sicurezza degli asset nelle reti OT

    Nozomi Networks e Stormshield, player europeo nel mercato della cybersecurity, annunciano una partnership tesa a migliorare la sicurezza degli asset sensibili nelle reti OT. Le aziende industriali si trovano infatti sempre più spesso a dover proteggere i...

  • Omron: interruttore di sicurezza per porte con codifica elevata serie D41
    Omron: interruttore di sicurezza per porte con codifica elevata serie D41

    Omron presenta l’interruttore di sicurezza per porte con codifica elevata serie D41 per ridurre il rischio di disattivazione dei dispositivi di interblocco, per un sito di produzione sicuro e senza problemi. Alcuni incidenti industriali sono stati causati...

  • Smart factory sotto attacco: ecco quanto costa un fermo impianto

    Quanto costa un fermo macchina in un impianto industriale? Che disservizio porta la mancata erogazione del servizio? Quanto può costare la non sicurezza? Il video “Attack at an Industrial Facility” offre una risposta a queste domande. GUARDA IL VIDEO...

  • 10 anni di crescita per Automation24

    Lo shop online specializzato in automazione industriale celebra il suo decimo anniversario e continua il suo percorso di crescita siglando nuove partnership che allargano il suo orizzonte alla strumentazione di processo e ai prodotti per la sicurezza...

  • La serie a 2 galleggianti di F.lli Giacomello e il suo multiuso
    La serie a 2 galleggianti di F.lli Giacomello e il suo multiuso

    La serie Rapid Level di F.lli Giacomello comprende il RL a 2 galleggianti che può essere impiegato per liquidi sporchi, acqua, petroli, olii refrigeranti e tollera la presenza di particelle metalliche anche ferrose, grazie al galleggiante che...

  • Codemeter e Javascript condividono il principio di versatilità universale

    CodeMeter, la famiglia di soluzioni ideata da Wibu-Systems per la protezione dei beni digitali, la gestione licenze e la sicurezza degli endpoint, diventa ancora più universale e versatile con AxProtector JavaScript, uno strumento dedicato alle applicazioni JavaScript,...

  • Arriva il social network dedicato alla security

    Trend Micro si contraddistingue da sempre per il suo impegno nel condividere il proprio know how e le proprie competenze tecniche con le organizzazioni e le aziende, con l’obiettivo di fare squadra e rispondere alle minacce cyber...

  • L’aeroporto di Monaco sceglie Kaspersky per proteggere la sua infrastruttura

    Nel 2019, l’aeroporto di Monaco ha registrato un volume annuale di traffico pari quasi a 50 milioni di passeggeri. Prima che il COVID-19 si abbattesse sul settore dei viaggi aerei, più di 100 compagnie aeree operavano da...

Scopri le novità scelte per te x

  • Come si stanno evolvendo i DCS

    La digitalizzazione dell’industria richiede una nuova generazione di Distributed Control System (DCS) in grado di stare al...

  • Ripensare la gestione del rischio

    Come si può affrontare correttamente il rischio, grazie anche all’avvento delle nuove tecnologie digitali, per consentire alle...