Eaton: soluzioni di distribuzione dell’alimentazione per piccoli impianti IT

Pubblicato il 8 novembre 2016

Eaton ha introdotto una gamma ePDU (unità di distribuzione dell’alimentazione per armadi rack) in formato 1U e 2U, specificamente progettate per aiutare i responsabili IT a ottimizzare la distribuzione intelligente dell’energia nelle infrastrutture convergenti e iperconvergenti e nelle applicazioni informatiche più piccole. Disponibili per i clienti della regione EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa), le ePDU della nuova gamma consentono agli utenti di rack IT di dimensioni contenute di godere di molti dei benefici precedentemente associati solo alle ePDU 0U della azienda, tra cui efficienza superiore, riduzione dei costi e maggiore continuità di esercizio.

“Una gestione energetica efficace è cruciale nei moderni ambienti IT”, ha dichiarato Matthieu Jaeger, EMEA Product Manager per le ePDU Eaton. “Purtroppo, fino ad ora, offrire una distribuzione dell’alimentazione flessibile nei rack più piccoli comportava dei problemi. Le nostre nuove ePDU da 1U e 2U offrono una soluzione conveniente e completa per queste applicazioni. Esse incorporano le stesse funzionalità innovative che hanno reso così famose le nostre ePDU 0U, tra cui la ritenzione delle spine in standard IEC che impedisce la disconnessione accidentale dalle prese. Siamo certi che queste nuove ePDU eviteranno ai professionisti IT moltissimi problemi di integrazione a livello di rack”.

Le nuove ePDU garantiscono delle soluzioni di distribuzione intelligente dell’energia nelle applicazioni dove i rack non sono sufficientemente alti da permettere l’uso di ePDU 0U. Le unità sono inoltre ideali per l’uso in armadi per montaggio a parete dove non è disponibile un accesso posteriore. Tutte le nuove ePDU dispongono di una funzione di ritenzione della spina e possono operare fino a 60 °C, proponendosi per l’impiego in ambienti IT con temperature elevate. Attualmente sono disponibili le versioni Basic e Metered: le versioni Switched, Metered Outlet e Managed saranno introdotte entro la fine dell’anno.

Al fine di ridurre al minimo i costi di rete, è possibile collegare in cascata fino a otto ePDU partendo da una singola porta IP e un singolo indirizzo IP. I moduli di controllo delle nuove ePDU sono inoltre sostituibili a caldo, consentendo di intervenire senza interrompere la fornitura di energia ai carichi. Le versioni Metered assicurano una precisione adatta per le applicazioni di fatturazione (±1%), semplificando così il monitoraggio dell’energia. La nuova gamma supporta funzionalità di configurazione e aggiornamento di massa, riducendo i tempi di gestione e migliorando l’efficienza complessiva.

Se abbinate al software Intelligent Power Manager (IPM) di Eaton, compatibile con le architetture virtualizzate, le nuove ePDU possono essere facilmente monitorate e gestite da un  dashboard virtuale. Quando utilizzate con dei sensori opzionali, ad esempio quelli della linea Environmental Monitoring Probe (EPM) di Eaton, le ePDU possono innescare allarmi ambientali legati a eccessi di temperatura o umidità e avviare politiche di disaster recovery, tra cui la migrazione automatica dei server virtuali su un sito di backup o l’arresto ottimizzato del sistema per proteggere i carichi di importanza critica. Per soddisfare esigenze specifiche degli utenti, Eaton è in grado di fornire versioni personalizzate delle ePDU. Poiché tutte le ePDU sono fabbricate nella regione EMEA, sono garantiti tempi di consegna brevi e risposte rapide alle richieste dei clienti.



Contenuti correlati

  • Uniti nel cloud

    Zanini Auto Group ha scelto di passare al cloud affidandosi alla consulenza e alla gestione offerta da Infor Leggi l’articolo

  • Obiettivo: risolvere i problemi in autonomia

    La soluzione Now Platform di ServiceNow è stata scelta da Amplifon per trasformare il servizio IT e permettere agli addetti di risolvere autonomamente i problemi dei clienti in modo efficace e rapido Leggi l’articolo

  • Teledyne Flir ex series termocamere
    Come combattere l’aumento dei costi dell’energia con le termocamere

    La crisi energetica globale sta colpendo duramente i privati e le aziende in tutto il Regno Unito e l’Europa, e molte persone ritengono che i costi dell’energia siano fuori controllo. Secondo il Dipartimento per l’energia, le imprese...

  • Nord Drivesystems presenta a SPS smart solutions le sue tecnologie di azionamento per l’automazione industriale

    Alla fiera SPS smart production solutions Nord Drivesystems dedicherà un nuovo spazio sarà dedicato alle soluzioni LogiDrive. Oltre alle precedenti soluzioni facenti parte del sistema modulare LogiDrive, come il motore sincrono IE4 integrato con riduttore ad ingranaggi cilindrici...

  • Tra digitalizzazione, automazione e sostenibilità, i 75 anni di Lenze

    Lenze celebra quest’anno 75 anni di attività e per l’occasione ha presentato i risultati record raggiunti nell’anno fiscale 2021-2022, con una serie di eventi dedicati ai clienti e alla stampa tenutisi tra il 12 e 13 ottobre...

  • Sensori intelligenti e dispositivi IIoT

    Strumenti di misura, sensori di fabbrica e dispositivi basati sulle tecnologie digitali e sulla connettività avanzata sono indispensabili per prendere decisioni ottimali e tempestive. Analizziamo standard e innovazioni che definiscono gli ecosistemi IIoT più avanzati. Leggi l’articolo

  • Azionamenti NORD: la chiave per ridurre il TCO

    Quando un investimento è davvero economico? Se si considera il ciclo di vita di un sistema di azionamento, il prezzo di acquisto incide solo per il 15% sui costi totali di esercizio, mentre il restante 85% circa è determinato...

  • Alimentare il mondo digitale

    Socomec, azienda specializzata in soluzioni di alimentazione integrate, offre una nuova serie di innovazioni tecnologiche concepite per garantire la disponibilità dell’alimentazione e le prestazioni energetiche.12 Le infrastrutture critiche odierne devono soddisfare i requisiti di implementazione rapida e...

  • Walk the green talk, un tour sotto il segno dell’efficienza con SEW-Eurodrive

    Nei moderni impianti industriali è fondamentale preservare l’ambiente pur perseguendo obiettivi di riduzione dei costi di produzione ed energetici, senza compromettere la produttività, e mantenendo un vantaggio competitivo sul mercato internazionale, per questo si parla molto di...

  • HMI e Scada, evolversi è d’obbligo

    Siamo oggi in presenza di soluzioni HMI e Scada sempre più evolute. Secondo alcuni esperti di settore, infatti, alle interfacce e ai sistemi tradizionali restano pochi anni di vita, a meno di non evolversi prevedendo l’integrazione con...

Scopri le novità scelte per te x