Con ctrlX Automation di Bosch Rexroth la macchina impara e fa dialogare IT e OT

EDF Europe, produttore di macchine automatiche per il cartone ondulato, racconta i vantaggi della piattaforma ctrlX AUTOMATION di Bosch Rexroth aperta, flessibile e scalabile

Pubblicato il 15 novembre 2022

La convergenza tra l’ambiente IT e OT  è uno dei mantra dell’Industria 4.0: è infatti l’unione di questi due ambienti, che tradizionalmente venivano gestiti da tecnologie e competenze diverse, a rappresentare un fattore chiave per le aziende che vogliono raggiungere gli obiettivi di trasformazione digitale. Se da un lato la consapevolezza dei vantaggi di quest’unione si sta sempre più diffondendo, è altrettanto vero che rappresenta ancora una sfida. Per questo l’industria si muove sempre di più verso un approccio all’innovazione standardizzato e aperto, basato su standard comuni per creare sistemi indipendenti dall’hardware. La sfida che si trovano davanti i fornitori di tecnologie è quella di creare soluzioni “a prova di futuro”, in grado cioè non solo di rispondere alle esigenze di oggi, ma di anticipare anche quelle di domani, permettendo una facile scalabilità e integrazione.

In tal senso la storia di EDF Europe e dei vantaggi offerti dal sistema ctrlX Automation di Bosch Rexroth è esemplare. “Noi realizziamo linee che producono scatole in cartone ondulato” spiega l’AD di EDF Europe Graziano Galletti. “Il nostro è un settore molto competitivo, nel quale i macchinari, oltre ad avere una elevata capacità produttiva, devono essere molto più flessibili rispetto alle convenzionali linee di produzione industriale. Questo significa che in pochi minuti devono essere in grado di predisporsi da una configurazione produttiva ad un’altra. Il punto è che, nonostante le nostre linee siano super automatizzate, quando una scatola è prodotta per la prima volta ci sono dei fermi di linea che possono durare parecchi minuti”.

Il primo obiettivo di EDF Europe è stato quindi capire quali attività venissero svolte dall’operatore per produrre la prima scatola, con l’obiettivo di creare dei modelli tipici di set up. “Per fare questo Bosch Rexroth ci ha messo a disposizione una piattaforma unica sulla quale iniziare a costruire il nostro sistema di raccolta delle informazioni” spiega Galletti. “È così che tramite apposite app potremo raccogliere un’immensità di dati da inviare poi al cloud per una successiva elaborazione. In pratica archiviare tutte le operazioni svolte dall’operatore in relazione a una determinata tipologia di scatola. In futuro le operazioni verranno suggerite direttamente dal sistema, alleviando il carico di lavoro”.

Un altro vantaggio immediato è chiaramente legato ai tempi di avviamento di una nuova linea produttiva, ora estremamente ridotti. “La cosa importante è che l’operatore svolge oggi in realtà il ruolo di supervisore” sottolinea Galletti. “È la macchina che suggerisce l’operazione corretta da svolgere, anche su scatole mai prodotte prima. Non solo, il sistema è scalabile, pronto per nuove funzioni al momento non ancora sviluppate. Il sistema continua a fornire dati e quindi le nostre macchine saranno in grado di ricevere aggiornamenti per tutta la durata della loro vita, migliorando nel tempo la capacità produttiva, la qualità del prodotto, il rapporto tra operatore e supervisore”.

Un sistema flessibile che ha anche la caratteristica essere stato sviluppato basandosi su standard aperti, preparando la piattaforma a tutte le sfide del futuro. Questo è ctrlX. “La tecnologia è in continua evoluzione” ricorda Lorenzo Zerbi, Head of Product and Segment Marketing Automation and Electrification, Bosch Rexroth. “Ma dando la possibilità di integrare e aggiornare il sistema attuale con delle semplici app, è possibile mantenere nel tempo una linea produttiva all’avanguardia e tarata su esigenze specifiche. È un po’ come uno smartphone, chi lo acquista si aspetta di trovare tutte le informazioni che aveva nel vecchio device, dalla rubrica, alle foto, alla medesima user experience, e al tempo stesso di avere a disposizione nuove funzionalità, che nel tempo vengono aggiornate. Nel mondo consumer lo diamo ormai per scontato, ma nel mondo industriale non lo è affatto”.

“Lo spostamento del baricentro del prodotto dall’hardware al software offre tanti vantaggi anche a noi produttori” sottolinea Galletti. “Abbiamo nuovi servizi da offrire, il primo dei quali è appunto la possibilità di far evolvere la macchina nel tempo. Il ridottissimo tempo di feedback tra l’insorgere di un problema e la sua presa di conoscenza ci permette di trovare velocemente una soluzione. Questo è possibile proprio grazie al fatto che potremo avere una macchina completamente controllata da remoto e connessa. La connettività non pone limiti alle soluzioni possibili. Non possiamo sapere quante e quali, ma sappiamo per certo che man mano che le idee usciranno saranno facilmente applicabili e realizzabili semplicemente aggiornando una app esistente o utilizzando soluzioni pronte, magari attraverso un aggiornamento software o scaricando una nuova applicazione. Una macchina completamente connessa riduce tempo, costi e offre innumerevoli possibilità ed è questa per noi la vera rivoluzione del mondo industriale che stiamo vivendo”.



Contenuti correlati

  • Nozomi Networks OnePass
    Nozomi Networks OnePass integra hardware e software per la sicurezza OT e IoT

    Nel contesto del proprio impegno per l’innovazione nell’adozione di soluzioni di cybersecurity a livello industriale e ICS, Nozomi Networks introduce OnePass, la prima offerta del mercato che integra completamente hardware e software as-a-service per la sicurezza OT...

  • Verso la ‘Gigabit society’

    La strategia italiana per la banda ultra-larga, chiamata ‘verso la Gigabit society’, definisce le azioni necessarie al raggiungimento degli obiettivi di trasformazione digitale, nel solco delle indicazioni europee in cui visione, obiettivi e modalità sono espressi per...

  • Sistemi evoluti per motori all’avanguardia

    L’innovativa linea di produzione e assemblaggio della storica azienda di motori per motoveicoli Minarelli è stata sviluppata e messa a regime con le soluzioni smart manufacturing di Bosch Rexroth Leggi l’articolo

  • Lectra Pinko
    Lectra supporta la transizione digitale di Pinko

    Pinko, brand italiano di moda entry-to-luxury che conta oltre 280 boutique e più di 1.000 negozi multimarca in tutto il mondo, ha scelto Lectra, protagonista dell’Industria 4.0 nei settori fashion, automotive e arredamento, per supportare la digitalizzazione...

  • Tutto sotto controllo con una app

    Rexroth e Techmass hanno unito le forze per mostrare come sia possibile integrare impianti produttivi e sistemi gestionali in un’ottica di Industria 4.0 Leggi l’articolo

  • Siemens accelera l’innovazione all’edge dei suoi stabilimenti produttivi con Red Hat OpenShift

    Siemens ha adottato Red Hat OpenShift di Red Hat, la principale piattaforma Kubernetes enterprise del mercato, per migliorare la disponibilità, le prestazioni e la sicurezza delle applicazioni mission-critical nel suo stabilimento di Amberg, in Germania. Il sito...

  • Rockwell Automation partner
    Il metodo Rockwell Automation per supportare la trasformazione digitale dei partner

    La domanda che più frequentemente attraversa la mente dei dirigenti che operano nell’ambito della produzione è la seguente: Stiamo facendo il possibile per rispondere alle esigenze dei nostri clienti? Considerando l’impatto massiccio che la trasformazione digitale sta...

  • Le reti industriali a prova di futuro di Moxa per accelerare la trasformazione digitale

    Gestire le quotidiane attività di ogni azienda in modo efficiente diventa ogni giorno più difficile. Solo quando un’impresa è a prova di futuro e punta sulla trasformazione digitale può rispondere rapidamente ai cambiamenti. Oltre all’introduzione di nuove...

  • EFQM Global Award 2022: 5 diamanti per Bosch Rexroth Italia

    Durante la cerimonia degli EFQM Global award 2022 tenutasi a Lione, Bosch Rexroth Italia è stata premiata con cinque diamanti per l’eccellenza della propria organizzazione, sottolineando i risultati eccezionali raggiunti nella cultura organizzativa d’impresa. Un’organizzazione capace di...

  • Geotab Deloitte Tirso
    Geotab e Deloitte ottimizzano la gestione della catena del freddo di Tirso

    Geotab ha supportato Tirso – Logistica Mediterranea, azienda sarda specializzata nel settore dei trasporti e della logistica, nell’ottimizzazione del monitoraggio e della gestione della propria flotta. La soluzione di Geotab, implementata lavorando fianco a fianco con i...

Scopri le novità scelte per te x