Axitea si occupa della sicurezza cyber del comune di Civitanova Marche

Pubblicato il 24 settembre 2020
Axitea Civitanova Marche

Axitea, Global Security Provider italiano, è stato scelto come partner di riferimento per la cybersecurity dal comune di Civitanova Marche. In questo ruolo, si occuperà della sicurezza informatica per il comune, ma anche della protezione dei dati sensibili, che riguardano tutti i cittadini.

Il tema della protezione dei dati è sempre più critico per ogni organizzazione, pubblica e privata. Nello specifico, la crescente digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, ulteriormente amplificata dall’emergenza legata al Covid-19, ha portato questo argomento in modo ancor più evidente all’attenzione di tutti. È recente il caso del comune di Rieti, colpito da un attacco che ne ha messo fuori uso l’intera rete informatica, impedendo di fatto l’erogazione di servizi essenziali ai cittadini. In particolare, i dati sensibili infatti sono un obiettivo sempre più appetibile per gli hacker, che sfruttano metodologie sempre più sofisticate per sottrarli e utilizzarli a loro vantaggio.

Per il comune di Civitanova Marche, Axitea ha elaborato un percorso graduale, che parte da una verifica degli attuali livelli di protezione per passare all’identificazione e adozione di best practice di sicurezza, e infine all’adozione di processi e tecnologie in grado di elevale il livello di sicurezza informatica delle reti e delle infrastrutture, il tutto con un costane focus sulla protezione dei dati personali dei cittadini.

“Non solo i comuni puntano a erogare servizi sempre più digitali per i loro cittadini, ma sono anche tenuti a privilegiare la digitalizzazione dei documenti in luogo della tradizionale archiviazione cartacea”, spiega Fabrizio Ciarapica, sindaco di Civitanova Marche. “Questo pone problemi importanti in tema di sicurezza dei dati e dei processi, motivo per cui abbiamo deciso di intraprendere questo percorso di cybersecurity con il supporto di Axitea.”

“Il tema della protezione di dati e servizi è sempre più caldo, in Italia come nel resto del mondo”, aggiunge Marco Bavazzano, CEO di Axitea. “Con la crescente digitalizzazione dei servizi che vengono offerti ai cittadini, la protezione tradizionale non è più sufficiente. Anche le tecnologie più avanzate vanno inserite in una visione di insieme e affiancate da un monitoraggio continuo della sicurezza, in modo da offrire una protezione dinamica e sempre aggiornata.”



Contenuti correlati

  • Le sfide della sicurezza industriale

    Una ricerca di Barracuda rivela che le organizzazioni hanno difficoltà a proteggere le tecnologie operative e di conseguenza sono vittime di attacchi. Il 94% di esse ha subito un incidente legato alla sicurezza negli ultimi 12 mesi....

  • Clusit diventa partner di Cyber 4.0

    Non esiste digitalizzazione senza sicurezza: questa tesi, alla base delle attività di sensibilizzazione, divulgazione e formazione erogate da Clusit, Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica, è anche il pilastro su cui si basa la neo avviata collaborazione...

  • Nozomi Networks OnePass
    Nozomi Networks OnePass integra hardware e software per la sicurezza OT e IoT

    Nel contesto del proprio impegno per l’innovazione nell’adozione di soluzioni di cybersecurity a livello industriale e ICS, Nozomi Networks introduce OnePass, la prima offerta del mercato che integra completamente hardware e software as-a-service per la sicurezza OT...

  • La direttiva NIS2

    Prendono forma le nuove norme europee sulla sicurezza informatica e delle reti. Vediamo le novità che verrebbero introdotte Leggi l’articolo

  • Direttiva NIS2: un “new normal” per la cybersecurity europea

    Il 10 novembre il Parlamento Europeo ha approvato, a larga maggioranza, la Direttiva NIS2 (Network and Information System Security). Si tratta del primo tentativo di rafforzare il livello globale di cybersicurezza tra i 27 Paesi e di...

  • CodeMeter al centro della gestione licenze della piattaforma di automazione B&R

    Nel perseguire la loro missione, affinché il mondo dell’automazione industriale diventi gradualmente più sicuro, Wibu-Systems, gli specialisti leader a livello mondiale nel campo della protezione dei beni digitali e della gestione licenze, estendono una collaborazione tecnologica di...

  • Programmi di security awareness, tre errori comuni commessi dalle aziende

    Nonostante budget importanti e risorse sempre più significative investite nella cybersecurity, le violazioni sono ancora frequenti e sempre più impattanti. Quando si analizzano questi incidenti, c’è un fattore comune: la tecnologia di difesa è minata dall’azione umana,...

  • Smart factory sempre più a rischio di subire attacchi informatici: il caso dei CNC

    I progressi tecnologici della Quarta Rivoluzione Industriale hanno reso più efficienti i macchinari legati alla produzione, ma hanno anche messo i costruttori e gli utilizzatori di macchine utensili nel mirino dei cybercriminali. Il dato emerge da “The...

  • Protocollo d’Intesa tra l’Autorità Garante e Clusit

    Nella cornice di Security Summit Streaming Edition, con l’intervento di Agostino Ghiglia in rappresentanza del Collegio, è stato presentato oggi il Protocollo di Intesa siglato dal Presidente del Garante per la protezione dei dati personali, Pasquale Stanzione,...

  • Nuova edizione del Rapporto Clusit 2022 sulla sicurezza cyber

    Presentata oggi in occasione dell’evento Security Summit – streaming edition, l’edizione di fine anno del Rapporto Clusit 2022 a cura di Clusit – Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica, sulla sicurezza cyber. I dati illustrati mostrano uno...

Scopri le novità scelte per te x