A IPACK-IMA 2022 in scena il futuro dell’industria del food processing&packaging

Pubblicato il 3 febbraio 2022

Il volume d’affari legato alle macchine per il food packaging a livello mondiale vale 15.3 miliardi di euro, con una crescita media annua prevista del 2.1% entro 2025. Dati interessanti anche per il mercato mondiale della trasformazione alimentare che prevede una crescita del 5.1% medio annuo fino al 2025. Nello stesso periodo l’industria italiana sarà protagonista con una crescita attesa del 4% medio annuo per quanto riguarda il food packaging e del 2.8% medio annuo per lo stesso periodo per il food processing (Fonte: Ipack Ima Business Monitor in collaborazione con Mecs).

Coerentemente con le aspettative di crescita delle filiere del food, Ipack-Ima 2022, in programma dal 3 al 6 maggio a Fiera Milano, offre una gamma completa di soluzioni e materiali per la lavorazione ed il confezionamento per i produttori di alimenti ed il retail.

Tutti i player hanno confermato la propria presenza in fiera, tra questi Bizerba, Cama, Coesia, Goglio, ICA, Ilpra, Ima, Gruppo Fabbri, Mettler Toledo, Roboqbo e molte altre aziende specializzate in questo segmento. I dati dimostrano l’importanza del comparto alimentare per il settore processing&packaging: ogni edizione di Ipack-Ima viene visitata da oltre 74.000 professionisti e buyer di cui il 60% proveniente dal mondo alimentare e delle bevande, che non a caso rappresentano i principali mercati di sbocco per le soluzioni, i materiali e le tecnologie di processing e packaging.

Ipack-Ima dedica a questi settori Business Community accuratamente disegnate sull’esigenza dell’industria di produzione: Pasta, Bakery & Milling; Sweets, Confectionary & Snacks; Food, Fresh & Convenience. A questi mercati alla ricerca costante di innovazioni di prodotto e di processo, gli espositori di Ipack-Ima offriranno il meglio delle tecnologie di processo, trasformazione, soluzioni e materiali di confezionamento in una rinnovata strategia di filiera integrata che include l’automazione, la distribuzione e il supply chain management.

Un focus particolare sarà dedicato ai materiali per l’imballaggio, primario, secondario e terziario che in manifestazione troverà grande presenza con oltre 200 aziende attive in questo segmento. Ipack-Mat è il brand di Ipack-Ima che renderà facilmente individuabili queste aziende che, nell’ambito di un’area speciale strategicamente posizionata nel padiglione 5, proporranno confezioni e soluzioni smart o ispirate all’eco-design.

Il tema degli imballaggi si confronta costantemente con quello della sicurezza dei prodotti e della loro conservazione a cui Ipack-Ima, in collaborazione con l’Istituto Italiano dell’Imballaggio, dedica l’area speciale Ipack-Ima Lab, che guarda ai laboratori di ricerca, agli istituti di certificazione, ai centri specializzati negli standard di conformità Moca.

All’offerta espositiva si aggiunge un ricco calendario di eventi mirati alla valorizzazione dell’innovazione e all’anticipazione dei trend: Ipack-Ima ospiterà il prestigioso contest WorldStar, il Global Packaging Awards promosso dalla World Packaging Organisation (WPO). Inoltre, in collaborazione con l’Istituto Italiano dell’Imballaggio, la manifestazione ospiterà i Best Packaging Awards che tornano in presenza per celebrare l’eccellenza italiana tra i produttori e gli utilizzatori di materiali di imballaggio.

A Ipack-Ima il futuro andrà verso proposte di etichettatura, codifica e marcatura che permettono la tracciabilità delle materie prime e del prodotto lungo tutta la supply chain. Sempre più spesso etichette e confezioni ospitano sensori e dispositivi capaci di connettere il prodotto col consumatore: è un arricchimento di informazioni che offre opportunità uniche a livello di marketing per la narrazione puntuale della vita dell’imballo e del prodotto.

I continui cambiamenti nelle abitudini di consumo e l’arrivo sul mercato delle nuove generazioni di consumatori, vedono in crescita la sensibilità verso prodotti bio in un percorso coerente che alla qualità delle materie prime, associa scelte più sostenibili anche sul fronte del packaging e sempre più verso i prodotti free from e a base vegetale.

Ipack-Ima si identifica quindi più che mai come il primo punto d’incontro in presenza per i professionisti del processing e del packaging, con le anticipazioni a livello industriale dei futuri trend di consumo.

Ipack-Ima si terrà in concomitanza con altre fiere dedicate alla meccanica strumentale, nell’ambito del progetto “The Innovaton Aliance”: Intralogistica Italia, incentrata sulla movimentazione delle merci e gestione del magazzino, Print4All, dedicata alle tecnologie di stampa industriale, converting e labelling e la prima edizione di Greenplast, incentrata sulla filiera delle materie plastiche e della gomma con focus su sostenibilità ambientale, efficientamento energetico, Reduce-Reuse-Recycle ed economia circolare.

Appuntamento, dunque, dal 3 al 6 maggio 2022 con un ritorno in presenza nei padiglioni di Fiera Milano grazie a rigorosi protocolli di sicurezza, garantiti da un hub che ospita ogni anno 4,5 milioni di visitatori, 36.000 aziende da tutto il mondo, 80 manifestazioni fieristiche e 160 congressi.



Contenuti correlati

  • Omron scara i4H
    Nuovi robot Scara Omron i4H per uso alimentare

    Omron ha aggiunto nuovi robot per uso alimentare alla linea di scara i4H per una movimentazione sicura nei settori Food and Beverage e del packaging. Il grasso e l’olio alimentari Omron sono registrati NSF H1 e certificati ISO 21469. I...

  • Franco Goglio è stato nominato Cavaliere del Lavoro

    Franco Goglio, Presidente e Amministratore Delegato di Goglio SpA – uno dei principali player mondiali nel packaging flessibile con sede a Daverio (VA) – è tra i 25 nuovi Cavalieri del Lavoro nominati dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella,...

  • Robot di MiR per ottimizzare i processi di riciclo degli imballaggi

    MiR, pioniere delle soluzioni di robot mobili, autonomi e collaborativi, ha riorganizzato e automatizzato lo stabilimento FM Logistic, uno sviluppatore di soluzioni sostenibili di co-packaging, con un robot AMR MiR. L’impianto di Mszczonów, in Polonia, gestisce circa...

  • Processi ottimizzati per un packaging sostenibile

    Per le macchine e le linee di confezionamento, la piattaforma di automazione B&R, che va dal motore ai sistemi di trasporto più evoluti, consente di creare applicazioni capaci di gestire i prodotti in modo più efficiente e...

  • Insieme per le macchine di domani

    Il progetto sviluppato da Cama prevede l’integrazione di tutto il portfolio Siemens all’interno di un’unica piattaforma Tia Portal, con il supporto di applicativi specifici durante tutte le fasi di realizzazione Leggi l’articolo

  • Tutto sotto controllo

    Una soluzione per tenere sotto controllo i complessi parametri del mondo del packaging e del processing nell’industria farmaceutica Leggi l’articolo

  • Tecnologia e buona cucina: qui il Tiramisu è stampato in 3D!

    “Foodini”, il macchinario in grado di stampare il cibo tridimensionalmente è stato presentato oggi presso la Scuola Lepido Rocco di Lancenigo di Villorba (TV). L’invenzione è della spagnola Natural Machines, azienda di Barcellona, che ha scelto la...

  • Cobot per il fine linea

    I cobot dell’azienda danese sono impiegati nelle fasi di packaging e pallettizzazione dove migliorano il tasso di produttività e forniscono un grande beneficio ergonomico agli operatori Leggi l’articolo

  • Un digital twin per imballaggi sostenibili

    PepsiCo è alla ricerca di soluzioni di imballaggio sostenibili, in grado di resistere agli eventuali danni che possono essere arrecati durante le fasi di trasporto e posizionamento sugli scaffali. La soluzione viene da Dassault Systèmes Leggi l’articolo

  • Ipack-IMA 2022 e Intralogistica Italia 2022

    Si è svolta in questa settimana in presenza, presso i padiglioni di Fiera Milano – Rho, Ipack-IMA 2022, punto d’incontro per i professionisti del processing e del packaging, con le anticipazioni a livello industriale dei futuri trend di...

Scopri le novità scelte per te x