White paper Eaton: controllo smart della portata idraulica

Pubblicato il 13 settembre 2016

Eaton ha pubblicato un whitepaper che offre una descrizione degli aspetti fondamentali e approcci utili per ridurre il consumo di energia nelle applicazioni in cui devono essere controllate le portate. Utilizzando come esempio una centralina idraulica, il whitepaper di Eaton, dal titolo Progettazione ed utilizzo efficiente degli impianti oleodinamici, spiega come e perché la scelta del sistema di azionamento per pompe idrauliche può avere un impatto significativo sui costi energetici e del ciclo di vita dell’impianto stesso.

Ricorrendo agli azionamenti a velocità variabile, i costruttori di macchine e sistemi possono ottenere un risparmio energetico superiore al 50 per cento. Allo stesso tempo, possono beneficiare di una riduzione del calore generato, diminuendo quindi le potenze dei sistemi di raffreddamento. Altri importanti vantaggi possono essere ottenuti grazie a un design più compatto e a una riduzione del livello di rumore della pompa. Il documento illustra e spiega anche il ruolo della gestione dell’alimentazione e il contributo che un sistema di cablaggio e di comunicazione intelligente può offrire grazie alla possibilità di predisporre le macchine per l’Internet of Things, rendendole quindi compatibili con IoT.

Marco Bison, Direttore della sezione Mechatronic Technologies di  Eaton, analizza l’efficienza economica ed energetica dei concetti di azionamento attualmente disponibili per le pompe idrauliche. L’autore spiega come, nonostante l’investimento contenuto, le unità a velocità costante usate oggi implichino dei costi elevati per il dispendio energetico. Una soluzione alternativa potrebbe essere gli azionamenti diretti con servo motori; il loro utilizzo permette di ridurre significativamente il consumo di energia di un gruppo idraulico. Tuttavia, questi sistemi richiedono un investimento considerevole. Bison suggerisce come un azionamento a velocità variabile, associato a un motore asincrono pilotato da uno starter a velocità variabile o da un convertitore di frequenza, rappresenti una soluzione conveniente e a basso consumo energetico. Grazie a questa configurazione, la portata della pompa e la pressione nel circuito idraulico possono essere controllati dalla velocità. L’azionamento fornisce solo la potenza effettivamente richiesta dai dispositivi idraulici in un determinato momento (Power on Demand). Ciò permette di ottenere significativi risparmi energetici, come dimostra Bison attraverso l’esempio pratico di un intervento di retrofit su una pressa ad iniezione.

Il whitepaper mostra anche come la riduzione del consumo energetico di una centralina idraulica sia solo un primo passo verso la creazione di un sistema altamente efficiente. Il passo successivo infatti è quello di creare le condizioni giuste per un sistema di gestione dell’alimentazione. Questo implica la registrazione e l’analisi di tutti i dati energetici e dei parametri delle macchine. La sostituzione degli attuali cablaggi punto-punto complessi con un sistema di cablaggio e comunicazione intelligente offre un approccio conveniente. Ciò permette non solo di ridurre il carico associato all’attività di cablaggio, ma anche di semplificare l’integrazione dei dispositivi di automazione – come ad esempio salvamotori, sensori o attuatori – attraverso l’uso di moduli di comunicazione intelligenti installabili facilmente. Grazie ai sistemi di cablaggio e comunicazione intelligente, le varie unità possono comunicare tra loro, fornendo con il minimo sforzo i dati necessari per l’analisi. Inoltre, collegando la centralina idraulica a Internet e al Cloud, è possibile avere accesso ai dati energetici e operativi da qualsiasi parte nel mondo. Il whitepaper è disponibile per il download gratuito al link www.eaton.eu/moem-ee-it.



Contenuti correlati

  • Imprese più verdi con processi più efficienti

    Le aziende hanno la possibilità di contribuire in modo rilevante agli sforzi per rendere i servizi e l’industria più rispettosi dell’ambiente e più resilienti. L’inaugurazione di una nuova struttura eco-sostenibile di Delta Electronics nei Paesi Bassi è...

  • Yaskawa Sales Partner, la nascita di un nuovo canale

    Si è tenuto lo scorso ottobre il primo Yaskawa Sales Partner Event. L’appuntamento ha riunito nello Yaskawa Space Italy di Orbassano (Torino) i distributori aderenti al progetto Sales Partner della Divisione Drives Motion & Controls, con l’obiettivo...

  • Tra digitalizzazione, automazione e sostenibilità, i 75 anni di Lenze

    Lenze celebra quest’anno 75 anni di attività e per l’occasione ha presentato i risultati record raggiunti nell’anno fiscale 2021-2022, con una serie di eventi dedicati ai clienti e alla stampa tenutisi tra il 12 e 13 ottobre...

  • L’ultimo white paper di CLPA mostra come il TSN può incrementare la produzione

    I principi e le applicazioni della manifattura intelligente sono sempre più indispensabili per ottenere un vantaggio competitivo in un mercato globale agguerrito e frenetico. Pertanto, le aziende devono poter accedere alle più recenti tecnologie abilitanti per supportare...

  • Sensori intelligenti e dispositivi IIoT

    Strumenti di misura, sensori di fabbrica e dispositivi basati sulle tecnologie digitali e sulla connettività avanzata sono indispensabili per prendere decisioni ottimali e tempestive. Analizziamo standard e innovazioni che definiscono gli ecosistemi IIoT più avanzati. Leggi l’articolo

  • Open Mind HyperMill Bimu 2022
    Open Mind a BIMU: la digitalizzazione parte dal CAM

    Open Mind Technologies sarà presente a Bimu 2022 alla Fiera di Rho dal 12 al 15 ottobre al Padiglione 13 – Stand B21. Lo stand sarà organizzato per valorizzare uno dei temi principali della digitalizzazione industriale: l’interconnessione....

  • HMI e Scada, evolversi è d’obbligo

    Siamo oggi in presenza di soluzioni HMI e Scada sempre più evolute. Secondo alcuni esperti di settore, infatti, alle interfacce e ai sistemi tradizionali restano pochi anni di vita, a meno di non evolversi prevedendo l’integrazione con...

  • Il risparmio energetico passa per l’Industrial Edge

    Le soluzioni di automazione avanzata consentono di ridurre i costi di energia, materie prime e scarti di produzione, oltre a liberare risorse da destinare altrove. Il progetto di Siemens Leggi l’articolo

  • Dalla materia prima al prodotto finito

    La tracciabilità dei materiali a supporto di una crescita sostenibile: Carel sceglie le soluzioni di Eaton per efficientare l’intero ciclo di produzione Leggi l’articolo

  • Edge device: cos’è e come funziona

    Gli edge device sono componenti importanti per l’applicazione dell’Industrial Internet of Things, ma allo stesso tempo è possibile trovare applicazioni IIoT in cui non è necessario averne uno per ottenere dei vantaggi. Si potrebbe visualizzare lo stesso...

Scopri le novità scelte per te x