Il 5G: stato dell’arte, sperimentazioni e i passi da compiere in Italia

Pubblicato il 2 agosto 2021

Parleremo qui della quinta generazione della tecnologia cellulare, vale a dire il 5G, progettato per incrementare la velocità, ridurre la latenza e migliorare la flessibilità dei servizi wireless.
Una tecnologia che promette di migliorare le prestazioni delle applicazioni aziendali, elevare il livello delle esperienze digitali quali online gaming, videoconferenze e sistemi di guida senza conducente.

Cerchiamo di capire dai nostri intervistati:

Qual è lo stato dell’arte della tecnologia 5G?
In quale fase della sperimentazione si è arrivati in Italia?
Quali sono i prossimi passi per poter immaginare un ecosistema ICT basato sul 5G?

 

In conclusione possiamo dire che nonostante l’Italia sia stata uno dei primi Paesi europei ad assegnare i diritti d’uso nelle bande di radiofrequenza per il 5G, oggi  per alcuni aspetti ci piazziamo agli ultimi posti. Le ragioni sono tante possiamo citare l’emergenza Covid che ha imposto ritardi alle aziende telco e anche un’implementazione incompleta della rete, ma quello che all’Italia serve è un cambiamento culturale guidato da una chiara spiegazione del potenziale rivoluzionario portato da questa tecnologia, rivolta tanto alle imprese quanto ai cittadini.

“La ripresa è affidata anche al 5G: Obiettivo di questa tavola rotonda è comprendere se questa tecnologia sia in grado di contribuire all’accelerazione tanto desiderata del mercato, cambiando definitivamente il panorama della connettività industriale del nostro Paese. Per questo ne abbiamo indagato pregi e difetti, criticità e opportunità, perché sebbene tutti ne parlino, ancora molto non sanno fino in fondo quali nuovi orizzonti si potranno aprire con l’avvento della connettività 5G anche in campo manifatturiero. Di questo e altro ancora abbiamo parlato con gli esperti di ClouderaCommvault, CyberArk, FortinetHPE – Hewlett Packard Enterprise ItaliaJuniper Networks Italia, Palo Alto Networks, Red HatSiemens Italia e Trend Micro Italia“.

LEGGI ora tutto l’articolo della Tavola Rotonda sul tema
pubblicata sul numero 108 – settembre di Fieldbus&Networks.



Contenuti correlati

  • HPE ed Eni avviano la realizzazione di un supercomputer industriali

    Hewlett Packard Enterprise ha annunciato che sta realizzando per Eni, uno dei maggiori fornitori di energia al mondo, un supercomputer di prossima generazione chiamato HPC6. Eni utilizzerà il sistema per promuovere la ricerca scientifica e l’ingegneria al fine...

  • Ponti radio wireless in banda E per le reti 5G

    I ponti radio wireless in banda e renderanno possibile la diffusione delle reti 5G a livello globale, ma quali requisiti di sistema sono necessari per la tecnologia in banda E? Questo articolo introduce le varie tecnologie di...

  • Il futuro del 5G industriale

    L’ultimo osservatorio ‘5G & Beyond’ del Politecnico di Milano ha stimato che nel 2026 il mercato europeo del 5G raggiungerà il valore di 1,72 miliardi di euro, soprattutto grazie all’apporto del mondo dell’industria Il 2023 è stato...

  • Dismissione del 2G e migrazione dei dispositivi esistenti

    Prime vittime della diffusione del 5G sono i servizi 2G e 3G, in procinto di essere ritirati. E se la migrazione da 3G a LTE o 5G in molti Paesi è già avvenuta, per il 2G, cui fanno...

  • HPE acquisirà Juniper Networks per accelerare l’innovazione nel networking

    Hewlett Packard Enterprise (HPE) e Juniper Networks, noti nelle reti native basate sull’intelligenza artificiale, hanno annunciato di aver stipulato un accordo definitivo in base al quale HPE acquisirà Juniper in una transazione interamente in contanti per 40,00...

  • Sostenibilità, 5G e nuove partnership

    Emerson ha recentemente riunito in modalità virtuale diversi rappresentanti dei media e giornalisti per discutere del proprio continuo impegno in favore della sostenibilità… Leggi l’articolo

  • Il 5G nell’automazione

    Il 5G e le tecnologie avanzate di analisi e rilevazione dati di recente introduzione consentono a OEM e System Integrator di offrire ai clienti nuovi servizi e funzionalità, dal controllo remoto a soluzioni di servitizzazione Leggi l’articolo

  • Il wi-fi entra in Università

    L’Università di Oxford porta l’esperienza digitale degli utenti a un livello superiore grazie alla rete wireless AI-driven di Juniper Networks Leggi l’articolo

  • Pepperl+Fuchs_Smart-Ex 03_2
    Smartphone 5G di Pepperl+Fuchs per utilizzo in aree pericolose

    Smart-Ex 03 è lo smartphone a sicurezza intrinseca e a prova di futuro di Pepperl+Fuchs, abilitato al 5G e al Wi-Fi 6, sviluppato interamente in Europa. Il dispositivo da 6 pollici combina tutte l’esperienza e il know-how...

  • Fabio Pascali Cloudera dati
    Raccogliere dati e dare loro valore: verso la data insight a valore aggiunto

    Di Fabio Pascali, Regional Vice President Italy, Cloudera Le continue pressioni esterne, il cambiamento dei modelli commerciali e l’incertezza della supply chain fanno sì che il settore della produzione cerchi di aumentare costantemente l’efficienza dei processi. In...