Un oscilloscopio riconfigurabile e modulare

 
Pubblicato il 6 maggio 2015

Il nuovo oscilloscopio riconfigurabile PXIe-5171R di National Instruments è uno strumento nato dalla necessità di rispondere ai crescenti requisiti delle nuove applicazioni di ricerca e test, che coinvolgono un numero crescente di segnali veloci e sempre più complessi. Il nuovo oscilloscopio riconfigurabile è integrato in un compatto modulo basato su un’interfaccia PXI Express x8 Gen2, che è in grado di trasferire fino a 3,2 GB/s all’host tramite bus PXI e capace di supportare il tresferimento veloce di ingenti quantità di dati, per esempio nell’invio dei dati acquisiti ad un sistema Raid.

Clicca qui per leggere l’articolo

Jacopo Di Blasio



Contenuti correlati

  • Farnell sarà presente a Electronica 2022: soluzioni per il mondo dell’industria

    Farnell sarà presente a Electronica 2022, dal 15 al 18 novembre, al Centro fieristico di Monaco di Baviera (Germania) presso lo Stand C2.101, per mostrare al pubblico le sue tecnologie innovative. “Ci auguriamo di poterti offrire le...

  • Tecnologie indossabili pronte a conquistare le fabbriche

    La sfida delle Wearable Technologies (WT) è quella di concentrare la potenza di calcolo e la multimedialità in unità dalle dimensioni tali da essere indossate. Sostenute da prospettive di crescita molto incoraggianti, in campo industriale si candidano...

  • Come rendere possibile l’impossibile e semplice l’ordinario

    National Instruments (NI) ha introdotto un nuovo ambiente di lavoro basato sulla configurazione chiamato LabView NXG. Si tratta di un ambiente che, senza la necessità di programmare, permette di riconoscere e configurare l’hardware di misura, acquisire i...

  • Strumenti di test e misura

    Molte delle innovazioni a cui stiamo assistendo sono ancora in fase di prototipo ma mostrano già l’esigenza di dispositivi con qualità superiore, tempi di test più rapidi, reti più affidabili e calcoli quasi istantanei… Leggi l’articolo

  • La radiofrequenza arriva nelle strade

    Oltre al tradizionale settore delle telecomunicazioni, le tecnologie in radiofrequenza stanno trovando sempre più spazio anche nell’ambito dell’industria automotive. Per rispondere alle più recenti necessità di test e misura, National Instruments ha la sua proposta capace di...

  • LabView ‘cambia pelle’ e diventa LabView NXG

    Nonostante l’attuale dualità commerciale del software, destinata a perdurare nei prossimi anni – e cioè la coesistenza di LabView 2017 e LabView NXG – in futuro, esisterà un solo LabView: LabView NXG. Jonah Paul, senior group manager...

  • Una sola piattaforma per ingegnerizzare i sistemi del futuro

    Quest’anno, all’evento NIWeek di Austin, tante le applicazioni innovative abilitate dalla programmazione grafica, in ambiti che spaziano dalla Internet of Things, al 5G, alle auto a guida autonoma. Sotto i riflettori soprattutto la nuova generazione di LabView....

  • Video intervista a Anna Pedale, National Instruments

    A SPS Italia, Anna Pedale, field marketing engineer di National Instruments, racconta le novità di LabView  

  • NI svela il futuro di LabVIEW

    A NIWeek 2017, National Instruments presenta LabVIEW NXG 1.0, come la nuova generazione del software di progettazione, in grado di portare la produttività della piattaforma anche verso i non esperti di programmazione     Tra le diverse...

  • Una piattaforma per sviluppare misura e controllo

    La più recente versione del software LabView incarna l’idea di sviluppo basato su piattaforma: un concetto proposto da National Instruments per realizzare velocemente applicazioni di misura, automazione ed elettronica. NI ha anche presentato diverse novità per quanto...

Scopri le novità scelte per te x