Ucimu, +88% gli ordini nel primo semestre 2021

Il settore delle macchine utensili, robot e automazione ha resistito bene nel 2020 e ora, anche grazie agli incentivi 4.0, punta a una crescita del 10,9%

Pubblicato il 13 luglio 2021

“Il 2020 si è chiuso con risultati al di sopra delle nostre aspettative iniziali e questo ci ha permesso di fare meglio di competitor come Germania e Giappone”: Barbara Colombo, presidente di Ucimu-Sitemi per produrre, l’associazione dei costruttori di macchine per l’industria, ha commentato così i risultati consuntivi presentati nel corso dell’assemblea annuale.

Nel 2020 la produzione è diminuita del 20,4% a 5,18 miliardi di euro. Le consegne in Italia sono calate del 20,3% a 2,32 miliardi e le esportazioni del 20,5% a 2,86 miliardi. In ribasso del 26,6%, a 3,56 miliardi il consumo nazionale di macchine.

Ma sono soprattutto le previsioni 2021 che lasciano ben sperare:

nel primo semestre sono infatti in crescita dell’88,2% gli ordini soprattutto di quelli interni,
cresciuti del 238%, segno evidente che gli incentivi 4.0 stanno dando i loro frutti,
ma anche di quelli esteri (+57,5%).
Secondo le stime dell’associazione la produzione di macchine utensili, robot e automazione dovrebbe crescere del 10,9%, per complessivi 5,7 miliardi di euro.
Le esportazioni dovrebbero crescere del 9,4% a 3,1 miliardi di euro
e il consumo del 10,9% a 4 miliardi.

E c’è fiducia e attesa anche per la seconda parte dell’anno con il ritorno ad ottobre di EMO Milano 2021, l’esposizione mondiale del settore, primo appuntamento espositivo internazionale dopo lo stop forzato.

Passando al versante internazionale nel 2020 si è registrato il sorpasso della Cina (che raggiunge 195 miliardi di export) nei confronti della Germania (arrivata a 165 miliardi) che prima del Covid, cioè nel 2019, deteneva il primato come di primo esportatore di macchinari e attrezzature con un vantaggio di 1,4 punti percentuali rispetto al gigante cinese.

“Dobbiamo migliorare la nostra competitività” è il commento di Ulrich Ackermann, direttore del dipartimento del Commercio estero di Vdma (Verband Deutscher Maschinen und Anlagenbau), per il quale il governo di Pechino sta investendo ingenti risorse nella ricerca e nello sviluppo per raggiungere l’autosufficienza tecnologica e punta con offerte di finanziamento vantaggiose alle gare di appalto governative.

 

fonte foto: https://www.ucimu.it/uploads/ucimu/gallery/4A3A2328.jpg

Franco Metta



Contenuti correlati

  • Crescono gli ordini di macchine utensili a fine 2022 secondo i dati Ucimu

    Nel quarto trimestre 2022, l’indice degli ordini di macchine utensili elaborato dal Centro Studi & Cultura di Impresa di Ucimu-Sistemi Per Produrre segna un incremento del 3,5% rispetto al periodo ottobre-dicembre 2021. In valore assoluto l’indice si...

  • Ucimu: nel 2023 prosegue il trend positivo di macchina utensile, robotica e automazione

    Non si arresta la crescita dell’industria italiana costruttrice di macchine utensili, robot e automazione che, dopo un 2021 decisamente positivo, chiude il 2022 con incrementi a doppia cifra per quasi tutti i principali indicatori economici e si...

  • Il leader della tecnologia CNC apre la seconda filiale in Cina

    In qualità di fornitore di primo piano nella tecnologia CNC di fascia alta, NUM è presente praticamente in tutti i paesi industrializzati del mondo. Oltre alla sede centrale di Teufen, in Svizzera, l’azienda gestisce oggi 13 strutture strategiche in...

  • Cecimo: tecnologie e innovazione come antidoti per tempi difficili

    Nonostante i tempi difficili che il settore manifatturiero europeo sta attraversando, l’Assemblea Generale di Cecimo ha confermato un certo livello di crescita positiva nel 2022. Mentre i produttori europei stanno ancora riscontrando problemi di approvvigionamento a causa...

  • TNC7 Heidenhain: nuove funzioni e maggiore comfort di utilizzo per la produzione orientata all’officina

    Con il nuovo livello di controllo numerico TNC7 Heidenhain, utilizzatori e costruttori di macchine utensili sperimentano possibilità completamente nuove per la programmazione e l’impiego delle loro macchine utensili. L’utilizzo è intuitivo, task-oriented e personalizzabile grazie a molte...

  • Lamiera 2023: appuntamento dal 10 al 13 maggio a FieraMilano Rho

    Dopo l’edizione “inusuale” che si è tenuta nel 2022, a causa dello spostamento di un anno dovuto all’emergenza sanitaria, Lamiera torna al suo tradizionale posizionamento nel calendario delle manifestazioni internazionali di settore: gli anni dispari. Promossa da Ucimu-Sistemi...

  • Assegnati i premi Ucimu 2022: 8 le tesi premiate a 33.Bi-Mu

    La cerimonia di consegna degli attestati e dei premi si è svolta a FieraMilano Rho nel contesto di 33.BI-MU, la biennale internazionale dedicata all’industria costruttrice di macchine utensili a asportazione, deformazione e additive, robot, digital manufacturing e...

  • Xylexpo 2022: un successo superiore alle aspettative

    Si è conclusa sabato 15 ottobre in un clima di grande soddisfazione la 27a edizione di Xylexpo, la biennale internazionale delle tecnologie per l’industria del mobile e il mondo del legno che ha animato per 4 giornate...

  • Precisissimo e molto compatto

    L’encoder incrementale RI58-H di Hengstler, con albero cavo passante e fissaggio a flangia sincrona, è facile da montare, necessita di poco spazio e raggiunge un’elevata precisione grazie all’accoppiamento dell’albero integrato. Con il suo fissaggio a flangia sincrona...

  • 33.BI-MU in scena a Fieramilano Rho fino a sabato 15 ottobre

    Organizzata da Efim-Ente Fiere Italiane Macchine, e promossa da Ucimu-Sistemi per Produrre, l’associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot, automazione e tecnologie ausiliarie, 33.BI-MU presenta il meglio della produzione internazionale di settore, espressione delle quasi 700 imprese...

Scopri le novità scelte per te x