Ucimu, +88% gli ordini nel primo semestre 2021

Il settore delle macchine utensili, robot e automazione ha resistito bene nel 2020 e ora, anche grazie agli incentivi 4.0, punta a una crescita del 10,9%

Pubblicato il 13 luglio 2021

“Il 2020 si è chiuso con risultati al di sopra delle nostre aspettative iniziali e questo ci ha permesso di fare meglio di competitor come Germania e Giappone”: Barbara Colombo, presidente di Ucimu-Sitemi per produrre, l’associazione dei costruttori di macchine per l’industria, ha commentato così i risultati consuntivi presentati nel corso dell’assemblea annuale.

Nel 2020 la produzione è diminuita del 20,4% a 5,18 miliardi di euro. Le consegne in Italia sono calate del 20,3% a 2,32 miliardi e le esportazioni del 20,5% a 2,86 miliardi. In ribasso del 26,6%, a 3,56 miliardi il consumo nazionale di macchine.

Ma sono soprattutto le previsioni 2021 che lasciano ben sperare:

nel primo semestre sono infatti in crescita dell’88,2% gli ordini soprattutto di quelli interni,
cresciuti del 238%, segno evidente che gli incentivi 4.0 stanno dando i loro frutti,
ma anche di quelli esteri (+57,5%).
Secondo le stime dell’associazione la produzione di macchine utensili, robot e automazione dovrebbe crescere del 10,9%, per complessivi 5,7 miliardi di euro.
Le esportazioni dovrebbero crescere del 9,4% a 3,1 miliardi di euro
e il consumo del 10,9% a 4 miliardi.

E c’è fiducia e attesa anche per la seconda parte dell’anno con il ritorno ad ottobre di EMO Milano 2021, l’esposizione mondiale del settore, primo appuntamento espositivo internazionale dopo lo stop forzato.

Passando al versante internazionale nel 2020 si è registrato il sorpasso della Cina (che raggiunge 195 miliardi di export) nei confronti della Germania (arrivata a 165 miliardi) che prima del Covid, cioè nel 2019, deteneva il primato come di primo esportatore di macchinari e attrezzature con un vantaggio di 1,4 punti percentuali rispetto al gigante cinese.

“Dobbiamo migliorare la nostra competitività” è il commento di Ulrich Ackermann, direttore del dipartimento del Commercio estero di Vdma (Verband Deutscher Maschinen und Anlagenbau), per il quale il governo di Pechino sta investendo ingenti risorse nella ricerca e nello sviluppo per raggiungere l’autosufficienza tecnologica e punta con offerte di finanziamento vantaggiose alle gare di appalto governative.

 

fonte foto: https://www.ucimu.it/uploads/ucimu/gallery/4A3A2328.jpg

Franco Metta



Contenuti correlati

  • Violazioni di aziende di gasdotti: CISA e FBI attribuiscono agli hacker cinesi

    In un comunicato congiunto del 20 luglio 2021, CISA e FBI attribuiscono a hacker cinesi state-sponsored di aver causato le violazioni subite da aziende nel settore dei gasdotti e oleodotti negli Stati Uniti. Mandiant, in passato, ha analizzato e...

  • Motori lineari di Bosch Rexroth al servizio dell’Industry 4.0

    Gitek è un’azienda italiana affermata nel campo della progettazione di macchine utensili speciali, con sede a Caronno Pertusella (Varese). Si distingue nel panorama italiano per i suoi progetti ambiziosi che valorizzano la catena del valore Made in...

  • Sul mercato le scorte di metalli del governo cinese

    Jerome Powell, presidente delle FED, in audizione alla Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti, ha voluto tranquillizzare i mercati sul fatto che non è imminente una stretta monetaria e l’inflazione attuale è transitoria, forse era già a...

  • Ucimu, incentivi strutturali per svecchiare il parco macchine

    Nel 2019 l’età media dei macchinari di produzione presenti nelle imprese metalmeccaniche del Paese era di 14 anni e 5 mesi, la più alta mai registrata dal 1975. Il parco macchine utensili e sistemi di produzione risulta...

  • Macchine utensili: si vede la luce alla fine del tunnel

    Durante l’ultima Assemblea Generale Cecimo, tenutasi online, sono emerse stime positive sulla ripartenza della domanda di macchina utensile: la crescita attesa degli investimenti insieme al Recovery Fund europeo stanno generando un clima positivo per l’industria della macchina utensile. L’assemblea...

  • 33.BI-MU e Xylexpo insieme dal 12 al 15 ottobre 2022

    In un tempo quanto mai sfidante, anche a livello fieristico, le due manifestazioni, BI-MU e Xylexpo, organizzate rispettivamente da Ucimu-Sistemi per produrre, l’associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot e automazione, e da Acimall, l’associazione dei costruttori di...

  • Agevolazioni Nuova Sabatini e Tecno Sabatini a rischio

    L’andamento positivo del mercato del leasing registrato nel primo quadrimestre 2021 ha mostrato un ritorno al livello degli investimenti in beni di produzione, effettuati delle aziende e P.IVA italiane, ai livelli pre-pandemia del 2019, con una forte...

  • Transizione 4.0: buon piano ma serve continuità

    Durante l’evento organizzato da Ucimu – Sistemi per produrre in collaborazione con Deloitte, la presidente Barbara Colombo ha sottolineato positivamente le novità dei crediti d’imposta ma auspica un potenziamento e una valenza strutturale nel tempo. Leggi e...

  • Ucimu: nel I trimestre del 2021 cresce la raccolta ordini di macchine utensili

    Nel I trimestre del 2021 torna a crescere la raccolta ordini di macchine utensili da parte dei costruttori italiani. In particolare, l’indice Ucimu, elaborato dal Centro Studi & Cultura di Impresa dell’associazione, rileva nei primi tre mesi...

  • shanghai cina wechat made in italy
    Made in Italy, Export e Cina: fare business su WeChat

    Nell’anno in cui il motore produttivo ed economico del Paese prova a ripartire, dopo il brusco e lungo stop dettato dall’emergenza pandemica tuttora in corso, una spinta importante arriva dall’iniziativa promossa congiuntamente da Camera di commercio Di...

Scopri le novità scelte per te x