TWK: nuovi encoder di sicurezza contro le esplosioni per zone 1 e 21

Pubblicato il 24 marzo 2021
TWK: nuovi encoder di sicurezza contro le esplosioni per zone 1 e 21

TWK introduce un nuovo encoder di sicurezza per la protezione dalle esplosioni secondo Atex, Zona 1/21 e dotato di certificato di sicurezza funzionale Sil2/Performance Level d.

TWK dispone di una tecnologia dei sensori adatta a quasi tutte le aree di applicazione per convertire variabili meccaniche in variabili elettriche o in dati elettronici.

Nell’ambito del rischio di esplosione, la gamma di prodotti è stata ampliata per quanto riguarda i sensori con certificazione Atex. Oltre ai sensori per le zone 2 (gas) e 22 (polvere), viene ora offerta una nuova generazione di encoder con l’interfaccia Profinet orientata al futuro (anche con profilo PROFIsafe), che è adatta anche per le zone 1 (gas) e 21 (polvere).

Si tratta di custodie compatte in alluminio o acciaio inossidabile con collegamento via cavo, robuste e affidabili e un uso illimitato in atmosfere potenzialmente esplosive come i dispositivi Atex gruppo II, cat. 2, gas fino a IIC e polvere, nonché polvere di gruppo IIIC.

La certificazione è valida, tra l’altro, per Atax, IEC-Ex, North America Class 1/2 Div. 2 ed EAC-Ex, anche con certificato Sil2/PLd, se richiesto.

Un campo di applicazione è quello dell’industria petrolifera e del gas.

I vapori e i gas che si formano sono esplosivi e tutti i gruppi che vengono a contatto con essi devono avere l’idoneità appropriata.

Per esempio, se le gru di carico, che di solito sono dotate di una tecnologia di sensori, come gli encoder, sono utilizzate nella zona 1 Atex, è possibile utilizzare il nuovo encoder TRT78/S3-Atex con interfaccia PROFIsafe. Questo offre sicurezza funzionale (Sil2/PLd) e protezione antideflagrante per la Zona 1: sicurezza in confezione doppia.

La protezione antideflagrante è ottenuta mediante una custodia a prova di fiamma con appositi pressacavi in cui è inserita l’elettronica.

Essa resiste all’esplosione di un componente difettoso. Nessuna scintilla o gas riscaldato può fuoriuscire dalle aperture.

Inoltre, la custodia impedisce alla polvere di penetrare (IP6x). Poiché la temperatura superficiale della custodia non supera i 100 °C, il gas e la polvere non possono incendiarsi.



Contenuti correlati

  • Lapp: la connessione come ‘ponte’ fra safety e security

    Si è tenuta a Bologna la giornata di lavori intitolata “Industrial Network Security: come proteggere le infrastrutture 4.0?” organizzata da Lapp Italia e dedicata alla sicurezza. “Nata nl 1959 come azienda famigliare, Lapp conta oggi più di...

  • La Safety non è un optional

    Le tecnologie Profinet, Profisafe, Safety e Drive G120 Safety, implementate da Telmotor, hanno permesso di sviluppare la componente Safety drive nell’architettura Tia Portal, innovando la gestione e la sicurezza operativa dei macchinari di Buffoli Impianti Leggi l’articolo

  • Terranova presenta l’interruttore di livello ASL in una veste completamente digitale

    Grazie al nuovo ASL digitale, certificato ATEX, IECEx, SIL, RINA e con custodie IP66 o IP68, viene aumentato sensibilmente il livello di sicurezza nei più disparati tipi di recipiente, come serbatoi, tubazioni, casse zavorra e prodotto di...

  • Assemblea Ordinaria 2022: nuovi soci e nuovi appuntamenti fieristici

    Il Consorzio Profibus e Profinet Italia, associazione che promuove la comunicazione industriale attraverso l’utilizzo delle tecnologie Profibus, Profinet e IO-Link, ha aperto l’anno consortile con la consueta Assemblea Ordinaria dei soci. Un momento di incontro e confronto per...

  • Turck Banner_Soluzioni IO decentralizzate per aree EX_2521_LR
    Moduli I/O Turck Banner omologati Ex

    Turck Banner Italia ha omologato i suoi moduli I/O a blocchi IP67 serie Tben-S e Tben-L per l’uso nella Zona 2. L’azienda si distingue quindi quale primo fornitore di soluzioni di automazione decentralizzata senza custodia di protezione...

  • Da Wachendorff un robusto encoder da 36 mm con protezione IP69K e upgrade per impieghi gravosi

    Wachendorff Automation, distribuito in Italia da AME Articoli Materiali Elettronici, offre oggi una variante per impieghi gravosi, nel formato ultracompatto da 36 mm, degli encoder incrementali della serie WDGP e  assoluti della serie WDGA. Questa versione offre una resistenza ai...

  • Metef torna a Bologna dal 9 all’11 giugno

    Dall’automotive all’elettronica, dai trasporti alle lavorazioni meccaniche, sino alla filiera delle costruzioni, nel corso degli ultimi decenni l’alluminio sta trovando sempre più impiego nella vita di tutti i giorni e in campo industriale. Un settore dalle “infinite”...

  • Prodotti in acciaio Inox da Airwork: tecniche e applicazioni

    All’interno del suo catalogo Airwork propone diversi prodotti interamente realizzati in acciaio inossidabile AISI 304 e 316: cilindri pneumatici, valvole, raccordi e accessori. Le caratteristiche tecniche di questo materiale permette il suo utilizzo in molti settori industriali. In questo articolo vedremo...

  • PI Italia: Automazione Oggi intervista Giorgio Santandrea

    Parliamo di Profibus, Profinet e IO-Link. Automazione Oggi intervista Giorgio Santandrea, presidente di Consorzio PI Italia, Profibus e Profinet Italia, emanazione di PI International, l’associazione che si occupa della promozione e sviluppo di queste tecnologie di rete a livello...

  • Encoder incrementali ed encoder assoluti ad alta risoluzione da Hengstler

    Che si tratti di caseifici, panifici o dell’industria del packaging, tutti possono contare sugli encoder rotativi di Hengstler. Gli encoder dell’azienda sveva di Aldingen controllano lo spessore della pasta nella produzione di prodotti da forno, nonché la...

Scopri le novità scelte per te x