Troppa burocrazia e l’innovazione non parte

 
Pubblicato il 8 luglio 2020

La percezione di chi segue il settore della innovazione nell’Industria 4.0 è che malgrado tutti gli sforzi e gli incentivi statali, l’innovazione in Italia non parta. Tante possono essere le ragioni ma una di queste è sicuramente la burocrazia interna; in un mondo sempre più veloce la burocrazia ingiustificata è una zavorra che frena lo spirito d’iniziativa, schiaccia la creatività e inibisce l’assunzione di rischi. È necessaria una nuova organizzazione aziendale, un nuovo modello distribuito basato sul talento collettivo, all’interno e all’esterno dell’azienda.

Leggi l’articolo

R. Meloni



Contenuti correlati

  • Industria 4.0, nel 2021 sul tetto dei 4,5 miliardi

    Il mercato italiano dell’industria 4.0 si appresta a segnare un nuovo record. Dopo la tenuta complessiva nel 2020, quando, nonostante la pandemia, la crescita è stata pari dell’8% e il valore complessivo ha raggiunto 4,1 miliardi, nel...

  • Telemetria e monitoraggio per mezzi di piccole dimensioni

    Ubiquicom, azienda italiana specializzata in soluzioni RTLS – Real-Time Locating System per il tracking e la localizzazione in tempo reale, presenta NeoBox, il nuovo dispositivo per il tracking e la telemetria di mezzi di piccole dimensioni come...

  • People for Process Automation

    Fondata in Germania nel 1953, Endress+Hauser è un fornitore di riferimento su scala mondiale di strumentazione, soluzioni e servizi per l’automazione industriale, grazie alla sua ampia gamma di strumenti per misure di processo e alla sua forte...

  • Industrial smart working

    Bisogna senz’altro distinguere tra smart working e lavoro da remoto. In ambito industriale si preferisce parlare di lavoro agile, di una diversa organizzazione dei tempi, degli spazi e delle modalità di esecuzione del lavoro. Col pieno utilizzo...

  • Automazione per impianti modulari: realtà o visione?

    La fase di ripartenza post-Covid lascia intravedere segnali di novità anche per quanto riguarda l’innovazione e l’automazione di impianti che dovranno rispondere alle sfide imposte dalla pandemia. Le nuove esigenze non riguardano solo l’industria manifatturiera ma anche...

  • Transizione 4.0, per le PMI lombarde sarà potenzialmente a costo zero

    La transizione digitale, in particolar modo quella legata alle tecnologie di Industria 4.0, potrebbe essere nei prossimi 7 anni a costo zero per molte PMI lombarde. È quanto emerge dalla stima effettuata dal Centro Studi CNA Lombardia,...

  • Quando la robotica diventa amica

    Da un anno a questa parte, gli ambienti produttivi e intralogistici stanno subendo numerose mutazioni e aggiornamenti di layout, dettati anche dalle esigenze di distanziamento fisico. Ad oggi non è più possibile utilizzare schemi tradizionali per i...

  • Connettività al servizio del formaggio

    Wi-Fi e industria alimentare: le infrastrutture di Cambium Networks sono utilizzate nei magazzini di stagionatura di Autodop per la produzione di formaggi di alta qualità Leggi l’articolo 

  • Il futuro delle comunicazioni industriali

    La tecnologia TSN offre una soluzione ideale per integrare il livello informatico (IT) con quello produttivo (OT), grazie alla convergenza e alla trasparenza dei dati tra fabbriche e aziende, due fattori chiave nell’era di Industry 4.0. Mitsubishi...

  • Canon entra in Afil: eccellenza tecnologica al servizio dell’Industria 4.0

    Canon è lieta di annunciare l’ingresso nell’Associazione Fabbrica Intelligente Lombardia (AFIL). Si tratta del Cluster Tecnologico Lombardo per il manifatturiero avanzato, frutto di un processo guidato da Regione Lombardia, volto alla creazione di soggetti che favoriscono l’aggregazione...

Scopri le novità scelte per te x