La tecnologia fabric aiuta le aziende a scalare e rimanere efficienti in questo decennio digital-first

Pubblicato il 18 marzo 2022

In questo decennio digital-first, l’unica costante è il cambiamento. Questo succede nella maggior parte dei settori, dove la trasformazione digitale spinge le aziende a implementare un’infrastruttura di rete in grado di aiutarle a scalare in modo flessibile e ad operare in futuro.
La maggior parte delle aziende dispone già di un’infrastruttura, ma questa è spesso progettata per un flusso di lavoro semplice e statico come la connessione degli utenti a Internet o a servizi come la posta elettronica. Questo significa che la maggior parte delle reti sono statiche, complicate, difficili da manutenere o far evolvere, e non forniscono la visibilità necessaria per la ricerca e la soluzione dei problemi di connettività.

Per il successo nel medio e lungo periodo la connettività nelle aziende dovrebbe invece essere moderna – agile, scalabile, resiliente e sicura – per poter sostenere qualsiasi soluzione tecnologica a livello applicativo. Un fattore confermato da una ricerca IDC, secondo cui una delle caratteristiche più importanti per il successo è la capacità di adattamento dell’infrastruttura di rete.

Cos’è una rete moderna?
Una rete moderna è la “trama” (in inglese: fabric) su cui si appoggia l’infrastruttura aziendale, e rappresenta un nuovo modo di progettare, costruire e gestire la rete per soddisfare la velocità dell’era digitale. Grazie a ottimizzazione delle prestazioni, semplificazione dei processi e riduzione dei rischi di errore, la tecnologia fabric permette di trasformare le aziende in “infinite enterprise”, ovvero in imprese in grado di scalare per soddisfare gli utenti ovunque si trovino, e di offrire un’ottima esperienza di connettività agli utenti, dove la tecnologia ruota intorno alle loro specifiche esigenze.

Una tecnologia che sta avanzando a un ritmo estremamente rapido, con una presenza sempre più ampia di robotica, di dispositivi Internet of Things (IoT), di realtà virtuale e aumentata all’interno delle reti. Bloccate dalla loro complessità, le reti tradizionali non riescono a tenere il passo con questa velocità, e devono lasciare il passo alla tecnologia fabric, che offre una serie di significativi vantaggi in tutta l’infrastruttura di rete di un’azienda.

I tre vantaggi fondamentali della tecnologia fabric
Il primo è una combinazione di semplicità, flessibilità, resilienza e sicurezza, che può essere sfruttato dalle aziende che cercano di migliorare la portata della rete. In questo caso, la tecnologia fabric permette alle organizzazioni di automatizzare il collegamento dei dispositivi connessi, come smartphone, laptop e telecamere, e migliorare la loro sicurezza riducendo la superficie di attacco e impedendo gli spostamenti in rete. Inoltre, rafforza l’agilità e snellisce le operazioni grazie all’automazione dei servizi e il provisioning zero-touch.

Il produttore di automobili Skoda Auto sfrutta l’iper-segmentazione della tecnologia fabric per isolare i diversi tipi di traffico, le applicazioni e gli utenti, e monitorare in modo sicuro le prestazioni della rete e delle applicazioni in tutta la sua infrastruttura, per proteggere sia il personale che gli account dei clienti.
Brussel Metro utilizza la tecnologia fabric per collegare le 15.000 telecamere di videosorveglianza distribuite lungo la rete di trasporto della metropolitana per la sicurezza del personale e dei passeggeri, e per virtualizzare la rete in modo tale da poter erogare i servizi aggiuntivi dove e quando necessario, per una maggiore efficienza.

Un altro vantaggio della tecnologia fabric è la capacità di migliorare il time-to-service quando, per esempio, un’azienda ha bisogno di offrire la connettività e di consentire le modifiche alla rete a un ritmo sempre più serrato. Modifiche che in moltissimi casi richiedono una finestra di manutenzione e quindi causano ritardi e tempi morti, mentre con la tecnologia fabric possono essere automatizzate e apportate in pochi minuti piuttosto che in giorni o settimane.

Questo è particolarmente importante quando le strutture sono di grandi dimensioni, come nel caso dell’Olympiastadion di Berlino, uno dei più grandi impianti per eventi sportivi della Germania, che utilizza una connettività Wi-Fi 6 basata sulla tecnologia fabric per riuscire a scalare l’infrastruttura IT a seconda della domanda, per soddisfare le esigenze di connettività degli spettatori.

Un ultimo vantaggio della tecnologia fabric è l’ottimizzazione della connettività, in quanto lo staff IT è in grado di aggiornare i dispositivi e aggiungerne di nuovi in modo automatico, per focalizzare il proprio tempo e la propria attenzione sulla gestione e sulla risoluzione dei problemi della rete. In questo modo, viene ridotto il rischio di errori e aumenta la stabilità complessiva dell’infrastruttura. Questa caratteristica è di fondamentale importanza per le aziende nel settore della sanità, come l’olandese Cordaan, per le quali la stabilità della connettività è estremamente importante perché garantisce l’erogazione di servizi salvavita, e il rischio di errore umano deve essere ridotto al minimo .

Come sfruttare la tecnologia fabric
Il concetto stesso della tecnologia fabric, una “trama” pervasiva su cui si appoggia l’infrastruttura di rete, rappresenta un modo più snello e al passo con i tempi di progettare, costruire, distribuire, gestire e risolvere i problemi della rete aziendale. Una tecnologia ormai matura, che le aziende possono implementare per sostituire le vecchie reti legacy con un’infrastruttura moderna, scalabile e sicura in grado di accompagnarle nel percorso di trasformazione digitale che oggi è una condizione indispensabile per la crescita nel decennio digital-first.

In questo momento, le aziende che abbiamo accompagnato nella scelta e nell’implementazione della tecnologia fabric godono di un vantaggio competitivo che sfrutta una rete end-to-end – cablata o wireless – più stabile, che funziona più a lungo e risponde in modo più rapido alle richieste degli utenti. Sono le aziende già pronte per le sfide del prossimo decennio. Extreme Networks sviluppa soluzioni di rete che permettono a tutti noi di progredire, spingendo in avanti i confini della tecnologia e sfruttando machine learning, intelligenza artificiale, analisi e automazione.

di Vincenzo Lalli, Country Manager Italy di Extreme Networks



Contenuti correlati

  • Siemens al Festival dell’Acqua 2022

    La manifestazione, ideata e promossa da Utilitalia, propone tre giorni di riflessioni e approfondimenti con esponenti della politica, tecnici ed esperti del settore. Il contenimento degli effetti dei cambiamenti climatici, la digitalizzazione, l’impatto del Piano Nazionale di...

  • La rete si evolve

    Sfruttare al meglio la propria infrastruttura di rete industriale permette di attivare soluzioni di manutenzione predittiva e altri servizi verticali Leggi l’articolo

  • Scambio di dati sicuro tra i mondi IT e OT

    I mondi della tecnologia operativa e dell’informatica sono sempre più collegati tra di loro e lo scambio dati è effettuato in sicurezza Leggi l’articolo

  • Supervisione intelligente di impianto, sviluppare lo Smart Scada

    L’industria manifatturiera e di processo (dagli anni 60) adotta tecnologie capaci di raccogliere, storicizzare ed elaborare dati allo scopo di monitorare e comandare processi produttivi… Leggi l’articolo

  • Reti agili e resilienti

    Dal Network as a Service (NaaS) ai service in remoto, parliamo della possibilità di noleggiare servizi per le reti, dal monitoraggio, alla sicurezza, alla manutenzione Leggi l’articolo

  • Obiettivo: un servizio efficiente

    Il fermo degli impianti per rotture è costoso, per questo la manutenzione predittiva si impone sempre di più come un valido modello nella realizzazione di piani di manutenzione efficaci Leggi l’articolo

  • Sfide IT in ambito OT

    Tre modi per identificare e ridurre al minimo i punti ciechi delle reti OT grazie al monitoraggio dell’infrastruttura, per ottimizzare le reti, ridurre i consumi di energia e le emissioni Leggi l’articolo

  • Un cablaggio semplificato

    Cavi, connettori, accessori per una connessione ‘Plug&Play’, alla base di reti efficienti e performanti per l’Industria 4.0 Leggi l’articolo

  • Lapp: la connessione come ‘ponte’ fra safety e security

    Una giornata intera di lavori intitolata ‘Industrial Network Security: come proteggere le infrastrutture 4.0?’ organizzata da Lapp Italia e dedicata alla sicurezza Leggi l’articolo

  • Tecnologia al servizio della collettività

    RetiPiù è un distributore italiano di gas naturale ed elettricità che per aumentare l’efficienza e ottimizzare le risorse è passato da un modello di manutenzione reattivo a uno predittivo grazie alle soluzioni proposte da SAP Leggi l’articolo

Scopri le novità scelte per te x

  • Siemens al Festival dell’Acqua 2022

    La manifestazione, ideata e promossa da Utilitalia, propone tre giorni di riflessioni e approfondimenti con esponenti della...

  • La rete si evolve

    Sfruttare al meglio la propria infrastruttura di rete industriale permette di attivare soluzioni di manutenzione predittiva e...