Sul Green Pass, Siemens Italia accelera: richiesta per entrare in sede dal 27 settembre

Il 27 settembre 2021 Siemens introdurrà in Italia l’utilizzo della certificazione verde Covid-19, Green Pass, per accedere alle sedi di Milano e delle filiali

Pubblicato il 13 settembre 2021

“Abbiamo deciso di introdurre il Green Pass, anticipando le decisioni che Governo e parti sociali stanno valutando, coerentemente con tutte le misure anti Covid adottate da febbraio 2020, per continuare a garantire la salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e al contempo mantenere la continuità del business. Così ci prepariamo al futuro per i nostri collaboratori, clienti, partner e fornitori” dichiara Pierfrancesco De Rossi alla guida di Siemens SpA come Presidente e CEO ad interim. “Lo smart working, la nostra modalità di lavoro dal 2018, consentirà comunque a chi non accede alle sedi di lavorare da remoto”.

“A questo punto del percorso, il perseguimento delle nostre priorità si riflette nel positivo andamento del business e nella rafforzata fiducia dei nostri collaboratori che abbiamo rilevato a intervalli regolari con indagini interne tra cui una recentissima e una commissionata all’Istituto di Ricerche Piepoli” continua De Rossi. “I risultati ci dicono non solo che la salute e la sicurezza rappresentano il fattore di maggiore attenzione oggi per le aziende ma anche e soprattutto che i nostri collaboratori ci riconoscono un ruolo di tutela del loro benessere fondamentale, e questo è oggi per noi l’elemento di fiducia chiave della nostra organizzazione”.

Pierfrancesco De Rossi, Presidente e CEO ad interim di Siemens SpA

Siemens adotterà la certificazione verde Covid 19 “Green Pass” (in linea con la definizione del Governo) per l’accesso agli uffici di Milano e delle altre sedi a partire da lunedì 27 settembre 2021. La misura prevederà deroghe per casi specifici, come ad esempio i siti produttivi. La decisione presa dal management di Siemens è il risultato di un percorso virtuoso intrapreso dall’inizio della pandemia.

Di questo percorso virtuoso l’organizzazione del lavoro è il prerequisito. Lo smart working, che in Siemens è l’unica modalità di lavoro per la generalità dei collaboratori, ratificata da un accordo sindacale del 2017, ha permesso di far lavorare da remoto durante il lockdown circa 3.000 persone. Negli ultimi 18 mesi c’è stata un’ulteriore evoluzione verso un modello di lavoro innescato dal “New Normal”: anche su questo fronte, infatti, il management ha accelerato, lanciando un progetto pilota di trasformazione dello spazio virtuale e fisico, che sta portando al lavoro ibrido, mix di attività in presenza e da remoto.

Tra le misure di salute e sicurezza più importanti che hanno accompagnato la decisione di introdurre il Green Pass ci sono: un solido protocollo che ha permesso ai collaboratori di poter godere di luoghi di lavoro sicuri fin dall’inizio della pandemia, la campagna di screening sierologico, l’adesione all’iniziativa promossa da Confindustria con l’implementazione della campagna vaccinale Siemens per la propria popolazione aziendale, una propria campagna di informazione e comunicazione scientifica interna su Covid-19 e i relativi vaccini a cui ha aderito la maggioranza dei collaboratori. La raccolta dei certificati e la mappatura vaccinale promossi recentemente evidenzia che oltre il 90% dei collaboratori di Siemens SpA e Siemens Mobility in Italia ha già completato il percorso vaccinale.

Oltre 1.000 collaboratori hanno partecipato ad attività di e-learning che prevedevano anche temi legati al worklife balance e al lavoro ibrido; sul fronte esterno le numerose iniziative e corsi di formazione che Siemens ogni anno destina a scuole tecniche e Università sono stati resi disponibili online e l’offerta di webinar, seminari ed eventi per clienti e distributori è stata trasformata in un ricchissimo carnet virtuale con centinaia di iniziative alcune delle quali prodotte attraverso la creazione, nella sede di Milano, di un vero e proprio studio digitale Siemens.

Il rigoroso protocollo sanitario, implementato in tutte le sedi e già valutato positivamente da ATS (Azienda per la Tutela della Salute) lo scorso dicembre, è in continuo aggiornamento. Per finire, l’azienda ha intrapreso il percorso per l’acquisizione della certificazione ISO 45005:2020 general guidelines for safe working during Covid 19 pandemic.



Contenuti correlati

  • Sicurezza e rischi nell’era digitale

    Rischi e pericoli sulle macchine cambiano con l’evoluzione della tecnologia: il nuovo Regolamento Macchine adegua la normativa ai requisiti relativi ai sistemi con algoritmi evolutivi, digitalizzazione, robotica, software e cybersecurity Pubblicato in Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il...

  • Sensori, sempre più intelligenti

    Industria 4.0, digitalizzazione e IIoT stanno facendo rapidamente evolvere il mondo dei sensori, che diventano sempre più ‘intelligenti’ e capaci di rilevare innumerevoli parametri da macchinari e impianti Con l’avvento del paradigma 4.0, la digitalizzazione dei processi...

  • Intelligenza Artificiale in produzione

    L’Intelligenza Artificiale (AI) inizia a mostrare tutto il suo potenziale innovativo anche nei sistemi produttivi. Dai sistemi di controllo, che diventano più flessibili e proattivi, alla visione artificiale, che acquista qualità e precisione, fino alla manutenzione, che...

  • Il wireless nell’industria

    Antenne, repeater, adattatori, ricevitori, software e accessori per la comunicazione senza fili in ambito industriale I progressi nella velocità della rete wireless e la riduzione della latenza hanno modificato radicalmente la comunicazione. La tecnologia cellulare wireless è...

  • Layer di collegamento tra produzione e management

    Come si crea uno ‘strato software’ che faccia realmente convergere IT e OT? Efficienza, sicurezza e interoperabilità sono le 3 parole chiave A cosa ci riferiamo quando parliamo di Production & Management Integration Layer? È presto detto....

  • Il metaverso industriale incontra l’IA

    Utilizzando applicazioni di intelligenza artificiale, che sono basate su semiconduttori di Nvidia e software industriale di Siemens, HD Hyundai sta sviluppando navi alimentate da combustibili privi di emissioni di carbonio. Leggi l’articolo

  • sicurezza AI Axitea
    AI e sicurezza: come prevenire gli infortuni sul lavoro

    Di Marco Bavazzano, Amministratore Delegato di Axitea Ciclicamente, e con dispiacere, ci troviamo a leggere o ascoltare di storie di infortuni sul lavoro che hanno purtroppo spesso un epilogo tragico, con conseguenti bilanci, commenti e iniziative sulle...

  • Sicurezza: normative e legislazioni, come farvi fronte

    La sicurezza è un concetto: bisogna imparare a conoscerlo e a diffondere la cultura della sicurezza. Normative e legislazioni servono e sono doverose in ogni attività produttiva, ma vanno comprese nel loro senso più profondo. Per aumentare...

  • Siemens presenta uno dei dispositivi di gestione dei circuiti terminali più innovativi al mondo

    Siemens ha sviluppato uno dei dispositivi di gestione dei circuiti più innovativi al mondo, grazie all’adozione di una tecnologia di commutazione elettronica all’avanguardia. Sentron ECPD (Electronic Circuit Protection Device) è in grado di interrompere elettronicamente il circuito...

  • Acqua ed energia al sicuro

    Un’azienda svedese di servizi pubblici per l’energia e l’acqua ha deciso di migliorare sia la sicurezza sia l’affidabilità attraverso l’integrazione IT/OT e per farlo ha scelto Fortinet Falu Energi & Vatten (Energia & Acqua) è un’azienda municipalizzata...

Scopri le novità scelte per te x