Soluzioni 4.0 ready

Lapp presenta la nuova linea di switch industriali Etherline Access.

Pubblicato il 15 febbraio 2018

Il panorama industriale sta evolvendo rapidamente e l’automazione integrata dei processi produttivi rende sempre più indispensabili infrastrutture di rete performanti e sistemi di connessione veloci e affidabili, a garanzia della massima competitività. Il nostro Paese è il settimo più industrializzato al mondo e il secondo in Europa*, tuttavia sono ancora molte le aziende che non investono in tecnologie abilitanti. Il Piano Nazionale Industria 4.0, prorogato anche per quest’anno, si configura quindi come un valido strumento per raggiungere obiettivi importanti, anche grazie alla conferma del super e iper ammortamento, rispettivamente al 140% e al 250%, per quelle realtà che acquisteranno macchinari o servizi in ambito Industry 4.0.

“Una sfida per il mercato, ma un’opportunità per Lapp Italia” dichiara Gaetano Grasso, Direttore Marketing di Lapp Italia – filiale del Gruppo Lapp, tra i leader nello sviluppo e produzione di soluzioni integrate nella tecnologia di cablaggio e di collegamento. “Grazie al giusto mix di soluzioni e un servizio di consulenza di prima classe, operiamo a fianco dei clienti per guidarli nella scelta dei sistemi di connessione più adatti in virtù dell’applicazione e dello specifico contesto. Forti del nostro orientamento verso l’innovazione continua, partecipiamo alle principali manifestazioni italiane dedicate all’Industria 4.0, per contribuire a diffondere e promuovere la cultura IioT,” ha concluso Grasso.

La gamma di soluzioni Lapp studiate ad hoc per le Smart Factory si arricchisce oggi con l’introduzione di Etherline Access, la sua prima serie completa di switch industriali.
In dettaglio, i nuovi switch sono disponibili con cinque o otto porte RJ45 fast ethernet, in versione unmanaged, Etherline Access U05T e U08T o in versione managed Etherline Access M05T e M08T, che si connotano per tempi di ripristino di soli 20 millisecondi in caso di interruzione del segnale di trasmissione in sistemi fino a 250 componenti in configurazione ad anello. Si distinguono, inoltre, per alimentazione ridondante e diagnostica delle connessioni all’avanguardia.

Ulteriore punto di forza ad alto valore aggiunto di Lapp che sta alla base di una comunicazione dati stabile e sicura, è la linea di cavi per reti ethernet industriali Etherline. Sinonimo di massima affidabilità e sicurezza, è ideale per posa fissa, mobile e per applicazioni speciali, come ad esempio la posa interrata.  Questi cavi sono progettati per resistere a flessione e/o torsione a velocità spesso estreme, garantendo, inoltre, la più alta rapidità nella trasmissione dei dati, anche in ambienti ostili.

L’edizione 2017 di SPS Norimberga è stata l’occasione per presentare E Etherline PN (Profinet) CAT. 7 che, raggiungendo velocità di connessione fino a 10 gigabit al secondo si classifica come cavo CAT. 7, perfetto, ad esempio, per l’utilizzo in sistemi che dispongono di numerosi sensori o con videocamere ad alta risoluzione per il controllo qualità, operando ad alte frequenze di trasmissione di 600 MHz. I cavi Lapp Etherline PN CAT. 7, in tal senso, assicurano le più elevate performance negli anni, anche in caso di usura dovuta al tempo. In aggiunta, grazie al loro diametro ridotto, di soli 8,1 mm per i cavi in posa fissa e 8,7 mm per cavi flessibili sono adatti per applicazioni in spazi ridotti. Infine, la certificazione per le reti Profinet li rende compatibili con tutte le categorie di prodotto che presentano questo standard.

*http://www.confindustria.it/wps/portal/IT/CentroStudi/Centro-Studi/News/



Contenuti correlati

  • Robotica + automazione = Pharma 4.0

    Sempre cauta nell’adottare soluzioni di robotica e automazione, l’industria farmaceutica-medicale sta cambiando direzione verso un’automazione sempre più spinta Leggi l’articolo

  • Visibilità completa sulle reti IT e OT

    Tool hardware e software di diagnostica e monitoraggio del funzionamento di reti convergenti IT-OT, anche in un’ottica di cybersecurity Leggi l’articolo

  • Meno atomi, più bit

    Un convegno organizzato da Anie Automazione ha fatto luce sul tema della servitizzazione: la digitalizzazione porta all’introduzione di nuovi modelli di business anche nel settore dell’automazione, dove il valore di un prodotto è sempre meno legato alla...

  • I 75 anni di Lenze, verso il futuro dell’automazione

    Lenze compie 75 anni e, forte dell’esperienza costruita nella sua lunga storia e delle forti competenze IT, punta per il futuro a proporsi sempre più come partner per l’automazione dei clienti, investendo e collaborando con loro allo...

  • Siemens alla conferenza stampa di anteprima SPS Italia 2023

    “‘Networking’: questo in una parola rappresenta per noi SPS Italia, un appuntamento irrinunciabile, dove confrontarci con i nostri stakeholder sui temi più sfidanti dell’industria del futuro. Una manifestazione che ci fornisce un’ulteriore occasione per stare al fianco...

  • Bharat Gear Num CNC
    Retrofit di una rettificatrice per ingranaggi con sistema CNC Num

    Bharat Gears, uno dei maggiori produttori indiani di ingranaggi di qualità, è riuscita a riadattare una rettificatrice per ingranaggi Reishauer RZ361A con un sistema CNC avanzato Num Flexium+68. Fondata nel 1971, Bharat Gears è cresciuta costantemente fino...

  • Barriera fotoelettrica SLG-2 da Sick: flessibilità e minimo ingombro

    La seconda generazione della “Slim Light Grid” brilla per la sua flessibilità e funzionalità. Le dimensioni contenute, il design sottile e senza zone cieche, le altezze di rilevamento regolabili garantiscono una facile integrazione nelle macchine in cui lo spazio...

  • Nuove funzionalità OCR basate sull’IA per In-Sight 2800

    Cognex Corporation ha ampliato le funzionalità del suo sistema di visione In-Sight 2800 includendovi il riconoscimento ottico dei caratteri (OCR). Il nuovo strumento ViDi EL Read, basato sulla tecnologia Edge Learning, riconosce con facilità caratteri leggibili dall’uomo...

  • Le cinque tendenze della robotica nel 2023

    Nonostante le condizioni dell’economia mondiale, segnate, tra gli altri, dal conflitto tra Russia e Ucraina, incertezza economica e inflazione, il settore della robotica continua a registrare una crescita significativa. Lo confermano i dati dell’International Federation of Robotics...

  • Ucimu: nel 2023 prosegue il trend positivo di macchina utensile, robotica e automazione

    Non si arresta la crescita dell’industria italiana costruttrice di macchine utensili, robot e automazione che, dopo un 2021 decisamente positivo, chiude il 2022 con incrementi a doppia cifra per quasi tutti i principali indicatori economici e si...

Scopri le novità scelte per te x