Strumenti software per aumentare l’efficienza nell’industria

Pubblicato il 12 agosto 2022

Chi opera nel settore industriale sa bene che la prima esigenza dell’azienda è quella di tenere monitorati i processi produttivi, sia che ci si riferisca all’output di prodotto (quindi considerando l’efficienza produttiva), sia che ci si riferisca alla macchina (in questo caso si considerano eventuali blocchi o colli di bottiglia nell’intero processo).

Per queste e altre validissime motivazioni, lo strumento informatico principale a cui si tende a dare importanza nel settore industriale è il MES (Manufacturing Execution System).

Il MES è un sistema informatizzato, appunto, la cui principale funzione è quella di monitorare, gestire e controllare le funzioni produttive di un’azienda, concertando funzionalità che riguardano la raccolta dei dati dalle macchine di produzione, il calcolo delle tempistiche, il rilevamento di eventuali inefficienze, il collegamento a strumenti gestionali e amministrativi per l’automatizzazione degli ordini, il controllo dell’andamento di magazzino, ecc.

Questi strumenti funzionano per lo più grazie a un’interfaccia molto intuitiva e a una miriade di sensori dislocati nella filiera, talvolta anche grazie all’inserimento manuale di dati.
Grazie a questi strumenti, i responsabili IT delle aziende manifatturiere sono in grado di avere in tempo reale il quadro completo del funzionamento di ogni singola parte informatizzata dell’azienda (CRM, ERP, processi produttivi, funzionamento macchine, ecc.) acquisendo una buona e abbondante dose di tranquillità nel loro lavoro quotidiano.

Ma considerando tutto questo, chi gestisce e controlla gli end-point? Chi aggiorna i firmware e i sistemi operativi dei dispositivi associati ai macchinari? Chi applica le patch di sicurezza ai PC, Thin Client, Raspberry di tutta l’azienda, compresi quelli presenti negli uffici e nelle eventuali sedi remote?

Il concetto fondamentale è che non va tralasciato nessun aspetto, nemmeno il più banale. È vero che la gestione degli end-point non contribuisce per prima all’aumento dell’efficienza di un’azienda manifatturiera e nemmeno aggiunge un valore smisurato alla produzione o ai processi produttivi, ma è comunque un fattore importante, del quale purtroppo ci rendiamo conto solo quando ci sono dei problemi e quando è troppo tardi.

I problemi (o le inefficienze) principali che si possono verificare senza adeguati strumenti di gestione e controllo degli end-point sono: problemi legati alla sicurezza dell’infrastruttura informatica, inefficienze date dalla creazione di nuove postazioni di lavoro, altri possibili criticità derivanti da un non adeguato controllo degli accessi e, soprattutto, da un accesso sconsiderato da parte degli utenti a risorse aziendali, altre inefficienze provenienti dalla gestione di dispositivi eterogenei e/o remoti e/o appartenenti a personale in smart working, fino ad arrivare a problemi di carattere legale di gestione del dato.

Per tutti questi motivi si consiglia di affiancare a tutti gli strumenti relativi al MES e a quelli atti ad aggiungere efficienza, ridurre i costi, eliminare i tempi morti e fornire fotografie in tempo reale dei processi dell’azienda, anche strumenti di gestione e controllo dei dispositivi.

La soluzione Praim, azienda globale che sviluppa soluzioni software per la creazione e gestione di postazioni di lavoro evolute e soluzioni hardware Thin Client, a tutto questo è da sempre ThinMan una console unificata di gestione degli end-point che permette al responsabile IT, di avere a portata di mano tutte le informazioni relative a PC, Thin Client, Raspberry ecc., con qualsiasi sistema operativo. Ciò consente di poter quindi aggiornare, accendere, spegnere, clonare, configurare policy di accesso di utenti a determinate risorse selezionate, fare assistenza remota, facilitare l’accesso al VDI e a risorse cloud, gestire i dispositivi eterogenei fuori sede come se fossero in ufficio e molto altro, grazie all’integrazione della console con le altre soluzioni software di Praim: ThinMan Feature Pack, Agile, ThinOX4PC, ecc.

Praim dà la possibilità di rendere ancora più efficienti i processi e l’infrastruttura informatica ad aziende di qualsiasi settore; anche quello industriale.

Fonte foto Pixabay_StockSnap

Di Jacopo Bruni, Marketing Manager di Praim



Contenuti correlati

  • Libertà e apertura per tutti: questo il trend nell’automazione secondo Bosch Rexroth

    La trasformazione nell’automazione industriale è ben avviata e farà un grande passo avanti nel 2022. Le richieste di semplicità e flessibilità dal punto di vista tecnologico e di indipendenza dalle filiere globali stanno aumentando in modo significativo....

  • Per Pittarello un pret-a-porter ‘software designed’ firmato Nutanix

    Pittarello, storica azienda che vende da oltre trent’anni calzature, prodotti di abbigliamento e accessori, ha scelto le soluzioni software Nutanix per rinnovare l’infrastruttura IT, portando ancora più sicurezza e scalabilità al business, il tutto con una gestione...

  • Siemens al Festival dell’Acqua 2022

    La manifestazione, ideata e promossa da Utilitalia, propone tre giorni di riflessioni e approfondimenti con esponenti della politica, tecnici ed esperti del settore. Il contenimento degli effetti dei cambiamenti climatici, la digitalizzazione, l’impatto del Piano Nazionale di...

  • AVEVA annuncia una partnership strategica con Aras

    Aveva e Aras hanno siglato una collaborazione OEM esclusiva per la realizzazione di soluzioni per la gestione del ciclo di vita degli asset. Aveva, attraverso la piattaforma Aras Innovator, fornirà una serie di soluzioni Asset Lifecycle Management scalabili,...

  • Con OpenRadioss, Altair Radioss è disponibile come tecnologia open-source

    Altair ha annunciato che Altair Radioss, un codice di simulazione dinamica ad elementi finiti (FEA) collaudato nel settore, è ora disponibile come tecnologia open source con il nome di OpenRadioss. Con OpenRadioss Altair si propone di accelerare...

  • Copa-Data lancia zenon 11: soluzioni software per rispondere alle sfide del futuro

    Copa-Data ha rilasciato zenon 11, l’ultima versione della sua piattaforma software per l’automazione industriale. Questa nuova versione introduce la MTP Suite, uno strumento potente e rivoluzionario che permette la produzione modulare per applicazioni in ambito automotive, food&beverage, life...

  • Gestione avanzata per i servizi idrici

    A Jesi e Castelbellino, Viva Servizi ha deciso di sottoporre il sistema di depuratori a un aggiornamento anche della gestione degli allarmi con lo Scada di GE distribuito e supportato in Italia da ServiTecno Leggi l’articolo

  • Efficienza, monitoraggio e controllo remoto

    Come è possibile garantire controllo, sicurezza, aggiornamento e riconfigurazione dei dispositivi periferici? Leggi l’articolo

  • Una giusta soluzione software: Phoenix Contact presenta PLCnext Technology

    I settori di applicazione della tecnologia dell’automazione ricorrono sempre più frequentemente alle tecnologie provenienti dall’ambiente IT. Questo avviene poiché le esigenze poste all’automazione, e in particolare ai PLC, sono sempre nuove e in costante evoluzione, motivo per...

  • La tecnologia digitale e il software ci hanno ‘protetto’!

    Centinaia di citazioni, articoli sull’utilizzo del digitale durante la pandemia. Gradivo portare il mio contributo particolare su questo argomento. Confermo che questa tecnologia ci ha permesso di ‘scampare’ a molti danni materiali e di salute attivati dalla...

Scopri le novità scelte per te x